martedì 15 ottobre 2019

La mia prima Ricetta per un Latte Detergente, Facilissima!

Ciao a tutti!
Torno oggi, dopo molto tempo, per presentarvi una nuova ricetta, una ricetta molto, molto semplice, adatta a tutti, per un prodotto di largo uso, che non ho mai avuto occasione di preparare fino ad ora, in tutti questi anni!
Si tratta del mio primo Latte Detergente!
Sono proprio soddisfatta, perché viene esattamente come lo volevo, molto cremoso, ma allo stesso tempo fondente.
Mi è venuto leggerissimamente troppo denso rispetto a come lo volevo, questo semplicemente lo rende meno agevole da tirar fuori dal flacone, tanto che verso la fine della confezione ho dovuto ribaltare il contenitore, tenendolo a testa in giù, e poi prelevare quello che riuscivo infilando il dito nel flacone.
Sono comunque rimasta così soddisfatta, che il prossimo step sarà provare a farne una versione con qualche aggiunta di tensioattivi, per vedere se mi riesce ancora più valido come struccante.
Per ora funziona per rimuovere una base completa, ma solo sfregando un pochino con dischetti di cotone o panno struccante, voglio provare per vedere se riesco a renderlo ancora più efficace!

Ecco la Ricetta:

Fase A
Acqua 82,3
Glicerina 5
Xantana 0,2

Fase B
Metilglucosio Sesquistearato 3
Alcol Cetilico 2
Olio di Riso 5
Burro di Karitè 1

Fase C
Pantenolo 1
Fenilight 0,5

Procedimento:

Si tratta di una ricetta davvero di facilissima replicazione, è comunque un'emulsione a caldo, ma di quelle super, super semplici, dato che il prodotto l'ho addensato al minimo, e le aggiunte post emulsione sono proprio il minimo indispensabile!
La Fase A, acquosa, è proprio basic, non sto a rispiegare la tecnica per chi è ai primi passi, ma rimando direttamente qui, per la tecnica base della Xantana.

La Fase B non è certo più difficile, basterà pesare gli emulsionanti e l'Olio di Riso nel contenitore e mettere a scaldare a bagnomaria.
Come sempre, bisognerà pesare a parte il Burro di Karitè, così da aggiungerlo solamente ad emulsionanti ben sciolti, sotto i 65-70°C.

Una volta che entrambe le fasi sono pronte e calde al punto giusto, si può procedere all'emulsione, frullatore ad immersione, e via, con almeno qualche minuto di frullata.
Il prodotto è molto fluido, quindi non dovreste incontrare difficoltà, anche nel “ripescare” il prodotto che si accumula in alto, e non viene proprio ben mescolato.
Con un prodotto più denso ci vogliono diversi cicli di pulitura del frullatore e mescolate manuali, con questo una basta e avanza!

Una volta emulsionato, non resta che attendere il raffreddamento, ma già sotto i 65°C si può cominciare ad aggiungere il Pantenolo, mentre sotto i 45°C si può aggiungere anche il Fenilight.
Insomma, veloce come procedimento!

Gestione delle Omissioni/Sostituzioni:

Gli ingredienti sono davvero pochi, a parte qualche prova con emulsionanti diversi, e l'omissione del Pantenolo, non vedo possibilità.
Il conservante è forse l'unico ingrediente che si può variare con facilità, non c'è vincolo sul fatto che sia idrosolubile o liposolubile, basta che non abbia altre incompatibilità con il resto degli ingredienti!
Per il resto vi consiglierei di attenervi a questa ricetta, è davvero super, super semplice!

Ecco il risultato:

Come latte detergente è davvero di qualità, mi è piaciuto molto, nonostante sia stata la mia prima ricetta di questo tipo, ha un tocco molto fondente, e scorre molto bene quando sia quando viene applicato sul dischetto, che sul viso, per poi rimuovere con il dischetto vuoto.
Funziona alla perfezione anche per struccare le labbra, a patto che non si usino rossetti liquidi ad alta tenuta, per quelli, senza una mangiata oleosa prima, purtroppo non basta da solo.


Anche per oggi è tutto!
A presto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

venerdì 11 ottobre 2019

Haul di Settembre!

Ciao a Tutti!
Anche questo mese vi parlo degli ultimi acquisti... e che questo mese sono stati proprio tanti!
Ho avuto una modesta entrata extra... e mi sono proprio data alla pazza gioia!

Il primo prodotto in realtà è un regalo, i suoceri sapevano della mia passione per Acqua di Giò come profumo, e hanno deciso di regalarmi il cofanetto, è effettivamente un profumo, e di conseguenza un cofanetto pensato per uomo... ma il profumo mi piace, mal che vada gli altri prodotti li userà il mio fidanzato:


  • Giorgio Armani – Eau de Toilette – Acqua di Giò
  • Giorgio Armani – Acqua di Giò – Gel Doccia e Capelli
  • Giorgio Armani – Acqua di Giò – Balsamo Dopo-Barba

n effetti in molti casi i prodotti aggiunti sono regalati, a pari prezzo di solito si acquista o il solo profumo, o lo stesso profumo, nella stessa taglia con i prodotti coordinati, quindi tanto vale averli!

I seguenti due acquisti li ho fatti entrambi da Sephora, ma con due modalità, ho prima fatto un ordine online, per la promozione Ole Henriksen:

  • Anastasia Beverly Hills – Brow Definer – Triangular Brow Pencil – Medium Brown
  • Anastasia Beverly Hills – Perfect Brow Pencil – Medium Brown
  • Sephora Collection – CTN – Organic Cotton Pads (x3)
  • (Omaggio) Ole Henriksen – Banana Bright Eye Crème
  • (Omaggio) Ole Henriksen – C-Rush Brightening Gel Crème
  • (Omaggio) Ole Henriksen – Goodnight Glow Retin-ALT Sleeping Crème
  • Biotherm – Aquasource Gel
  • Beauty Blender – Bounce – Liquid Whip Long Wear Foundation – 2.10/3.25/3.60/4.30

Ovviamente ho scelto gli ultimi due fra i campioncini disponibili, sono stata proprio contenta di aver ricevuto effettivamente quelli richiesti!

Il secondo giro di acquisti di Sephora l'ho fatto direttamente in negozio, ma sono stata lì principalmente per comprare due prodotti da regalare (che ovviamente non posso mostrarvi, anche perché li ho regalati il giorno stesso), e ne ho approfittato sia per comprarmi un pennello scontato che già puntavo da qualche tempo (c'era la promo solita del -20%), che per ritirare il Regalo di Compleanno, quest'anno una banalissima maschera in tessuto... sempre meno insomma!

  • Due prodotti da regalare
  • Zoeva – Face – Pennello 109 – Luxe Face Paint
  • Sephora Collection – The Primer Mask (Regalo Compleanno)
  • Carolina Herrera – Eau de Parfum – Good Girl
  • Laneige – Water Sleeping Mask
  • Lancôme – Visionnaire – Trattamento di Correzione Rughe – Pori – Texture

Volevo comprare un altro prodottino, ma è stato un bene che non fosse disponibile, viste le ulteriori spese che ho fatto durante il mese!
In realtà ero anche andata lì per comprare un prodotto che è ormai andato fuori produzione, speravo di trovarlo ancora: Il One and Done di UD... purtroppo non era più disponibile nemmeno fra gli Sconti Sexy...
Avrei dovuto girare ogni Sephora di zona...
Infine ho rimediato, a metà mese, acquistandolo da LookFantastic (purtroppo non a prezzo scontato sigh 😭!):

  • Urban Decay – One and Done – Light Medium

Ho definitivamente ceduto perché non volevo proprio perdermi l'occasione di provarlo! L'ho puntato per molto tempo, ma avendo già troppi prodotti, e non essendo questo un prodotto del tutto economico... ho rimandato a lungo.
Ormai rimarrà per l'anno prossimo, dato che ormai sono ritornata al colorito giusto per riprendere ad usare il mio fondo MUFE, ma sarà perfetto per la primavera ed estate prossima!

Oltre a quest'altra follia, nella prima metà di settembre c'è stata anche la promo Kiko sui mascara, dato che comincio ad averne discretamente bisogno, mi sono trattenuta su tutto il resto, ma visto il prezzo super conveniente, ho voluto sceglierne uno.
La scelta è ricaduta su uno dei mascara L.E. che ha fatto furore la scorsa stagione, e che quindi è stato riproposto.
La confezione non è più quella della L.E., è piuttosto basic, ma ho voluto fidarmi del prodotto in sè, e poi, per 3,99 € non potrà certo non valere la pena di provarlo:

  • Kiko – Maxi Mod – Volume and Definition Mascara

Infine, l'ultimo giro di acquisti è stato fatto in occasione della Fashion Week, come non approfittare di un incontro, per fare un minimo di Shopping Beauty in centro?

  • MAC – Blot Powder – Medium
  • Caudalie – Vinoperfect – Essenza di Luminosità

Ne ho approfittato per passare da MAC (avevo proprio bisogno di una cipria compatta!) e dalla Boutique Caudalie, che avevo visitato per la prima volta giusto perché mi ero candidata per testare dei loro prodotti tramite MyBeauty, e non ero stata scelta, ma invitata a farmi dare un omaggio lì (ho recensito i prodotti ricevuti qui).
Ci sono tornata ora perché rivolevo assolutamente l'Essenza Esfoliante con cui mi ero trovata bene l'anno scorso!
Questi sono i campioncini che mi sono stati lasciati in occasione dell'acquisto:

  • Caudalie – Vinoperfect – Radiance Serum Complexion Correcting
  • Caudalie – Vinopure – Serum Infusion Anti-Imperfections
  • Caudalie – Vinopure – Lozione Purificante Pelle Perfetta

Anche per oggi è tutto!
Al più presto le recensioni di tutto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

martedì 8 ottobre 2019

Make Up Review di Settembre!

Ciao a Tutti!
Anche oggi torno a parlarvi di qualche prodotto da Make Up che ho avuto modo di utilizzare negli ultimi tempi, e visto che ho ripreso a truccarmi, anche se non con la costanza di prima, recupero molto del tempo perduto!
Ritorno finalmente a recensirvi un po' di prodotti occhi!
                                                                                                                                                                  

Nevecosmetics – Ombretto in Polvere Libera – Fondente:

Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77499), C.I. 77007 (Ultramarines), Mica (C.I. 77019)

0,7 g
3,90 €
2 g
7,90 €

Mi è stato ceduto questo ombretto da tempo, è una minisize che immagino sia stata mandata in omaggio, come fa spesso Nevecosmetics.
Viene definito dall'azienda un “marrone profondo e caldo, ideale per definire lo sguardo. Intenso e dalla finitura completamente matte e reso speciale dal particolare sottotono ruggine.”
Visibilmente lo definirei un ombretto Rosso Mattone molto scuro, sicuramente cupo, quello che però mi ha molto sorpreso all'uso, è che si tratta di un colore molto più violaceo, “livido” di quel che ci si aspetterebbe vedendolo nella jar.
Insomma, sembra un bel tono mattonato, sicuramente molto caldo considerandone l'uso come ombretto, invece la resa sugli occhi mi ha davvero perplesso.
Infatti su di me vira davvero tantissimo, pensavo di utilizzarlo per realizzare uno smoky caldo, un po' seguendo la moda del Make Up esageratamente caldo sugli occhi... invece al posto di risultare “mattonato”, finisce per risultare molto violaceo, quasi freddo insomma.
Se come qualità della polvere lo preferisco infinitamente rispetto a Zen, di cui vi ho parlato sopra, non sono comunque completamente soddisfatta.
La resa della polvere non è comunque il massimo, ci sono ombretti in polvere libera di buona qualità, come di qualità pessima... questo sinceramente non mi piace.
Se ad esempio ho avuto molta fortuna con Jazz, con questo mi trovo un po' come Charleston, il prodotto tende ad essere poco sfumabile, e anche se non lo fa come Zen, tende un po' alla semi-trasparenza, infatti per arrivare al colore pieno bisogna fare molte passate.
Inoltre, a prescindere dal fatto che su di me vira molto, e mi mette in difficoltà sull'abbinamento di colore, è poco omogenea come polvere, fa “grumi” e anche usando colori abbinabilissimi, finisce per non avere una resa straordinaria, soprattutto in foto, dove si perdono assolutamente le aree di sfumatura.
Qui vi mostro un tentativo di Smoky che ho fatto utilizzando come ombretti solo Fondente, Petra di Nabla e Laetus della KVD.


Probabilmente, per chi si trova ad usare come base per lo smoky nero una base grassa (matita o ombretto cremoso nero), il risultato di uno smoky che parte dal nero (il mio l'ho voluto provare solo con Fondente perché pensavo fosse abbastanza cupo per me, dal vivo resta leggermente più cupo, ma non abbastanza, serve comunque il nero se si vuole fare uno smoky e non una palpebra piena con bordatura importante), sarebbe davvero buono, ma non ho avuto occasione di testare il pigmento per sfumare direttamente la base cremosa, dato che le mie palpebre non tollerano più basi cremose consistenti.
Il produttore consiglia il pigmento anche per scurire senza spegnere altri pigmenti in polvere libera (immagino specialmente Blush, più raramente Ombretti, difficilmente Terre, che siano fredde o calde), ma sinceramente non ne ho proprio bisogno!
Magari funziona benissimo in questo senso (anche se immagino più per adattare qualche prodotto per pelli scure, dato che il pigmento è molto profondo e cupo), ma non ho prodotti che valga la pena rovinare per un tentativo...

Nevecosmetics – Ombretto in Polvere Libera – Zen:

Mica (C.I. 77019), Iron Oxides (C.I. 77499, C.I. 77491, C.I. 77492)

0,7 g
3,90 €
2 g
7,90 €

Anche quest'altro è stato un omaggio da parte di Nevecosmetics, e quindi mi è stato ceduto per inutilizzo.
In realtà è stato un colore che non mi sarei aspettata di ricevere, pensavo potesse essere utile anche a chi l'ha ricevuto.
Si tratta infatti di un marrone freddo anche abbastanza carino!
Viene definito dall'azienda un “marrone freddo opaco che sta bene con tutto e tutti. Neutro come un grigio, naturale come un marrone, intenso come un nero...”
Vedendo la polvere, si direbbe abbastanza scuro, in realtà lo definirei un marrone freddo medio, forse per alcune carnagioni anche neutro-chiaro.
Effettivamente la qualità della polvere libera non è buona, non è un colore bello pieno, e che si sfuma bene (per esempio Jazz di Nevecosmetics è valido), purtroppo è un bel colore di partenza, ma un po' troppo poco scrivente, per nulla uniforme da sfumare e anche molto, molto svolazzante.
Incredibilmente quando si fa lo swatches sulla mano esce fuori un marrone decisamente scuro... ma assolutamente non è un'intensità che sono riuscita a replicare anche sulle palpebre, usando i pennelli!
Risulta un colore totalmente slavato rispetto a quello che potete vedere qui sotto, anche stratificando, non si raggiunge questa intensità, tanto che l'ombreggiatura fatta sulla palpebra fissa risulta meno intensa rispetto a quando uso Rosewood di Clarins, nettamente più chiaro nello swatch! 😣
Sugli occhi non mi ha soddisfatto proprio, come tonalità, nonostante la resa opposta sullo swatch, è una versione meno intensa del Clarins che uso con molta soddisfazione, insomma, per truccare gli occhi è un pigmento proprio scadente, una delusione al 100%.
Ho provato a riciclarlo come terra fredda da Contouring, ed effettivamente riprende abbastanza lo stick di Fenty, in modo abbastanza preciso, intensificandone l'effetto.
Purtroppo, anche per quest'uso non mi ha soddisfatto gran che la qualità della polvere, infatti, anche se il colore in sé sarebbe perfetto, non è minimamente gestibile nella sfumatura!
Purtroppo usato sul viso risulta molto sempre poco sfumabile, probabilmente con un pennello molto più preciso otterrei un risultato accettabile, quantomeno per “riciclare” il prodotto, ma impegnandomi con la massima attenzione...
Insomma, assolutamente non vale la pena di acquistarlo, penso che proprio sia uno degli ombretti minerali con cui mi sono trovata peggio!

Estèe Lauder – Pure Color Envy Matte Lipstick – 110 – Covetous Nude:

Octyldodecanol, Ricinus Communis Seed Oil, Silica, Tricaprylyl Citrate, Isononyl Isononanoate, Ozokerite, Paraffin, Phenyl Trimethicone, Ethylhexyl Palmitate, Microcrystalline Wax, Caprylic/Capric Triglyceride, Copernicia Cerifera Cera, Tocopherol, Sodium Hyaluronate, Ascorbyl Palmitate, Olea Europaea Fruit Extract, Triticum Vulgare Extract, Polydecene, Cholesterol, Acrylates Copolymer, Lauryl Methacrylate/Glycol Dimethacrylate Crosspolymer, Polyethylene Terephthalate, Silica Dimethyl Silylate, Potassium Sulfate, Butylene Glycol, Oleic Acid, Glyceryl Stearate, Palmitic Acid, Stearyl Stearoyl Stearate, Aroma, Vanillin, Saccharin
May Contain (+/-):
Mica, Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499), Blue 1 Lake (C.I. 42090), Carmine (C.I. 75470), Red 6 (C.I. 15850), Red 6 Lake (C.I. 15850), Red 7 Lake (C.I. 15850), Red 21 Lake (C.I. 45380), Red 28 Lake (C.I. 45410), Red 30 Lake (C.I. 73360), Red 33 Lake (C.I. 17200), Yellow 5 Lake (C.I. 19140), Yellow 6 Lake (C.I. 15985)

3,4 g
20,50-35,18 €

Come avevo mostrato in occasione dell'Haul, questo rossetto mi è stato ceduto ad uno Swap Party, il motivo? Ovviamente il colore del tutto importabile!
Si tratta di un Nude che dallo stick potrebbe apparire meraviglioso... purtroppo una volta applicato emerge un tono molto acceso e leggermente aranciato, che probabilmente potrebbe accordarsi soltanto con l'incarnato di qualche Primavera.
L'ho comunque voluto prendere perché si sa, un po' sono fissata con il riciclo, e con i mischioni... un po' perché ho pensato di riciclarlo come blush, cosa che mi è stata anticipata proprio da chi me lo ha ceduto!
Effettivamente come blush ha un colore meraviglioso, soprattutto ora, che sono ancora vagamente abbronzata, e ho acquistato quel tono doratino di fine estate, colora il giusto le guance, senza esagerare, ma accordandosi anche perfettamente con i Bronzer!
Ho anche capito perché come colore mi ha subito dato questa ispirazione, in effetti è molto, molto simile al Blush in crema L.E. di Kiko che mi è stato ceduto al primissimo swap, e che uso con molta soddisfazione specialmente in estate!
La tonalità del rossetto è leggerissimamente più scura, ma anche un pelino più accesa, il ché forse lo rende più presente rispetto al blush.
La cosa divertente è che ha anche una texture adattissima all'uso sul viso, se non ci fosse scritto, penso che non mi renderei conto che si tratta di un rossetto e non di un blush in stick! 😅
La resa naturale come blush è visibile anche nella foto di sopra, dove però ho sovrapposto anche un po' di bronzer.

Wycon – 4Ever – 9 – Forever Cinnamon:

Aqua, Octyldodecanol, Trimethylsiloxyphenyl Dimethicone, Phenyl Trimethicone, Glycerin, Ethylcellulose, Polyacrylamide, C13-14 Isoparaffin, Phenoxyethanol, Laureth-7, Disodium EDTA, Aroma, Butyl Methoxydibenzoylmethane, Sodium Saccharin, PPG-26 Buteth-26, Ethylhexyl Methoxycinnamate, Ethylhexylglycerin, PEG-40 Hydrogenated Castor Oil, Ethylhexyl Salicylate, Silica, Alumina, Magnesium Oxide
May Contain (+/-):
Titanium Dioxide (C.I. 77891), Red 33 (C.I. 17200), C.I. 15850 (Red 6, Red 7 Lake), Red 28 Lake (C.I. 45410), Iron Oxides (C.I. 77499), Red 22 Lake (C.I. 45380), Yellow 5 Lake (C.I. 19140), Blue 1 Lake (C.I. 42090)

6,8 ml
3,90-9,90 €

Anche questo prodotto mi è stato ceduto (ormai ho talmente tanti prodotti che mi vengono ceduti... che difficilmente compro!), questo in particolare perché proprio difficile da usare!
Effettivamente ci sono rimasta male anche io... quando era uscita la linea in Edizione Limitata da Wycon avevo cercato di prendermi una di queste tinte... ma avevo desistito proprio di fronte ai tester.
Il prodotto è terribilmente disomogeneo (e lo era fin da subito, non è questione del fatto che come prodotto è invecchiato), lascia dal marrone scuro al rosso pomodoro acceso e traslucido...
Proprio un cattivo prodotto, soprattutto per chi ha decise correzioni da fare alle labbra, tipo me!
Funziona discretamente (ma serve tanto sbattimento) solo come base colore, per aumentare in sostanza la tenuta dei rossetti poco resistenti (non quelli liquidi, perché con lo strato di tinta non attaccherebbero comunque).
In sostanza si fa uno strato con la tinta labbra e lo si fa asciugare, anche se è disomogeneo non importa, tanto si va a coprire con un colore simile, ma comunque difficilmente identico (meglio se leggermente più scuro, e non più chiaro), così da non vedere nettamente le aree in cui il rossetto se ne va con il tempo e il cibo.
Come tenuta effettivamente va bene, restano addirittura delle tracce che di sera si cancellano a fatica con il latte detergente, può servire sfregare con un dischetto o addirittura uno struccante a base oleosa, come il TTDO o il Lipogel Struccante di Origins, ma non sempre con successo.
Resta comunque che come prodotto è proprio mal formulato, una resa così disomogenea non è ben gestibile nemmeno sovrapponendo un rossetto di colore simile.
Qui potete vedere un tentativo che ho fatto sovrapponendo poi il Chubby di Clinique, che vi recensirò al più presto:


Insomma... forse tutto sommato è stato un bene che abbiano prodotto queste tinte solo come Limited Edition e non come linea permanente! 😕

Anche per oggi è tutto!
Spero che il post sia stato interessante!
A presto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione, ma soprattutto il gruppo di MUA e appassionati/e che mi ha aiutato con tantissimi consigli, in particolare un ringraziamento alla bravissima e pazientissima MUA MakeUp Pleasure!

giovedì 3 ottobre 2019

Aggiornamento di alcune Marche!

Ciao a Tutti!
Torno a parlarvi anche oggi di qualche prodotto o linea nuova di marche di cui ho già parlato!
Sono effettivamente tante marche, ma di ognuna ho qualche prodotto nuovo da mostrarvi, infatti oggi parlo infatti di Beltàbios, Biopoint, Derma Plus, Ekos, Le Petit Olivier, Natura Verde/NaturaVerde Bio e Parodontax!
Tante marche per un post solo, vero? 😅

Beltàbios – Camomilla – Deo Spray:

Aqua, Triethyl Citrate, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Sorbitan Stearate, Sodium Lauroyl Glutamate, Caprylic/Capric Triglyceride, Parfum, Chamomilla Recutita Flower Extract, Salvia Officinalis Leaf Extract, Benzyl Alcohol, Xanthan Gum, Sodium Benzoate, Cetearyl Alcohol, Glycerin, Potassium Sorbate, Lactic Acid

100 ml
4,89 €

Vi avevo parlato del resto della linea qui quando ho avuto modo di trovare molti prodotti della marca da Migross, che ha lanciato un po' di marche ecobio di nicchia.
Io come ho detto più volte, sono un po' perplessa di fronte ai deodoranti “naturali”, funzionano? Sicuramente qualcosa fanno, ma mi fiderei ad applicarli al mattino per sentirmi a mio agio fino a sera? Difficilmente.
Probabilmente funzionano sempre per la stessa categoria di persone: chi suda poco, chi non ha un sudore particolarmente problematico, d'inverno.
Per l'estate sinceramente mai e poi mai mi affiderei ad un tale prodotto, se non proprio prima di andare al mare, ma ovviamente ogni sudore è diverso, se già vi trovate bene con i prodotti a base di Trietil Citrato... potete provare anche questo!

Biopoint – Professional – Pure&Fresh – Shampoo per Capelli Normali e Fini:

Aqua, Cocamidopropyl Betaine, Disodium Laureth Sulfosuccinate, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Betaine, Cocamide MIPA, Panthenol, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Sodium PCA, Parfum, Decyl Glucoside, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Ethylhexylglycerin, Cetrimonium Chloride, Benzotriazolyl Dodecyl p-Cresol, Propylene Glycol, PEG-40 Hydrogenated Castor Oil, Citric Acid, Sodium Benzoate, Phenoxyethanol

400 ml
3,99 €

Ho inserito anche questo prodotto, non perché sia particolarmente “verde” come INCI, ma effettivamente, per essere un prodotto commerciale, mi dà l'idea di essere un prodotto quantomeno abbastanza delicato.
Già questo non è scontato, ma oltre a questo, non ha nemmeno siliconi, caratteristica per me indispensabile per uno shampoo, i miei capelli proprio non li tollerano, ma ovviamente, anche questa è una preferenza.
Qui vedo anche la presenza di un po' di condizionanti, quindi dovrebbe essere uno shampoo anche abbastanza districante, anche questo fattore positivo, io ne ho un certo bisogno, ho tanti capelli, spessi, ma molto indisciplinati!

Biopoint – Professional – Pure&Fresh – Maschera per Capelli Normali e Fini:

Aqua, Cetearyl Alcohol, Synthetic Beeswax, Behentrimonium Chloride, Betaine, Myristyl Alcohol, Panthenol, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Sodium PCA, Parfum, Ethylhexylglycerin, Cetrimonium Chloride, Benzotriazolyl Dodecyl p-Cresol, Propylene Glycol, Citric Acid, Isopropyl Alcohol, Sodium Benzoate, Phenoxyethanol

250 ml
6,90 €

Anche in questo caso, quello che ho visto nel prodotto è la scelta di un prodotto senza siliconi, e nello stesso tempo abbastanza districante.
Se qui la “delicatezza” non ha senso (è già un prodotto che nutre, e non che lava), mi basta già la scelta degli emollienti, estremamente “secchi”, così da non appesantire i capelli fini, e dei filmanti.
Insomma, non è un prodotto ecobio, ma mi sembra davvero ben pensato per questo tipo di capelli.

Derma Plus – Olio Shampoo – Quotidiano:

Aqua, PEG-7 Glyceryl Cocoate, Polysorbate-20, PEG-150 Distearate, Glycerin, Arctium Lappa Root Extract, Urtica Dioica Leaf Extract, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Parfum, Phenoxyethanol, Dehydroacetic Acid, Benzoic Acid

200 ml
5,00 € 

Derma Plus – Olio Shampoo – Purificante:

Aqua, PEG-7 Glyceryl Cocoate, Polysorbate-20, PEG-150 Distearate, Piroctone Olamine, Arginine, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Parfum, Phenoxyethanol, Dehydroacetic Acid, Benzoic Acid

200 ml
5,00 €

Anche in quest'altro caso, la scelta del prodotto non riguarda la sostenibilità degli ingredienti, quanto la particolarità della formula.
Il prodotto è effettivamente poco economico, ma si presenta con una formula sostanzialmente poco presente, potrei definirlo un po' l'equivalente per capelli del mio detergente a base oleosa.
In questo caso la base non è olio vegetale, e meno male, o il prodotto sarebbe davvero troppo, troppo untuoso, sulla pelle è una cosa, ma sui capelli non si può fare.
La base è quindi a pallino rosso, petrolati, ma abbiamo a che fare con una formula estremamente delicata, che porta via pochissimo grasso cutaneo, detergendo per affinità, necessario per chi ha una cute estremamente sensibile alla detersione “classica” a base di acqua e tensioattivi.
Le due varianti si differenziano per pochissimo, solo per la scelta di un paio di attivi, se si soffre di forfora effettivamente ha senso usare la Piroctone Olamina, in caso contrario prendete la prima versione, è quella adatta a voi.

Ekos – Altea – Salviettine Intime:

Aqua, Gluconolactone, Althea Officinalis Root Extract, Inulin, Alpha-Glucan Oligosaccharide, Coco-Glucoside, Lactic Acid, Citric Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sodium Hydroxide, Parfum, Citral, Limonene

12 pz
1,99 €

Altra novità da Ekos, che continua a sfornare prodottini meravigliosi (I Balsami sono tra questi!)!
La formula è proprio carina, a parte l'estratto vegetale, abbiamo diversi umettanti/filmanti, e anche di buona qualità, tensioattivi delicati, un solo tensioattivo, delicato, e usato anche in una piccola dose, e il tutto 100% pallino verde!
Sono salviettine che proverei molto volentieri, non ho avuto modo di provarle ancora, ma sicuramente considero l'acquisto per quando mi troverò a dover fare scorta!
Non posso che cominciare a consigliarle anche a voi!

Ekos – Uva Bianca – Salviette Struccanti:

Aqua, Gluconolactone, Sodium Olivamphoacetate, Vitis Vinifera Fruit Extract, Inulin, Alpha-Glucan Oligosaccharide, Glycerin, Coco-Glucoside, Triethyl Citrate, Sodium Chloride, Citric Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sodium Hydroxide, Parfum

70 pz
2,50 €

Pur non potendo garantire sull'efficacia, non posso che notare anche la formulazione di queste nuove salviette struccanti.
La base è la stessa di quelle intime, almeno quanto ad umettanti/filmanti, mentre come tensioattivi, oltre al solo Coco-Glucoside, viene aggiunto anche il Sodium Olivamphoacetate, e in una posizione più alta, data la necessità di rimuovere prodotto grasso.
Sulla carta non ho molta “fiducia” sull'efficacia struccante, anzi, difficilmente io mi trovo bene con gli struccanti a base “tensioattivo”, come anche le micellari, o i gel struccanti... ma a volte funzionano!
Basta vedere la Micellare de I Provenzali, quella effettivamente funziona!
Insomma, queste salviettine potrebbero essere ugualmente efficaci, purtroppo però, rispetto ad altre tipologie di prodotto, è impossibile saperlo senza usarle.
Purtroppo l'INCI non sempre è sufficiente!

Le Petit Olivier – Pasta d'Argilla Verde Purificante:

Illite, Aqua, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid

300 ml
3,55 €

Un solo prodotto anche di questa marca, di cui avevo recensito gran parte degli INCI diversi anni fa.
Normalmente avrei bypassato un prodotto di tale semplicità, ma mi sono un pochino più aperta di fronte ai “pronti” cosmetici da quando lavoro, e per quanto abbia orari comodi, mi trovo a spignattare molto meno.
Questo è un prodotto che mi piace per due motivi, non è una maschera pronta vera e propria, ma nello stesso tempo, permette di risparmiare molto tempo.
Infatti qui abbiamo una semplicissima base per maschera d'argilla pronta, ideale se proprio non avete nessuna intenzione di comprarvi l'argilla in polvere per mescolarla di volta in volta all'acqua, ma allo stesso tempo permette una maggiore creatività e personalizzazione nella realizzazione della maschera.
Il lato positivo è certamente la praticità, oltre a questo, ma ovviamente con un piccolo prezzo a livello ambientale, un maggiore consumo di plastica (per il tubetto), a livello economico (costa molto meno l'argilla in polvere) e cutaneo (è necessario l'uso del conservante).
La scelta chiaramente è vostra, anche in relazione a quanto spesso usate una maschera d'argilla e al tempo che avete a disposizione.

Natura Verde – Pharma – Allume di Rocca Deo Vapo – Neutro:

Aqua, Citrus Aurantium Amara Flower Water, Potassium Alum, Glycerin, Chamomilla Recutita Flower Extract, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Xanthan Gum, Gluconolactone

100 ml
2,90-2,99 €

Natura Verde – Pharma – Allume di Rocca Deo Vapo – Talco:

Aqua, Centaurea Cyanus Flower Water, Potassium Alum, Glycerin, Chamomilla Recutita Flower Extract, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Xanthan Gum, Gluconolactone

100 ml
2,90-2,99 €

Anche in questo caso, non posso che ribadire quello che ho detto per il deodorante Beltàbios, spesso i deodoranti delicati, come questi due, possono risultare inefficaci.
Sicuramente l'Allume di Potassio (o di Rocca) è un po' più forte del semplice Trietil Citrato della prima formula, ma non posso certo garantire che funzioni come i normali deodoranti commerciali antitraspiranti.
La formula è chiaramente ecobio (ad esclusione dell'Allume), ma sull'efficacia l'unica è testarlo di persona, ogni persona suda in maniera differente, e quello che funziona per una, può non funzionare per un'altra.
Io per prima ad esempio non posso usare deodoranti all'Allume... non mi fanno assolutamente nulla!

Natura Verde – Bio – Colluttorio Rinfrescante Ecobiologico:

Aqua, Polyglyceryl-4 Laurate/Sebacate, Polyglyceryl-6 Caprylate/Caprate, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Sodium Saccharin, Potassium Citrate, Sodium Monofluorophosphate, Benzyl Alcohol, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Citric Acid, Aroma, Benzyl Benzoate

400 ml
5,99 €

Ho avuto modo di vederlo quando ho visto il dentifricio che poi ho acquistato.
Sinceramente on me ne intendo particolarmente di colluttori, e ve ne ho parlato di rado proprio per questo motivo, ma stando alle indicazioni che mi ha dato proprio il mio dentista, quando si parla di colluttori che non contengono molecole ad azione antimicrobica (es. la Clorexidina dei colluttori da parafarmacia), l'effetto è puramente cosmetico.
Sostanzialmente hanno una funzione più “decorativa”, che curativa, agiscono sicuramente sull'alito, e sono fondamentalmente un prodotto per la cura di sé, ma non hanno questa gran funzione per la salute dei denti.
Soprattutto se, come in questo caso, viene aggiunta della Saccarina al prodotto!
Che dire? Questo ad esclusione del dolcificante (che trovo assurdo in un prodotto che serve per la detersione della bocca) è anche abbastanza verde!
Ma tenete conto che non protegge la vostra bocca più di quanto lo faccia un'accurata pulizia con lo spazzolino e il filo interdentale!

Natura Verde – Bio – Olio Corpo Naturale Ecobiologico:

Oryza Sativa Bran Oil, Coconut Alkanes, Argania Spinosa Kernel Oil, Parfum, Coco-Caprylate/Caprate, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil

100 ml
4,50 €

Questo è un altro prodotto sicuramente valido, ma su cui vi consiglio di riflettere, in base alle vostre abitudini.
Come in molti casi, viene proposto un Olio per il corpo, formalmente abbiamo un semplice mix di oli vegetali e frazioni, oltre che esteri.
La base del prodoto è semplice Olio di Riso, alleggerito (non si sa di quanto) da Alcani da Cocco e Coco-Caprylate/Caprate, con (immagino) minime quantità di Olio di Argan e Olio di Girasole.
Diciamo che penserei ad un olio mediamente pesante, al massimo diluito di non più di metà in esteri (anche considerando il costo).
Invece, come antiossidante viene aggiunto solo il Tocoferolo, come nella maggior parte degli oli cosmetici commerciali, un po' blando, ma se non si tiene per troppo tempo aperto il prodotto ci può stare, diciamo che è una scelta che approvo se fate largo consumo di oli per il corpo.
Insomma, per quelle piccole aggiunte si differenzia un po' da un semplice olio vegetale, anche alimentare senza fragranza, ma resta comunque un prodotto proprio non economico, pur essendo valido.

Natura Verde – Bio – Salviettine Struccanti all'Acqua Micellare:

Aqua, Poloxamer 184, Camellia Sinensis Leaf Extract, Chamomilla Recutita Flower Extract, Olus Oil, Glycerin, Polyglyceryl-2 Dipolyhydroxystearate, Lauryl Glucoside, Phenoxyethanol, Sodium Benzoate, Parfum, Citric Acid, Sodium Dehydroacetate, Glyceryl Oleate, Dicaprylyl Carbonate, Coco-Glucoside, Sodium Metabisulfite, Benzyl Salicylate, Linalool, Butylphenyl Methylpropional, Limonene, Alpha-Isomethyl Ionone, Coumarin

10 pz
2 € circa

Non deve stupire troppo che queste vengano dichiarate salviettine biologiche, effettivamente si fa più che altro riferimento all'origine biologica degli ingredienti vegetali.
A dispetto di questo però, non essendo ecobiologiche, non hanno solo pallini verdi, anzi!
Come principale tensioattivo hanno una molecola di sintesi a pallino rosso, contengono poi qualche estratto vegetale, altri tensioattivi ed emollienti a pallino giallo e verde... ma la formula di base non è ecobio, purtroppo.

Natura Verde – Bio – Giardini Imperiali – Bacche di Goji e Calendula – Sapone:

Cocos Nucifera Oil, Aqua, Sodium Hydroxide, Olea Europaea Fruit Oil, Parfum, Glycerin, Lycium Barbarum Fruit Extract, Bamboo Leaf Extract, Calendula Officinalis Flower, Potassium Hydroxide, Citric Acid, Sodium Phytate

150 g
1,95 €

Natura Verde – Bio – Giardini Imperiali – Foglie d'Ulivo e Fiordaliso – Sapone:


Cocos Nucifera Oil, Aqua, Sodium Hydroxide, Olea Europaea Fruit Oil, Parfum, Glycerin, Centaurea Cyanus Flower Extract, Olea Europaea Leaf, Potassium Hydroxide, Citric Acid, Sodium Phytate

150 g
1,95 €

Natura Verde – Bio – Giardini Imperiali – Olio d'Argan e Fiori d'Arancio – Sapone:

Cocos Nucifera Oil, Aqua, Sodium Hydroxide, Olea Europaea Fruit Oil, Parfum, Argania Spinosa Kernel Oil, Citrus Aurantium Peel, Potassium Hydroxide, Citric Acid, Sodium Phytate

150 g
1,95 €

In questo caso sono invece contenta di vedere dei prodotti che si presentano proprio bene!
Abbiamo quello che dovrebbe essere vero sapone, prodotto col metodo artigianale, ovvero a partire da olio vegetale (principalmente Cocco, con forse piccole frazioni di Oliva) e doppia Base, principalmente Soda Caustica, ma anche un pochino di Potassa Caustica (un metodo che utilizzo anche io, qui trovate una ricetta d'esempio)!
Insomma, dovrebbe trattarsi di un bel sapone che non fa le crepe verso fine utilizzo, insomma un prodotto simile (anche se non uguale) al sapone fatto in casa.
Le tre varianti si differenziano per le aggiunte di contorno, vengono aggiunti estratti vegetali differenti (che nel sapone sono fondamentalmente “bruciati”, ad esclusione degli oli), ma il prodotto grossomodo resta lo stesso nel concetto.

Natura Verde – Bio – Giardini Imperiali – Lampone – Shampoo – Capelli Danneggiati:

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Sodium Chloride, Glycerin, Sodium Cocoamphoacetate, Rubus Idaeus Leaf Extract, Phenoxyethanol, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Ethylhexylglycerin, Sodium Phytate, Citric Acid, Parfum, Limonene

300 ml
3,50-6,20 €

Natura Verde – Bio – Giardini Imperiali – Mandorle e Ribes – Shampoo – Tutti i Tipi di Capelli:

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Sodium Chloride, Glycerin, Sodium Cocoamphoacetate, Ribes Nigrum Leaf Extract, Prunus Amygdalus Dulcis Seed Extract, Phenoxyethanol, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Ethylhexylglycerin, Sodium Phytate, Citric Acid, Parfum

300 ml
3,50-6,20 €

Le ultime novità della marca sono queste, una mini linea di Haircare.
I due shampoo sostanzialmente si differenziano, a livello qualitativo, solo per gli estratti vegetali usati, vista la denominazione, mi aspetto anche una minima differenza a livello quantitativo, teoricamente il primo prodotto dovrebbe essere meno lavante e sgrassante del secondo... ma chi lo sa? Dall'INCI non si può sapere, si può solo ipotizzare.
In ogni caso restano due formule “nude e crude”, senza surgrassanti, ma comunque a pallino verde.
Io per precauzione preferirei la prima variante anche per capelli normali, proverei la seconda solo in caso di capelli grassi, ma potrebbero comunque non essere abbastanza delicate entrambe, spesso con le marche bio commerciali è così.

Natura Verde – Bio – Giardini Imperiali – Mandorle e Ribes – Balsamo – Tutti i Tipi di Capelli:

Aqua, Cetearyl Alcohol, Distearoylethylhydroxyethylmonium Methosulfate, Lauryl Glucoside, Isopropyl Myristate, PCA Glyceryl Oleate, Dicaprylyl Ether, Lauryl Alcohol, Isoamyl Laurate, Hydrolyzed Wheat Protein, Panthenol, Glycerin, Prunus Amygdalus Dulcis Seed Oil, Ribes Nigrum Leaf Extract, Sodium Citrate, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin, Parfum

250 ml
3,81-7,20 €

Infine ecco anche il balsamo!
Abbiamo una formula a base di Esterquat, senza nessuna aggiunta di ulteriori condizionanti, solo alcuni umettanti e filmanti, e qualche goccina di oli e surgrassanti.
Insomma un balsamo indicativamente leggero, non mi dà l'idea di essere super performante, ma nemmeno di essere del tutto inutile.
Lo proverei per capelli moderatamente crespi/indisciplinati, mentre non rischierei per capelli molto lunghi, di un riccio molto ribelle e che tendono a molti nodi, ho il dubbio che ci voglia qualcosa di più.
Comunque assolutamente promosso per la formula quasi tutta verde!

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Biodizionario.it, Promiseland.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

martedì 1 ottobre 2019

Recensioni Autunnali di Profumi!

Ciao a Tutti!
Anche oggi vi riporto le mie recensioni di profumi del periodo!
Comincio parlandovi dei due profumi che mi sono stati ceduti agli ultimi swap, ho avuto modo di usarli parecchio, dato che mi sono piaciuti!

Dr Taffi – Eau de Parfum – Velluto Vaniglia:

Alcohol Denat., Parfum, Aqua

35 ml
9,29-12,50 €
100 ml
11,50-23,00 €

Come vi avevo mostrato, l'ho ricevuto in occasione di uno Swap, ammetto che non ero pienamente in me in quell'occasione, e l'ho trovato meraviglioso.
Io fondamentalmente adoro i vanigliati.
Questo profumo non potrei definirlo altrimenti, penso non possano esserci dubbi sulla sua categorizzazione, viene definito un Orientale Vanigliato da Donna, e non è minimamente in discussione!
È un profumo del 2014, particolare la realizzazione senza allergeni del profumo, scelta meravigliosa da parte di un marchio ecobio (un po' meno l'uso di Alcol Denaturato al posto di quello normale), ma ammetto che visto il costo, si può soprassedere.

Non ha una vera e propria Piramide Olfattiva, ma vengono riportate le seguenti note olfattive da Fragrantica.it:

  • Vaniglia, Caramello, Cardamomo e Muschio Bianco

Il produttore lo descrive così: 
“Liscio, caldo ed elegante come il velluto più pregiato. E' un profumo dal cuore dolce e rilassante di vaniglia e caramello che emerge da una nota di testa aromatica e resinosa di cardamomo. Si conclude con una lieve purezza di muschio bianco”

Riporta tutte le note indicate, ed effettivamente sono abbastanza concorde, l'ho trovato fondamentalmente molto dolce, estremamente dolce, per essere un vanigliato, ma allo stesso tempo non “chimico”, lascia proprio l'idea che sia un profumo “autentico”, di provenienza vegetale, non ricostruito (ma è probabile che comunque lo sia, dato che non sono indicati oli essenziali fra gli ingredienti).
Come già accennavo, adoro i vanigliati, probabilmente per chiunque altro sarebbe un profumo stucchevole, per quanto non “chimico”, da caramella, è comunque molto dolce.
Se ci penso, ho dei gusti un po' strani, perché mi piace questo grado di dolcezza nei vanigliati, ma non posso sopportare i profumi estremamente talcati, che nonostante tutto sono fondamentalmente dei profumi molto dolci, anche se con note estremamente diverse.
Che dire? È una Eau de Parfum piuttosto economica, ma proprio per questo la tenuta è abbastanza ridotta.
Penso sia dovuto all'assenza di una vera e propria piramide olfattiva, ma anche qui, non è certo possibile “lamentarsene”, visto il costo irrisorio... mal che vada si riapplica il profumo e stop!

Laurence Dumont – Les Senteurs Gourmandes – Eau de Parfum – Vanille Chocolate:

Alcohol, Parfum, Aqua, Amyl Cinnamal, Benzyl Benzoate, Benzyl Salicylate, Citral, Citronellol, Coumarin, Geraniol, Hexyl Cinnamal, Limonene, Linalool,  C.I. 14700, C.I. 19140, C.I. 17200, C.I. 42090

50 ml
21,85 €
100 ml
41,50 €

Si tratta di uno dei profumi che ho ricevuto in occasione di uno Swap Party, non conoscevo assolutamente questa marca, ma l'ho trovato particolare, e ho voluto provarlo.
È un profumo del 2000 e viene categorizzato come Orientale Vanigliato da Donna, insomma, sulla carta uno dei miei preferiti.
E in effetti... sull'Orientale trovo che ci siamo in pieno... fatico però a sentirne il lato vanigliato, e me ne sono resa conto già testandolo in loco.

Piramide Olfattiva (Fragrantica.it):


  • Note di Testa: Miele Bianco
  • Note di Cuore: Patchouli e Cioccolato Messicano
  • Note di Fondo: Vaniglia e Tabacco

Ha una Piramide Olfattiva molto peculiare, e sinceramente mi ritrovo davvero pochissimo nelle note indicate, il profumo stesso viene definito Vaniglia e Cioccolato... ma sinceramente non so dove se li sognino!
Non sono stata l'unica ad averlo testato allo Swap Party, e abbiamo concordato tutte... di tutto sa, ma di Vaniglia e Cioccolato proprio zero!
L'ho trovato comunque un profumo piacevole, ma la definizione proprio non è sua!
Per quanto io non sia un naso molto fine, lo definirei un profumo che ruota attorno al Patchouli, ha note legnose, calde, leggermente speziate, ritrovo in modo molto vago qualcosa di dolciastro, che però non mi comunica direttamente “Vaniglia”, quindi per come lo percepisco io... lo definirei più Orientale Legnoso che vanigliato. Il Cioccolato proprio meno di zero, neanche la più vaga percezione me lo ricorda! O il Cioccolato Messicano è così diverso dal Cioccolato a cui siamo abituati noi... oppure non ho altre spiegazioni... non c'è!
Quello che mi ha piacevolmente sorpreso di questo profumo è la sua ottima persistenza, arriva tranquillamente fino a sera, pur non essendo un profumo particolarmente costoso.
Direi che globalmente non lo inserirei fra i miei profumi preferiti, ma non mi è dispiaciuto, è un profumo che non comunica “straordinaria femminilità”, e non è straordinariamente dolce, lo vedo come un profumo “professionale”, adatto insomma a non fare “la scia” attirando l'attenzione, piuttosto a “mettere a proprio agio”, in una sorta di profumo-Comfort Zone che si fa apprezzare, pur non facendosi notare troppo.

L'Erbolario – Ambra Liquida – Fragranza per Legni Profumati:

125 ml
19,50 €

In questo caso, come per la fragranza Dolcelisir, non esiste un INCI del prodotto, non essendo un cosmetico.
La fragranza riprende comunque il profumo cosmetico, per cui vi riporto la piramide olfattiva.

Piramide Olfattiva (Fragrantica.it):


  • Note di Testa: Bergamotto, Rosa, Geranio e Vaniglia Bourbon
  • Note di Cuore: Legno di Guaiaco, Cedro, Patchouli e Sandalo
  • Note di Fondo: Benzoino del Siam, Storace e Vaniglia Bourbon

Data la messa fuori produzione di Dolcelisir, ho cercato la variante di profumazione per ambiente più vicina, sempre con note calde, ambrate e dolci.
Dolcelisir non è una profumazione sostituibile, e questo resta chiaro, piango ancora la sua messa fuori produzione 😭, quindi che dire? Niente sarà mai alla sua altezza!
In ogni caso questo è un profumo che per l'ambiente non è male, l'ho trovato più tenue e meno percepibile, fin dall'apertura, cosa anche accettabile per una profumazione per ambiente.
Rispetto alla profumazione cosmetica, le note sembrano effettivamente molto meno volatili, insomma, si percepiscono più lentamente, di conseguenza risulta tutto più tenue.
Il profumo però è nettamente riconoscibile annusando direttamente dal flacone, rispetto a quello che si percepisce nell'ambiente o dai legni imbevuti.
Insomma, che dire? La netta differenza con Dolcelisir non sta solo nella fragranza, ma proprio nella qualità del liquido.
Resta comunque una buona fragranza per ambienti, dato che male non è (poi certamente va a gusti), ma rispetto a Dolcelisir non c'è proprio paragone!

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

giovedì 19 settembre 2019

Skincare/Haircare Reviews di Agosto!

Ciao a Tutti,
Torno oggi con le recensioni dell'ultimo mese, questo mese, in particolare, non vi farò le recensioni Make Up, dato che ho davvero usato troppi pochi prodotti.
Il caldo a tratti e le vacanze in montagna non si sono proprio accordate col trucco... inoltre, le poche volte in cui mi sono truccata, l'ho fatto con i prodotti che conosco già bene.
Quindi che dire, vi farò un numero più consistente di recensioni di prodotti di Skincare/Haircare, dato che vi parlo di tutti i prodotti che ho usato durante le vacanze, sia durante le brevi scappatelle durante qualche we, sia durante le vere e proprie vacanze, che per quest'anno sono state low cost, e principalmente in montagna.

Balea – Schönheits Geheimnisse Feuchtigkeitsspendende Spülung – Balsamo per Capelli Secchi all'Acqua di Cocco:

Aqua, Cetearyl Alcohol, Glycerin, Betaine, Panthenol, Niacinamide, Cocos Nucifera Water, Isopropyl Alcohol, Pentaerythrityl Tetra-di-t-butyl Hydroxyhydrocinnamate, Olea Europaea Leaf Extract, Parfum, Dicaprylyl Ether, Isopropyl Palmitate, Behentrimonium Chloride, Distearoylethyl Hydroxyethylmonium Methosulfate, Cetrimonium Chloride, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Citric Acid

200 ml
0,99 €

Dopo la meraviglia di ben altre due varianti: Mango e Latte d'Avena, vi parlo del terzo Balsamo Balea che ho voluto provare!
Si tratta di un prodotto estremamente semplice, ricorda molto i balsami di alcune marche “famose”, non è ecobio, ma ha gli ingredienti giusti per funzionare, ho parlato in modo simile anche delle altre versioni, dato che secondo me si differenziano di poco, più che altro nella “decorazione”.
L'ho trovato davvero perfetto sia come balsamo da Cowash, forse leggermente “ricco”, ma anche come balsamo “Standard”.
L'ho trovato leggermente più cremoso della variante al Mango che vi ho recensito il mese scorso.
Ma oltre a quello, ha un ulteriore punto forte: ha un profumo di Cocco davvero meraviglioso e avvolgente!
Estremamente realistico (non chimico), ma dolce ed esotico! Una vera coccola!

Kiehl's – Amino Acid Shampoo:

Aqua, Sodium Methyl Cocoyl Taurate, Sodium Coco-Sulfate, Sodium Chloride, Coco-Betaine, Lactic Acid, Parfum, PPG-5-Ceteth-20, Sodium Lauroyl Glutamate, Propylene Glycol, PEG-55 Propylene Glycol Oleate, Salicylic Acid, Benzoic Acid, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Coconut Alcohol, Sodium Sulfate, Cocos Nucifera Oil, Coumarin, Wheat Amino Acids, Fumaric Acid, Hydroxypropyltrimonium Hydrolyzed Wheat Protein, Phenoxyethanol, Disodium EDTA, Potassium Sorbate

30 ml
Inclusa nel Kit This is not a Pizza Box

I prodotti per capelli, soprattutto shampoo e balsami sono quelli su cui sono più restia a cambiare, mi trovo davvero benissimo con le formule a cui ormai sono abituata da anni... e sono anche i prodotti che più mi preoccupano per quanto riguarda l'INCI, purtroppo i siliconi mi fanno proprio un brutto effetto, e ho sempre paura che possa succedere anche con formule nettamente diverse a quelle a cui sono abituata...
Mi sono però fatta coraggio a provare questa minisize per le vacanze... è capitata proprio a fagiolo!
Insomma, che dire... ho avuto una buona impressione!
Come detergente sembra fatto bene, e mi ha lasciato soddisfatta: lava abbastanza, ma quando serve effettivamente è perfetto. Ecco, non è uno shampoo che userei dovendomi lavare i capelli ogni giorno, ma per i periodi in cui li lavo di meno va benissimo.
Non contiene comunque siliconi, nonostante non sia ecobio, quindi si sposa abbastanza con il genere di prodotti che uso, e nonostante i pallini rossi non ci sono stati problemi.
Insomma... davvero un buon prodotto, se non fosse così esageratamente costoso lo prenderei anche in considerazione... ma per uno shampoo non spenderei mai quella cifra!

Leocrema – Solare – Latte Solare Idratante all'Olio di Argan – SPF 20:

Aqua, Octocrylene, Ethylexyl Salicylate, Glycerin, C12-15 Alkyl Benzoate, Butyl Methoxydibenzoylmethane, Cyclopentasiloxane, Tri-C14-15 Alkyl Citrate, Phenylbenzimidazole Sulfonic Acid, Potassium Cetyl Phosphate, Glyceryl Stearate, Ethylhexyl Isononanoate, Macadamia Ternifolia Seed Oil, Argania Spinosa Kernel Oil, BHT, Parfum, Tocopheryl Acetate, Hydrogenated Palm Glycerides, Sodium Hydroxide, Cetearyl Alcohol, VP/Hexadecene Copolymer, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Xanthan Gum, Disodium EDTA, Phenoxyethanol, Tropolone, Citric Acid, Alpha-Isomethyl Ionone, Butylphenyl Methylpropional, Citronellol, Coumarin, Eugenol, Geraniol, Hexyl Cinnamal, Hydroxyisohexyl 3-Cyclohexene Carboxaldehyde, Limonene, Linalool

75 ml
2,00 €

Nonostante sia una minisize proveniente da una rivista, sono rimasta molto colpita dal prodotto.
Si tratta di una crema bianchissima, piuttosto densa, ma comunque pienamente da tubetto, nutriente, ma piacevole da spalmare.
Incredibilmente è vero, non unge pur essendo una crema, o almeno, non più di una normale crema corpo idratante “leggera”.
Effettivamente i nuovi solari sono molto più leggeri di quelli di diversi anni fa, e questa è anche una protezione più bassa del classico 50/50+ che sono abituata ad usare io.
Mi è piaciuta molto all'uso, e anche per l'efficacia, l'ho usata sia sulle gambe, dove tendo fin dall'inizio a non scottarmi facilmente, e mi basta una protezione media o medio alta giusto se passo una giornata intera al sole.
In questo caso è bastata sia per i primi giorni all'aperto, soprattutto sul Lago di Garda, sia per l'uso su tutto il corpo per gli ultimi giorni al mare, con già un'abbronzatura stabile.
L'ho trovata talmente leggera come texture e untuosità, che l'ho usata tranquillamente anche sul viso, in questo caso, però, solo quando ero in situazioni “tranquille”, ovvero non tutta la giornata all'aperto, piuttosto nelle giornate che ho passato un po' all'aperto e un po' al chiuso!

Biolis Nature – Salviette Intime – Azione Purificante:

Aqua, Decyl Glucoside, Disodium Cocoamphodiacetate, Phenoxyethanol, Lactic Acid, Sodium Benzoate, Glycerin, Tetrasodium Glutamate Diacetate, Parfum, Calendula Officinalis Flower Extract, Chamomilla Recutita Flower Extract, Benzyl Salicylate, Hydroxycitronellal, Linalool, Hexyl Cinnamal, Limonene, Citrnellol, Potassium Sorbate

12 pz
0,99 €

Dopo aver usato per diverse volte le salviettine Natura Verde Bio, è finalmente giunto il momento di provare queste.
Le ho portate con me in vacanza, ma non sarebbe cambiato molto, le avrei comunque tenute sempre in borsa anche stando a casa, in un qualsiasi altro periodo dell'anno, ne porto sempre un pacchetto d'emergenza con me.
Le ho trovate davvero ottime, delicate e anche piacevolmente profumate!
Non direi che siano così “speciali”, non le ho trovate super distinte da quelle che sono abituata ad usare, o da quelle che ho usato in passato.
Hanno un gradevole odore di “pulito”, non lo saprei definire diversamente, sicuramente tra il fresco, il fiorito e “l'odore di sapone”, abbastanza classico insomma.

Balea – Anti-Transpirant – Original Care Spray:

Butane, Propane, Aluminum Chlorohydrate, Cyclopentasiloxane, PPG-14 Butyl Ether, Parfum, Disteardimonium Hectorite, C12-15 Alkyl Benzoate, Octyldodecanol, Isopropyl Palmitate, Propylene Carbonate, Sodium Starch Octenylsuccinate, Benzyl Alcohol, Mannitol, Cananga Odorata Flower Oil, Alpha-Isomethyl Ionone, Behenyl Alcohol, Paraffin, Eugenol, Linalool, BHT, Benzyl Benzoate, Benzyl Salicylate

200 ml
1,79 €

Sono rimasta un po' perplessa di fronte a questo prodotto, ho sempre usato saltuariamente i deodoranti spray, solitamente o d'estate per una questione di sudorazione (il normale roll-on finisce per essere “sudato” via), o per comodità in piscina/palestra.
Ma questo mi ha proprio perplesso!
Sull'efficacia proprio nulla da dire, funziona come la prima variante che mi è piaciuta dei Roll-On, dura tranquillamente fino a sera, e senza cedimenti.
La cosa che mi ha invece lasciato un po' stranita... è che dopo i primissimi utilizzi, ha cominciato a spruzzare bianco sull'ascella... una sorta di pasticcio di amido?
Non capisco proprio cosa sia successo!
Sembra che tra l'altro succeda più spesso quando si agita il flacone, che non vada agitato? Strano, io quelli pressurizzati li ho sempre agitati... e non è mai successo niente del genere!
Tra l'altro, queste scomodissime “macchie” sembrano proprio degli accumuli di amido, a parte il fatto che si vedano queste macchie bianche, danno proprio fastidio!
Ho concluso che sia proprio questo “accumulo” a farmi venire il prurito dopo l'uso!
Sicuramente il caldo estremo a cui siamo stati a tratti sottoposti fa, ma appena ho ripreso ad usare il Roll-on, tutto è tornato alla normalità.

Balea Men – Fresh Anti-Transpirant Spray:

Butane, Propane, Aluminum Chlorohydrate, Cyclopentasiloxane, Octyldodecanol, Parfum, C12-15 Alkyl Benzoate, Disteardimonium Hectorite, Sodium Starch Octenylsuccinate, Menthol, Propylene Carbonate, Mannitol, Linalool, Coumarin, Behenyl Alcohol, Paraffin, Alpha-Isomethyl Ionone, Hexyl Cinnamal, Mentha Arvensis Herb Oil, Citronellol, Geraniol, Limonene

50 ml
0,69 €

A differenza della versione standard (che io ho presupposto femminile, anche se ha un'aspetto molto unisex), questo deodorante spray mi ha soddisfatto maggiormente.
Se per quanto riguarda l'efficacia, non ho nessun dubbio su entrambi i prodotti, ho preferito questo deodorante dato che non si è presentato “l'effetto collaterale” della polvere sulle ascelle.
Essendo un prodotto “da viaggio” l'ho tenuto con me durante le vacanze, soprattutto durante le gite in montagna, quindi sia io che il fidanzato, facevamo più che altro pochi spruzzi saltuari al bisogno... a differenza magari dell'uso che ho fatto dello spray grande... però non ho mai avvertito il problema dell'amido.
Insomma, ho già provato a comprare la versione full-size del prodotto come vi ho mostrato, anche per poter valutare se il problema deriva dalla confezione grande, o proprio dal prodotto in sé (il mio insomma), vi farò sapere!

Primark – Skin Drink – Hydro Mask Aloe Extract:

Aqua, Glycerin, PEG-8, Threalose, Natto Gum, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Olea Europaea Fruit Oil, Salvia Officinalis Leaf Extract, Lavandula Angustifolia Flower Extract, Rosmarinus Officinalis Extract, Chamomilla Recutita Flower Extract, Cymbopogon Schoenanthus Extract, Carbomer, Polysorbate-60, Benzophenone-5, Allantoin, Disodium EDTA, Phenyl Trimethicone, Tocopheryl Acetate, Triethanolamine, Sodium Polyacrylate, PEG-60 Hydrogenated Castor Oil, Phenoxyethanol, Methylparaben, Parfum, Blue 1 Lake (C.I. 42090), Yellow 5 Lake (C.I. 19140)

15 ml
1,00 €

Abbiamo provato ad usarla io e il fidanzato, per scambiarci le opinioni in merito, l'avevo presa più per lui che per me... ma effettivamente se non ci mettiamo insieme, finisce che non ci pensa, e non si mette mai a fare le maschere che compra!
L'ho trovata proprio uguale alla versione precedente, la Primark – PS... For Man – Sensitive&Soothing Hydro Mask Aloe Extract, che sostanzialmente ha solo subito un restyling della confezione.
L'ho recensita anche a questo giro, perché la volta scorsa l'avevo usata come maschera rinfrescante per il contorno occhi e non per il viso.
Questa volta invece l'ho utilizzata sul viso, in modo canonico, insieme al fidanzato.
Effettivamente è molto rinfrescante sulla pelle, soprattutto se messa in frigo, ma che dire... cosmeticamente è quasi del tutto inutile. Agisce un po' rinfrescando, e quindi riattivando un pochino la circolazione, ma non fa altro, insomma... vale quello che costa!

Primark – PS... For Man – Cleansing & Invigorating Mud Mask Dead Sea Minerals:

Aqua, Kaolin, Bentonite, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Titanium Dioxide, Glyceryl Stearate, Butylene Glycol, Stearic Acid, Cera Alba, Propylene Glycol, Polysorbate-20, Magnesium Silicate, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Fucus Vesiculosus Extract, Chondrus Crispus Extract, Laminaria Japonica Extract, Illicium Verum Fruit Extract, Xanthan Gum, Disodium EDTA, 1,2 Hexanediol, Propanediol, Caprylyl Glycol, Chlorphenesin, Phenoxyethanol, Parfum, Chromium Oxide Greens (C.I. 77288)

15 ml
1,00 €

Quest'altra maschera di Primark è completamente diversa dalla prima, anzi, direi che l'ho proprio trovata nettamente migliore, anche questa l'ho usata insieme al fidanzato per parlarne poi insieme.
Come formula e texture direi che assomiglia molto alla maschera Blue Clay di Sephora che vi ho recensito qualche mese fa.
Insomma, ha una consistenza e texture intermedia fra una maschera cremosa e una di vera e propria argilla e basta, che sono un po' le distinzioni cruciali che avevo fatto parlando di Beauty Routine e Skincare.
Anche il moroso l'ha apprezzata molto, direi che funziona bene come maschera base argilla, ma allo stesso tempo non è particolarmente disseccante, come altre commerciali e non che ho provato in passato.
Per il prezzo che ha mi è proprio piaciuta molto!
Ho trovato anche la quantità della busta perfetta per fare lo strato del giusto spessore su tutto il viso!

Ed ecco i campioncini del periodo:

Weleda – Visiodoron Malva – Collirio per Occhi Secchi ed Irritati:

Ialuronato di Sodio (Sodium Hyaluronate) 0,15%, Estratto di Fiori di Malva (Malva Sylvestris L.) 0,5%, Tampone Citrato, Sodio Cloruro (Sodium Chloride), Acqua per preparazioni iniettabili (Aqua)

20x0,4ml
13,05-14,50 €

Funziona abbastanza bene, forse meglio persino del collirio “idratante” che mi hanno dato in farmacia!
Ho provato ad usarli come “transizione” da un collirio antistaminico vero e proprio, ad uno solo idratante, ed effettivamente ho percepito sia l'effetto idratante, dovuto allo Ialuronato, sia l'effetto calmante della Malva.
Insomma, sicuramente il collirio è un parafarmaco un po' complesso da valutare, deve tener conto di variabili estremamente personali... ma sinceramente posso dire che a me questo ha soddisfatto!
Vale la pena provarlo se non vengono date indicazioni specifiche dall'oculista (ovvero se viene consigliato solo un collirio non farmaceutico).

Frais du Monde – Gel Cremoso Anti Lucido:

Aqua, Silica, Pentylene Glycol, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Limnanthes Alba Seed Oil, Butyrospermum Parkii Butter Extract, Argania Spinosa Kernel Oil, Glycerin, Aminomethyl Propanol, Phenoxyethanol, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Gaultheria Procumbens Extract, Serenoa Serrulata Fruit Extract, Sesamum Indicum Seed Oil, Undecane, Glyceryl Caprylate/Caprate, Parfum, Caprylyl Glycol, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Tridecane, Tocopherol, Ethylhexylglycerin, Sodium Phytate, Helianthus Annuus Seed Oil, Sorbic Acid, Benzyl Salicylate

50 ml
27,90 €

Avere questi campioncini è stato estremamente utile per l'estate, anche se non ho avuto bisogno del classico prodotto opacizzante, visto che ho scelto l'alta montagna al posto del mare per quest'anno!
Nonostante venga definito un Gel Cremoso, e un prodotto antilucido... Non mi è sembrato.
Più che un Gel, ha l'apparenza di una crema molto leggera ed evanescente, ma la formula parla chiaro, si tratta di una Cremagel, ovvero un'emulsione “fasulla” tenuta insieme da un emulsiogellante, come va di moda ora.
Non mi è sembrano nemmeno un prodotto così opacizzante come dichiarato.
L'ho trovata una Cremagel abbastanza piacevole, dalla texture leggera e abbastanza fondente, senza particolari azioni oltre l'effetto emolliente.
Diciamo che è un prodotto decisamente leggero, adatto alla bella stagione, ma se si cerca un prodotto che abbia un vero effetto opacizzante, questo non è sufficiente, senza contare che è anche piuttosto caro per quello che contiene, vale la pena solo se soddisfa alla percezione le richieste della pelle, una pelle che sta bene con poco, ma non necessita anche di qualcosa che assorba almeno sarà perfettamente soddisfatta.

L'Erbolario – Crema Viso alla Pappa Reale:

Aqua, Caprylic/Capric Triglyceride, Glycerin, Coco-Caprylate/Caprate, Hydrogenated Olive Oil Unsaponifiables, Coco-Caprylate, Glyceryl Stearate, Cetearyl Alcohol, Triticum Vulgare Germ Oil, Cera Alba, Leuconostoc/Radish Root Ferment Filtrate, Royal Jelly, Rosmarinus Officinalis Leaf Extract, Brassica Campestris Seed Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Seed Oil, Oryzanol, Lauroyl/Olivoyl (Arginine/Glutamic Acid/Isoleucine/Leucine/Lysine/Phenylalanine/Proline/Threonine/Valine), Sodium Cocoyl Hydrolyzed Royal Jelly, Glyceryl Oleate, Palmitic/Stearic Triglyceride, Potassium Palmitoyl Hydrolyzed Rice Protein, Sucrose Stearate, Sodium Phytate, Xanthan Gum, Parfum, Benzyl Alcohol

50 ml
23,50 €

Ho approfittato del campioncino in vacanza, come è capitato con altri campioncini L'Erbolario.
Come è capitato con diverse delle altre, l'ho trovata proprio una crema viso ben formulata, molto piacevole da usare e da spalmare, noto proprio un'attenzione alla texture nelle creme L'Erbolario, soprattutto quelle per il viso!
Ha una formula molto “standard”, con un'emulsione classica che più classica non si può, una spalmabilità davvero ottima, e un grado di nutrimento che è proprio “il giusto”.
O almeno, per me lo è stato nel momento in cui ho usato il campioncino: i primi giorni che ho fatto in montagna, dove improvvisamente ho avuto bisogno di skincare più idratante, vista l'altitudine e il conseguente calo della temperatura.
Diciamo che è stato uno dei tanti prodotti capitati a fagiolo!
La crema è fondamentalmente idratante ed emolliente, non ha attivi molto particolari, solo filmanti e idratanti, e dovendo usare la crema solare durante il giorno, questo è stato il primo prodotto che ho cominciato ad usare, ma solo per la notte.
Il campioncino mi è durato preciso per 3 applicazioni.

Bottega Verde – Splendida – Trattamento Occhi Antirughe Illuminante:

Aqua, C12-15 Alkyl Benzoate, Hydrogenated Polyisobutene, Glycerin, Cyclopentasiloxane, Cetyl PEG/PPG-10/1 Dimethicone, Dimethicone, C.I. 77163, Cyclohexasiloxane, Stearoxy Dimethicone, Tocopheryl Acetate, Opuntia Ficus-Indica Stem Extract, Magnolia Officinalis Bark Extract, Vitis Vinifera Seed Extract, Phenoxyethanol, Dimethicone/Vinyl Dimethicone Crosspolymer, Polymethyl Methacrylate, Silica Dimethyl Silylate, Sodium Chloride, Panthenol, Maltodextrin, Sodium Phytate, Lecithin, Ethylhexylglycerin, Citric Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sodium Hydroxide, Tocopherol

10 ml
26,99 €

Ero davvero curiosa di provare questo prodotto, avevo provato a chiedere un campioncino in negozio tempo fa, all'uscita della linea, ma non ho mai avuto fortuna.
Dopo un po', in un kit mi è arrivato finalmente!
Se le creme viso non mi erano dispiaciute, il contorno occhi non è da meno... Ultimamente mi trovo bene con molte formule Bottega Verde anche se ammetto che il migliore resta il Contorno Occhi della linea Effetto Lifting che ho ricomprato in due occasioni e inserito nella skincare abituale, e che non penso che cambierò come prodotto di riferimento.
Come crema contorno occhi è un po' particolare, da un lato è molto più “acquosa” come crema, rispetto al sopracitato Effetto Lifting, ma allo stesso tempo “dura” da tirare e da spalmare, perché si asciuga all'istante.
È vero, va picchiettata in teoria, lo so, ma a me infastidisce comunque se il prodotto è troppo poco fondente... la pelle rimane “appiccicata” al dito... quindi tanto vale spalmare!
Comunque l'unico vero e proprio difetto del prodotto è un costo assolutamente proibitivo!
Non solo ha un prezzo decisamente alto per non essere alta profumeria... ma ha pure un formato più piccolo rispetto a quello standard da 15 ml dei prodotti per il contorno occhi!
Insomma, proprio non ci siamo! Mai e poi mai spenderei quella cifra! Ma anche al 50% sarebbe caro, dato che appunto, contiene solo 2/3 del formato più usato!

L'Erbolario – Acido Ialuronico – Crema Corpo Idratazione Intensa a Tripla Azione:

Aqua, Polyglyceryl-3 Rice Branate, Diheptyl Succinate, Coco-Caprylate/Caprate, Dicaprylyl Ether, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Helianthus Annuus Seed Oil, Olea Europaea Fruit Oil Unsaponifiables, Sodium Hyaluronate, Hibiscus Sabdariffa Seed Oil, Citrus Aurantium Amara Flower Extract, Tocopherol, Brassica Campestris Seed Oil, Rosmarinus Officinalis Leaf Extract, Capryloyl Glycerin/Sebacic Acid Copolymer, Xanthan Gum, Maltodextrin, Citric Acid, Parfum, Benzyl Alcohol, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate

200 ml
23,50 €

Ho avuto occasione di utilizzare questo primo campioncino di crema corpo durante le vacanze, in particolare l'ho portato con me alle terme.
Ho avuto modo di usarlo su quasi tutto il corpo, finendo così la bustina.
L'effetto idratante e nutriente è davvero buono, fa una scia bianca notevole quando la si spalma, quindi non l'ho trovata proprio ideale in uno spogliatoio, specialmente se si ha fretta e poco spazio per sistemarsi.
Insomma, è una crema molto, molto ricca, non a livello di un “burro corpo”, ma quasi.
Mi ricorda un po' la crema alla Mandorla di L'Erbolario, a parte per la scia bianca, che sicuramente è molta di più (la versione Mandorla che ho provato io però aveva ancora un po' di Dimethicone come antischiuma).
Viene proposta come crema Antiage per il corpo, ecco quella è un po' un'esagerazione, contiene Sodio Ialuronato, che idrata notevolmente la pelle... ma da lì ad essere anti invecchiamento ce ne passa...
Non è una crema economica, proprio perché proposta come Antiage costa un pochino di più delle altre della gamma, ed ha una confezione più piccola, ma ha un effetto idratante e nutriente garantito!
L'ho trovata una crema proprio “salvapelle” quando si nota una secchezza eccessiva (es. trattamenti, attività all'aperto o improvviso calo delle temperature), davvero super promossa!

L'Erbolario – All'Olio di Argan – Crema per il Corpo:

Aqua, Butyrospermum Parkii Butter, Argania Spinosa Kernel Oil, Polyglyceryl-3 Rice Branate, Dicaprylyl Ether, Capryloyl Glycerin/Sebacic Acid Copolymer, Diheptyl Succinate, Cetearyl Alcohol, Glyceryl Stearate SE, Hydrogenated Vegetable Glycerides, Parfum, Argania Spinosa Leaf Extract, Hydrolyzed Ceratonia Siliqua Seed Extract, Helianthus Annuus Seed Oil, Brassica Campestris Seed Oil, Rosmarinus Officinalis Leaf Extract, Tocopherol, Maltodextrin, Citric Acid, Sodium PCA, Glucose, Lysine, Glutamic Acid, Glycine, Allantoin, Xanthan Gum, Glycerin, Benzyl Alcohol, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate

250 ml
21,90 €

Quest'altra crema invece ho avuto modo di testarla in giornate “normali”, andando a fare i soliti trattamenti idratanti mirati, dopo la doccia, alle zone più secche del mio corpo: stinchi e décolleté.
La mia sensazione appena l'ho cominciata a spalmare la prima volta è stata: “Ma questa crema profumata dove stava nascosta????” 😍😍😍
Che meraviglia di profumo non ha? Era un profumo che non conoscevo di L'Erbolario, quindi ci sono rimasta all'impatto!
Io non penso che potrei portare addosso un profumo del genere, così dolce e “goloso”, ma usare una crema così meravigliosamente dolce e coccolosa.... è un'esperienza meravigliosa!
Se non fosse che di L'Erbolario preferisco nettamente le formule di detergenti e creme viso, visto che quelle corpo tendono a fare una scia bianca, poca o tanta, ma quasi tutte, mi riempirei di questa!
Effettivamente è una crema più leggera della precedente, meno ricca, ma comunque abbastanza nutriente per le mie effettive necessità.
Ha solo lo svantaggio di fare una moderata scia bianca, come diverse creme corpo dell'azienda.
Se l'effetto non è un problema per voi... andate e prendete questa crema, è meravigliosa! 😍

Bios Line – Cell Plus MD – Booster Anticellulite:

Acqua Depurata (Aqua), Alcol Etilico Denaturato (Alcohol Denat.), Vanillil Butil Etere, Caffeina (Caffeine), Polidecene Idrogenato (Hydrogenated Polydecene), Alcol Cetilico (Cetyl Alcohol), Polisorbato 60 (Polysorbate-60), Dicaprilil Carbonato (Dicaprylyl Carbonate), Isopropile Isostearato (Isopropyl Isostearate), Omopolimero Acido Acrilico, Mentolo (Menthol), Estratto Secco di Rosmarino (Rosmarinus Officinalis Extract), Polvere di Crithmum Maritimum (Crithmum Maritimum Extract), Carnitina Cloridrato, Profumo (Parfum), Dimetilpolisilossano lineare, Sodio Idrossido (Sodium Hydroxide), Etilesilglicerina (Ethylhexylglycerin), Fenossietanolo (Phenoxyethanol), Sodio Benzoato (Sodium Benzoate), Disuccinato Trisodico dell'Etilenediammina (Trisodium EDTA)

200 ml
32,00 €

Visto che mi è stato ceduto questo campioncino, avevo la ferma intenzione di usarlo subito prima di partire per le vacanze, in realtà, viste le ultime esperienze con i prodotti anticellulite, ho deciso di rimandare.
Ho così utilizzato il prodotto solo una volta tornata!
Si tratta di una sorta di crema-gel, anche un po' bruttina da vedersi, che si spalma molto facilmente, e lascia la sensazione di “unticcio” per pochi secondi, poco prima di fare effetto insomma.
Effettivamente ho fatto proprio bene ad usare questo prodotto in un periodo più freddo, perché l'azione termogenica è stata davvero violenta!
Non ho avuto una netta irritazione cutanea, come con il prodotto anticellulite di Dr.Taffi, ma ho avuto proprio la sensazione di “Vampata”, che è durata per un'ora buona!
Ho avuto la sensazione di avere le parti del corpo sottoposte al trattamento chiuse in sauna! 😱
Nessuna reazione di sudore localizzato, ma ho proprio sentito un forte calore, che iniziato da cosce e glutei, si è poco a poco diffuso un po' ovunque, fino a quando l'effetto non è svanito, nel giro di un'oretta circa.
Insomma, ho voluto provarlo... ma non so se penserò mai ad usare prodotti di questo tipo!

Anche per oggi ho concluso!
A presto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione