mercoledì 19 settembre 2018

Prodotti Reperibili da Carrefour

Ciao a Tutti!
Torno a parlarvi di cosmesi ecobio, e in particolare, ho raccolto l'abbondanza dei prodotti ecobio francesi che si possono trovare da Carrefour, almeno nei punti vendita più grossi.
In particolare, in questo centro commerciale è stato fatto un totale rinnovamento dell'assortimento a partire dall'anno scorso, da quando è stato organizzato il reparto cosmesi un po' come da Esselunga, mettendo insieme sia gli scaffali classici, che una serie di stand quasi da profumeria.
Da quel momento hanno cominciato ad abbondare i prodotti “di nicchia”, oltre ai classici prodotti “ecobio” (insomma, certificati o meno, ma di segmento green, come Phytorelax, I Provenzali, ecc...) facilmente reperibili anche altrove.
In particolare si trova estrema abbondanza dell'assortimento So' Bio Etic, che fa parte sempre del gruppo Léa Nature (che vende anche Jonzac per esempio), ma si trova anche qualcosa di Avril.

Léa Nature – So' Bio Etic – Douche Apaisante – Coco & Fleur de Tiaré:

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Helianthus Annuus Seed Oil, Xanthan Gum, Benzyl Alcohol, Carrageenan, Parfum, Sodium Cocoyl Glutamate, Sodium Chloride, Lactic Acid, Benzoic Acid, C.I. 77891 (Titanium Dioxide), Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Dehydroacetic Acid, Tocopherol, Cocos Nucifera Oil, Gardenia Tahitensis Flower Extract, Potassium Sorbate

300 ml
4,90 €

Léa Nature – So' Bio Etic – Douche Crème – Amande & Miel:

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Helianthus Annuus Seed Oil, Xanthan Gum, Benzyl Alcohol, Carrageenan, Sodium Cocoyl Glutamate, Sodium Chloride, Lactic Acid, Benzoic Acid, C.I. 77891 (Titanium Dioxide), Parfum, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Dehydroacetic Acid, Mel, Prunus Amara Kernel Oil, Tocopherol, Linalool, Prunus Amydgalus Dulcis Seed Oil

300 ml
4,90 €

Léa Nature – So' Bio Etic – Douche Crème – Lait d'Ânesse:

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Helianthus Annuus Seed Oil, Donkey Milk, Xanthan Gum, Benzyl Alcohol, Carrageenan, Parfum, Sodium Cocoyl Glutamate, Sodium Chloride, Lactic Acid, Limonene, Benzoic Acid, Butyrospermum Parkii Butter, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Dehydroacetic Acid, C.I. 77891 (Titanium Dioxide), Tocopherol, Linalool, Citronellol

300 ml
4,90 €

Ne parlo una sola volta, dato che si tratta di formule base abbastanza simili, di base sono le formule classiche usate nei detergenti ecobio low cost, ovvero ALS come tensioattivo principale, tamponato da betaina, e in questo caso anche da altri surgrassanti: Olio di Girasole per tutte le versioni, Olio di  Cocco nella prima versione, oli di Mandorla Dolce e Mandorla Amara nel secondo, Latte di Asina e Burro di Karité nell'ultima versione.
Insomma, non male se la quantità non è irrisoria.
In tutte le varianti comunque abbiamo anche Aloe Liofilizzata come ulteriore addolcente, e nella versione al Miele, anche un pochino di Miele.
Insomma, prodotti un po' cari per la quantità, forse non delicatissimi, ma accettabili per tipi di pelle normali. 

Léa Nature – So' Bio Etic – Douche Relaxante – Argan & Fleur d'Oranger – Format Familal:

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Chloride, Benzyl Alcohol, Decyl Glucoside, Parfum, Limonene, Citrus Aurantium Amara Water, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Linalool, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Glycerin, Argania Spinosa Kernel Extract, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate

1 l
7,80 €

Qui viene usata una formula lavante simile, con però l'assenza dei surgrassanti, insomma è una versione più “commerciale” per dirlo in poche parole.
Abbiamo sempre ALS e betaina come nelle prime formule, con qualche altro tensioattivo di contorno, Aloe e qualche estratto vegetale (l'Acqua di Arancia Amara a pallino rosso perché fotosensibilizzante, come gran parte degli agrumi), ma niente che sia grasso.
Probabilmente i tensioattivi sono più diluiti, e poco cambia, ma a livello di sostanza, per quanto mi riguarda trovo preferibili sicuramente le versioni precedenti.
Anche se magari è solo un'impressione... andrebbe provato... ma penso che per provarle tutte mi ci vorrebbe una vita 😅

Léa Nature – So' Bio Etic – Santal d'Australie – 2 in 1 Corpo e Capelli:

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Glycerin, Decyl Glucoside, Sodium Chloride, Benzyl Alcohol, Parfum, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Linalool, Anhydroxylitol, Limonene, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Xylitol, Menthol, Sandalum Album Oil, Lactic Acid

300 ml
3,00-6,49 €

Léa Nature – So' Bio Etic – Shampooing Doux – Niaouli & Guarana:

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Chloride, Benzyl Alcohol, Xylitylglucoside, Anhydroxylitol, Decyl Glucoside, Glycerin, Xylitol, Parfum, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Melaleuca Viridiflora Leaf Oil, Paullinia Cupana Seed Extract, Limonene, Linalool, Citric Acid, Sodium Levulinate, Sodium Benzoate

250 ml
3,00-6,49 €

Queste due versioni di detergente sono un po' a “sé”.
Il primo viene indicato come Shampoo doccia, il secondo come Shampoo delicato (stando alla traduzione letterale di Google).
In realtà vedo davvero poche variazioni nella formula, abbiamo la stessa formula lavante di base che è presente nei detergenti visti fino ad ora, con l'aggiunta di diversi umettanti, l'onnipresente Aloe liofilizzata, ed estratti vegetali, ovviamente differenti nelle due versioni.
In entrambi i casi non ci sono veri e propri condizionanti, quindi sono due prodotti che potrebbero soddisfare solo i capelli più lisci, corti e “poco problematici”, inoltre potrebbero essere due detergenti non delicatissimi, questo vuol dire che la possibilità che il prodotto soddisfi... si riduce ulteriormente!

Léa Nature – So' Bio Etic – Shampooing Doux – Lait d'Amande & d'Ânesse:

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Coco-Caprylate, Glycerin, Decyl Glucoside, Xanthan Gum, Sodium Cocoyl Glutamate, Magnesium Aluminum Silicate, Sodium Cocoamphoacetate, Cocamidopropyl Betaine, Benzyl Alcohol, Lactic Acid, Sodium Chloride, Prunus Amygdalus Dulcis Seed Oil, Butyrospermum Parkii Butter, C.I. 77891 (Titanium Dioxide), Benzoic Acid, Parfum, Dehydroacetic Acid, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Linalool, Prunus Amara Kernel Oil, Donkey Milk, Lecithin, Polyglyceryl-3 Diisostearate, Tocopherol, Sodium Levulinate, Sodium Phytate, Cinnamic Acid, Glyceryl Caprylate, Glyceryl Stearate, Levulinic Acid, Potassium Sorbate

300 ml
5,49 €

Léa Nature – So' Bio Etic – Shampooing Soin – Purifiant:

Aqua, Anthemis Nobilis Flower Water, Ammonium Lauryl Sulfate, Coco-Caprylate, Glycerin, Decyl Glucoside, Xanthan Gum, Sodium Cocoyl Glutamate, Sodium Cocoamphoacetate, Cocamidopropyl Betaine, Benzyl Alcohol, Argilla, Lactic Acid, Sodium Chloride, Parfum, Kaolin, C.I. 77891 (Titanium Dioxide), Magnesium Aluminum Silicate, Benzoic Acid, Citrus Medica Limonum Oil, Mica, Limonene, Dehydroacetic Acid, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Sodium Levulinate, Sodium Benzoate, Montmorillonite

250 ml
5,39-5,90 €

Léa Nature – So' Bio Etic – Shampooing Soin Crème – Éclat Couleur:

Aqua, Anthemis Nobilis Flower Water, Ammonium Lauryl Sulfate, Coco-Caprylate, Glycerin, Decyl Glucoside, Xanthan Gum, Sodium Cocoyl Glutamate, Sodium Cocoamphoacetate, Cocamidopropyl Betaine, Benzyl Alcohol, Lactic Acid, Parfum, Sodium Chloride, Butyrospermum Parkii Butter, C.I. 77891 (Titanium Dioxide), Magnesium Aluminum Silicate, Linalool, Sucrose Laurate, Benzoic Acid, Rubus Idaeus Seed Oil, Dehydroacetic Acid, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Sodium Levulinate, Sodium Benzoate, Punica Granatum Fruit Extract, Sucrose Dilaurate, Citric Acid, Camellia Sinensis Leaf Extract, Centella Asiatica Extract, Sucrose Trilaurate, Potassium Sorbate, Rosmarinus Officinalis Leaf Extract

250 ml
5,90 €

Léa Nature – So' Bio Etic – Shampooing Soin Crème – Réparation:

Aqua, Anthemis Nobilis Flower Water, Ammonium Lauryl Sulfate, Coco-Caprylate, Glycerin, Decyl Glucoside, Xanthan Gum, Sodium Cocoyl Glutamate, Sodium Cocoamphoacetate, Cocamidopropyl Betaine, Benzyl Alcohol, Lactic Acid, Parfum, Butyrospermum Parkii Butter, Sodium Chloride, Argania Spinosa Kernel Oil, C.I. 77891 (Titanium Dioxide), Magnesium Aluminum Silicate, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Argan Oil Aminopropanediol Esters, Limonene, Tocopherol, Linalool, Helianthus Annuus Seed Oil, Sodium Levulinate, Sodium Benzoate

250 ml
5,90 €

Qui finalmente le formule cambiano notevolmente.
I prodotti vengono chiamati in modo molto differente (da Shampooing Doux – Shampoo delicato –, a  Shampooing Soin – Shampoo –, a Shampooing Soin Crème – Shampoo Crema –), ma la base è piuttosto simile.
Sono tutti a base di Acqua, Acqua di Camomilla Romana  (ad esclusione del primo prodotto), ALS, Coco-Caprylate e un mix di tensioattivi non ionici delicati e anfoteri che facciano da tampone.
In tutte le varianti abbonda comunque la fase grassa, la prima versione viene arricchita anche da Latte d'Asina, così da etichetta.
Insomma, niente veri e propri condizionanti anche in questo caso, ma almeno dovremmo avere l'equivalente di un detergente “per affinità”, pensato per i capelli.
Sicuramente tutti prodotti più delicati dei primi, anche se è da vedere la validità dell'azione condizionante.

Léa Nature – So' Bio Etic – Hydra Aloe Vera – Crema Intensa Idratante Notte:

Aqua,  Aloe Barbadensis Leaf Juice, Coco-Caprylate, Glycerin, Octyldodecanol, Myristyl Alcohol, Arachidyl Glucoside, Hydrogenated Olive Oil Myristyl Esters, Squalane, Olus Oil, Arachidyl Alcohol, Magnesium Aluminum Silicate, Sodium Stearoyl Glutamate, Myristyl Glucoside, Behenyl Alcohol, Parfum, Sodium Levulinate, Benzyl Alcohol, Xanthan Gum, Sodium Benzoate, Hydrogenated Vegetable Oil, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Lactic Acid, Candelilla Cera, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Phytic Acid, Limonene, Citric Acid, Linalool, Citronellol

50 ml
12,99 €

Léa Nature – So' Bio Etic – Hydra Aloe Vera – Crema Leggera Idratante Giorno:

Aqua,  Aloe Barbadensis Leaf Juice, Coco-Caprylate, Glycerin, Coco-Caprylate/Caprate, Cetearyl Alcohol, Arachidyl Glucoside, Magnesium Aluminum Silicate, Squalane, Jojoba Esters, Arachidyl Alcohol, Sodium Levulinate, Parfum, Sodium Stearoyl Glutamate, Benzyl Alcohol, Cetearyl Glucoside, Behenyl Alcohol, Xanthan Gum, Sodium Benzoate, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Phytic Acid, Sodium Hyaluronate, Sodium Hydroxide, Citric Acid, Limonene, Linalool, Citronellol

50 ml
8,79-9,90 €

La linea Hydra Aloe dovrebbe essere focalizzata sull'idratazione, sono entrambe creme ad alta percentuale di Gel d'Aloe, a differenza dei detergenti, questo dovrebbe essere gel prodotto fresco (ma non si può mai dire), abbiamo poi due cascate di grassi con molti elementi in comune, dovrebbero proprio essere due creme simili, probabilmente la prima un po' più leggera, per il giorno, la seconda un po' più grassa, per la notte.
Non ci sono comunque ingredienti che ne obblighino l'uso di giorno e notte rispettivamente, non sono presenti filtri solari, quindi in realtà potete tranquillamente usarle come più si adattano alla vostra pelle e alla vostra Beauty Routine.
Sono sicuramente piuttosto “easy”, adatte fondamentalmente alla pelle piuttosto giovane, niente di anti-age o antiossidante, giusto qualche idratante in più oltre l'Aloe.

Léa Nature – So' Bio Etic – Hydra Aloe Vera – Dermo-Defense Cream:

Aqua, Anthemis Nobilis Flower Water, Dicaprylyl Carbonate, Rosa Damascena Flower Water, Glycerin, Caprylic/Capric Triglyceride, Coco-Caprylate/Caprate, Cetearyl Alcohol, Arachidyl Glucoside, Butyrospermum Parkii Butter, Bentonite, Arachidyl Alcohol, Sodium Levulinate, Glyceryl Stearate Citrate, Cetearyl Glucoside, Behenyl Alcohol, Parfum, Xanthan Gum, Sodium Benzoate, Bisabolol, Glyceryl Caprylate, Glyceryl Undecylenate, Phytic Acid, Sodium Hydroxide, Lactic Acid, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Tocopherol

50 ml
9,99 €

Non so esattamente come inquadrare questa crema, definita “Dermo-Defense”, la linea infatti prevede la crema Giorno, e la Crema Notte, ma questa è “extra”.
A differenza delle prime, qui l'Aloe non è più protagonista, viene inserito un po' di Aloe liofilizzato solo alla fine.
Vengono invece usate due acque vegetali: Camomilla Romana e Rosa Damascena, in una cascata di grassi abbastanza differente.
Viene però addizionata la crema di Bisabololo, insieme a tutto il resto la caratterizza abbastanza come adatta alle pelli reattive, anche per la differente scelta di conservanti, tutti a pallino verde (viene soprattutto eliminato il Benzyl Alcohol, ottima scelta in questo senso, dato che tende a risultare più allergizzante di altri conservanti).

Léa Nature – So' Bio Etic – Hydra Aloe Vera – Latte Detergente Idratante:

Aqua, Helianthus Annuus Seed Oil, Caprylic/Capric Triglyceride, Coco-Caprylate/Caprate, Olus Oil, Glycerin, Sorbitan Laurate, Butyrospermum Parkii Butter, Xanthan Gum, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Benzyl Alcohol, Parfum, Sodium Cocoyl Glutamate, Polyglyceryl-4 Laurate, Tocopherol, Dehydroacetic Acid, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Dilauryl Citrate, Phytic Acid, Limonene, Linalool, Citronellol, Sodium Levulinate, Citric Acid, Sodium Benzoate, Citral

200 ml
5,99 €

Léa Nature – So' Bio Etic – Hydra Aloe Vera – Latte Detergente Idratante:

Aqua, Helianthus Annuus Seed Oil, Isopropyl Palmitate, Glycerin, Caprylic/Capric Triglyceride, Cetearyl Alcohol, Glyceryl Stearate Citrate, Olus Oil, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Benzyl Alcohol, Bentonite, Parfum, Sodium Cocoyl Glutamate, Xanthan Gum, Sodium Benzoate, Sodium Levulinate, Sodium Chloride, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Limonene, Lactic Acid, Linalool, Citronellol, Citric Acid, Tocopherol

500 ml
8,70-9,19 €

In teoria pensavo si trattasse dello stesso prodotto, invece i due formati riportano un INCI differente.
Non so se corrispondano a due varianti, una più nuova, una più vecchia, che al momento risultano in commercio in contemporanea, in ogni caso le differenze sono notevoli.
In entrambi i casi abbiamo come principali ingredienti Acqua e Olio di Girasole, ma la cascata dei grassi e gli emulsionanti sono quasi tutti differenti.
Insomma, il loro lavoro basic dovrebbero farlo certamente, sono perfetti sia per la detersione per affinità quotidiana, sia per struccare il viso (con riserva di utilizzare un ulteriore detergente delicato successivamente, per rimuovere residui), ma immagino non vadano bene per gli occhi.
Per mia esperienza sugli occhi è meglio usare bifasico, olio/burro struccante (contenente quindi tensioattivi), solo pochi prodotti di questo tipo funzionano senza stressare il contorno occhi.

Léa Nature – So' Bio Etic – Hydra Aloe Vera – Acqua Micellare Detergente:

Aqua, Glycerin, Polyglyceryl-4 Caprate, Centaurea Cyanus Water, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Sodium Levulinate, Benzyl Alcohol, Parfum, Sodium Benzoate, Sodium Hydroxide, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Limonene, Linalool, Citric Acid, Citronellol, Dehydroacetic Acid

500 ml
8,19-8,99 €

Abbiamo qui l'Acqua Micellare, che per il formato ricorda molto quelle della linea Jonzac, non per niente entrambi i marchi appartengono sempre alla stessa azienda.
La formula però viene modificata, e non poco.
Viene sempre usato il Polyglyceryl-4 Caprate come tensioattivo, come tre delle varianti Jonzac, ma per il resto rimangono invariati i conservanti e gli agenti tampone.
Mi piace l'abbondanza di Aloe, inserito sia come gel fresco, che come polvere liofilizzata, ma ovviamente sull'efficacia non mi posso pronunciare, oltre che essere molto soggettiva, bisogna verificarla anche in base al trucco che si usa, oltre alla sensibilità dell'area.

Léa Nature – So' Bio Etic – Mon Lait d'Ânesse – Crema Detergente Setificante Viso:

Aqua, Anthemis Nobilis Flower Water, Decyl Glucoside, Caprylic/Capric Triglyceride, Glycerin, Cocamidopropyl Betaine, Butyrospermum Parkii Butter, Donkey Milk, Sodium Cocoyl Glutamate, Xanthan Gum, Sodium Levulinate, Sodium Chloride, Lactic Acid, Parfum, Sodium Benzoate, Glyceryl Caprylate, Glyceryl Undecylenate, Linalool

150 ml
7,59 €

Cambia la consistenza, ma di fatto non abbiamo niente di diverso da un latte detergente, solo più denso, da tubetto.
Anche in questo caso tutti pallini verdi, abbiamo un'emulsione contenente anche tensioattivi, oltre che Latte d'Asina, il ché dovrebbe configurare il prodotto come anche potenzialmente struccante.
Ovviamente va testato, non solo potrebbe essere molto soggettivo, ma potrebbe essere più o meno efficace in assoluto, non è prevedibile, ma forse è il prodotto su cui conterei di più come potenziale struccante.
Sugli occhi va verificato che non bruci, ma lo proverei, io non ho occhi particolarmente delicati.

Léa Nature – So' Bio Etic – Mon Lait d'Ânesse – Crema Idratante Setificante:

Aqua, Cetearyl Alcohol, Glycerin, Alcohol, Donkey Milk, Hexyldecanol, Hexyldecyl Laurate, Butyrospermum Parkii Butter, Glyceryl Stearate, Helianthus Annuus Seed Oil, Cetearyl Glucoside, Hydrogenated Olive Oil Myristyl Esters, Lauroyl Lysine, Magnesium Aluminum Silicate, Olus Oil, Sodium Levulinate, Prunus Armeniaca Kernel Oil, Sodium Stearoyl Glutamate, Squalane, Benzyl Alcohol, Parfum, Xanthan Gum, Sodium Benzoate, Hydrogenated Vegetable Oil, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Phytic Acid, Tocopherol, Candelilla Cera, Sodium Hydroxide, Linalool, Benzyl Salicylate

50 ml
12,99 €

Prodotto più “standard”, una semplice crema idratante ed emolliente, mi piace molto la cascata di grassi, sembra bella ricca, penso che il target siano però le pelli piuttosto o molto secche, dato che abbiamo anche un pochino di Cera vegetale fra gli ingredienti.
Viene però usato un quantitativo non irrisorio di Alcol Etilico, quasi in posizione “da conservante”, ma ipotizzo che in realtà sia di meno, dato che vengono comunque usati dei veri e propri conservanti.
In ogni caso se vi crea problemi come ingrediente dovete per forza bocciarla.
Vengono inseriti nel prodotto anche degli agenti di texture che di solito vedo usati nel Make Up, mi pare strano vederli qui, in una crema.
Viene inserita anche qui un po' di Aloe liofilizzata, oltre al Tocoferolo è l'unico attivo, diciamo che si configura abbastanza bene come crema nutriente, ma non per pelli mature, e tendenzialmente penso possa piacere a chi piacciono le creme viso di formulazione “tedesca” come Lavera o Weleda.

Léa Nature – So' Bio Etic – Mon Lait d'Ânesse – Latte Corpo Setificante:

Aqua, Caprylic/Capric Triglyceride, Coco-Caprylate, Alcohol, Glycerin, Hexyldecanol, Hexyldecyl Laurate, Sorbitan Laurate, Donkey Milk, Butyrospermum Parkii Butter, Talc, Xanthan Gum, Benzyl Alcohol, Parfum, Sodium Cocoyl Glutamate, Polyglyceryl-4 Laurate, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Dehydroacetic Acid, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Dilauryl Citrate, Linalool, Benzyl Salicylate

200 ml
12,99 €

La crema corpo ha le stesse criticità di quella viso, ovvero l'uso di Alcol, ma sicuramente crea meno problemi, solitamente la pelle del corpo non è delicata alla pari di quella del viso.
Insomma, mi piace ancora di più, escludendo la presenza di Alcol, ha una formulazione ricca che mi ispira davvero molto!
Sinceramente la trovo giusto un po' troppo cara per essere una crema corpo, ma a parte quello penso che la proverei anche, mi piace davvero molto!

Léa Nature – So' Bio Etic – Mon Lait d'Ânesse – Savon Crème:

Sodium Palmate, Sodium Cocoate, Aqua, Glycerin, Parfum, Coco-Glucoside, Sodium Chloride, C.I. 77891 (Titanium Dioxide), Tetrasodium Glutamate Diacetate, Donkey Milk, Citronellol, Limonene, Linalool

 100 g
 2,79-3,10 €

Il prodotto non l'ho più visto da Carrefour, anche se lo avevo visto in una delle prime ricognizioni, non saprei se è solo andato esaurito.
La base è un sapone “industriale”, Sapone di Palma e Sapone di Cocco prodotti tramite salting-out, viene aggiunto un po' Latte di Asina (immagino non saponificato), un pochino di tensioattivo non ionico, chelante ecobio, fragranza e un po' di Titanio Biossido per sbiancarlo.
Insomma, non certo un prodotto tradizionale... ma potrebbe non fare le crepe vista l'aggiunta di Glicerina (speriamo sia abbastanza) e di Latte d'Asina.
Ovviamente non sarà paragonabile ad un sapone naturale fatto in modo tradizionale... ma al supermercato bisogna adattarsi! Non è male, se si esclude che è davvero molto caro.

Léa Nature – So' Bio Etic – Précieux Argan – Crema Universale Viso e Corpo:

Aqua, Isopropyl Myristate, Triticum Spelta Seed Water, Glycerin, Polyglyceryl-3 Polyricinoleate, Argania Spinosa Kernel Oil, Sorbitan Oleate, Olus Oil, Cera Alba, Hydrogenated Castor Oil, Persea Gratissima Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Seed Oil, Prunus Armeniaca Kernel Oil, Sodium Levulinate, Magnesium Sulfate, Parfum, Sodium Benzoate, Hydrogenated Vegetable Oil, Candelilla Cera, Linalool, Geraniol, Limonene

125 ml
9,99 €

Non sono esattamente una fan dei prodotti “multiuso”, più che altro sull'usare sul viso e sul corpo (ad esclusione di collo, décolleté e seno) lo stesso prodotto.
Forse sarà perché ho esigenze molto, molto diverse... ma non userei mai un prodotto solo.
Questo in particolare non è niente male, ma per me rimane una crema corpo, per la presenza della Cera, ma anche perché si tratta di un'emulsione A/O, per me già potenzialmente troppo grassa per il corpo, figuriamoci sul viso!
La trovo un prodotto “commerciale” meraviglioso per le pelli molto secche (del corpo, difficilmente per il viso), e non ha un costo nemmeno esagerato per quello che è (vista anche la certificazione)!

Léa Nature – So' Bio Etic – Précieux Argan – Crema Giorno Anti-Age:

Aqua, Anthemis Nobilis Flower Water, Coco-Caprylate, Glycerin, Argania Spinosa Kernel Oil, C10-18 Triglycerides, Alcohol, Olus Oil, Cetearyl Alcohol, Glyceryl Stearate SE, Benzyl Alcohol, Behenyl Alcohol, Magnesium Aluminum Silicate, Cetearyl Glucoside, Sodium Stearoyl Glutamate, Parfum, Hydrogenated Vegetable Oil, Xanthan Gum, Lactic Acid, Candelilla Cera, Linalool, Sodium Hyaluronate, Limonene, Sodium Levulinate, Tocopherol, Sodium Benzoate, Helianthus Annuus Seed Oil, Benzyl Salicylate, Anise Alcohol, Amyl Cinnamal, Geraniol

50 ml
10,99-12,90 €

Léa Nature – So' Bio Etic – Précieux Argan – Siero Rassodante Anti-Age:

Aqua, Anthemis Nobilis Flower Water, Glycerin, Coco-Caprylate, Cocoglycerides, Glyceryl Stearate Citrate, Polyglyceryl-3 Stearate, Microcrystalline Cellulose, Benzyl Alcohol, Argania Spinosa Kernel Oil, Hexyldecanol, Hexyldecyl Laurate, Hydrogenated Lecithin, Ribose, Jojoba Esters, Parfum, Xanthan Gum, Cellulose Gum, Avena Sativa Kernel Extract, Dehydroxanthan Gum, Linum Usitatissimum Seed Extract, Linalool, Limonene, Sodium Levulinate, Sodium Hyaluronate, Sodium Phytate, Sodium Benzoate, Tocopherol, Benzyl Salicylate, Glyceryl Caprylate, p-Anisic Acid, Helianthus Annuus Seed Oil, Lactic Acid, Sodium Hydroxide, Anise Alcohol, Amyl Cinnamal, Geraniol, Alcohol

30 ml
12,99 €

Nonostante la definizione dei prodotti sia molto differente, trovo che siano due prodotti abbastanza simili, sono sostanzialmente due creme, la prima da vasetto, più densa, la seconda più fluida, da dispenser, ma di certo non un siero.
Le formule sono poi differenti, la prima dovrebbe essere una crema abbastanza ricca, vista anche la presenza di Cera vegetale, sicuramente pensata per pelli abbastanza secche, con giusto un po' di Ialuronato e Tocoferolo come attivi.
Anche qui viene usato l'Alcol in dosaggi non indifferenti.
Il secondo invece è un prodotto molto più leggero, ma comunque un'emulsione.
Come attivi vengono inseriti Acqua di Camomilla Romana, Lecitina, Ribosio (uno zucchero umettante), estratti di Avena e Lino, un po' di Ialuronato e Tocoferolo come il prodotto precente.
Comunque niente che sia davvero super-attivo, “da siero” insomma.

Léa Nature – So' Bio Etic – Précieux Argan – Contorno Occhi e Labbra Anti-Age 5 in 1:

Aqua, Anthemis Nobilis Flower Water, Argania Spinosa Kernel Oil, Dicaprylyl Carbonate, Glycerin, Cetearyl Olivate, Sorbitan Olivate, Behenyl Alcohol, Caprylic/Capric Triglyceride, Sodium Levulinate, Benzyl Alcohol, Xanthan Gum, Sodium Benzoate, Parfum, Hydrogenated Vegetable Oil, Chlorella Vulgaris Extract, Polygonum Fagopyrum Seed Extract, Sodium Hydroxide, Lactic Acid, Benzyl Salicylate, Sodium Hyaluronate, Anise Alcohol, Tocopherol, Amyl Cinnamal

15 ml
13,99 €

Di tutta la linea questo è il prodotto che mi ispira di più, un pelo caro, sì, ma almeno viene finalmente tolto questo Alcol Etilico usato come conservante!
Abbiamo un prodotto con una buona cascata di grassi (ipotizzo che sia davvero fluido e spandibile, anche se forse potrebbe fare giusto scia bianca, ma ovviamente va provato per saperlo con certezza, con l'INCI si possono solo fare ipotesi), piuttosto ricco in fase grassa (io penso che lo potrei usare per l'inverno), estratti di Clorella e Grano Saraceno e un po' di Ialuronato e Tocoferolo, come il resto dei prodotti della linea.
Non male insomma... in offerta potrei anche decidere di provarlo!

Léa Nature – So' Bio Etic – Précieux Argan – Olio Struccante Anti-Age:

Glycerin, Isopropyl Palmitate, Helianthus Annuus Seed Oil, Caprylic/Capric Triglyceride, Aqua, Argania Spinosa Kernel Oil, Sucrose Laurate, Benzyl Alcohol, Mauritia Flexuosa Fruit Oil, Parfum, Linalool, Limonene, Tocopherol, Benzyl Salicylate, Sodium Hyaluronate

150 ml
9,99 €

Nonostante venga definito olio, questo in realtà è al limite un bifasico!
Penso che funzioni un po' come il bifasico che preparo io, con un po' di tensioattivo, poco, così da tenere insieme le fasi giusto per il tempo d'uso del prodotto.
Mi piace che venga inserita molta Glicerina, dovrebbe rendere il prodotto molto setoso, spero non appiccicoso almeno!
Fra tutti i prodotti detergenti della marca però è quello che mi pare più funzionale come struccante, penso non possa non funzionare, visti gli ingredienti, ma va sicuramente agitato per bene prima dell'uso.
Ovviamente di funzioni “Anti-age” non ne ha, viene buttato lì solo perché viene inserito un goccino di Ialuronato... ma nessun prodotto Rinse-Off, come ho detto più volte può funzionare in questo senso.

Léa Nature – So' Bio Etic – Précieux Argan – Acqua Micellare Anti-Age:

Aqua, Anthemis Nobilis Flower Water, Glycerin, Sodium Levulinate, Benzyl Alcohol, Caprylyl/Capryl Glucoside, Sodium Benzoate, Parfum, Argania Spinosa Kernel Extract, Sodium Hydroxide, Lactic Acid, Sodium Hyaluronate, Linalool, Potassium Sorbate, Geraniol

500 ml
8,99 €

Come sopra, vale lo stesso discorso sulla presentazione del prodotto come “Anti-age”, quindi non fatevi ingannare, ho scritto appositamente un post al riguardo.
Qui finalmente abbiamo un prodotto a base acquosa dove non si sono arrampicati sugli specchi vantando la presenza di Olio di Argan, ma in INCI hanno indicato direttamente l'estratto di Argan, che probabilmente è qualcosa di diverso dall'olio (anche perché l'olio in sé non starebbe insieme, al massimo galleggerebbe sulla superficie, in quantità non irrisorie).
Il prodotto fondamentalmente non ha niente di formalmente diverso dalle altre versioni di Acqua Micellare, il cui compito, vi ho già spiegato diverso tempo fa, non è niente di diverso dalla detersione.
In questo caso abbiamo una base di Acqua di Camomilla Romana, un diverso tensioattivo non ionico, e qualche ingrediente di contorno, sul funzionamento pratico non posso parlare, ma a livello di formula su carta dovrebbe andare bene.

Ecco invece i prodotti Avril, sicuramente un assortimento un po' ridotto, ma chissà che poi non venga ampliato!

Avril – La Lotion Micellaire – Aloe Vera Bio:

Aqua, Glycerin, Polyglyceryl-4 Caprate, Centaurea Cyanus Flower Water, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Sodium Levulinate, Benzyl Alcohol, Parfum, Sodium Benzoate, Sodium Hydroxide, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Limonene, Linalool, Citric Acid, Citronellol, Dehydroacetic Acid

500 ml
6,99 €

Avrei pensato di avere alla base la stessa azienda produttrice, la Léa Nature, come avviene per Jonzac e So' Bio Etic, invece risultano essere due aziende indipendenti.
Nonostante questo, qui abbiamo, oltre ad una confezione molto simile, praticamente lo stesso identico INCI indicato sulla Micellare Hydra Aloe Vera di So' Bio Etic di cui vi ho parlato sopra!
Probabile che le aziende che commerciano il prodotto siano sì diverse, ma che l'azienda produttrice sia la stessa.
Ovviamente data la formula identica, valgono le stesse considerazioni che ho fatto sopra!
Quello che cambia è forse il prezzo, per questa ho trovato prezzi medi di poco più bassi.

Avril – La Gel Douche – Lavande & Orange:

Aqua, Sodium Coco-Sulfate, Decyl Glucoside, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Chloride, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder, Citrus Aurantium Dulcis Oil, Coco-Glucoside, Glyceryl Oleate, Parfum, Coconut Alcohol, Sodium Sulfate, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Citric Acid, Limonene, Linalool 

500 ml
5,99 €

Niente di sostanzialmente diverso dai detergenti “basic” della So' Bio Etic.
Anche qui viene usato come tensioattivo base un analogo dell'SLS, se la So' Bio Etic usava principalmente l'ALS, qui viene usato l'SCS, poco differente.
Anche qui viene tutto tamponato con tensioattivi non ionici, betaina e con l'aggiunta di surgrassanti, ma il prodotto resta comunque trasparente, ed è visibile anche dalla confezione... quindi non sarà certo un prodotto delicatissimo.
Dipenderà sicuramente dalla pelle, ma la sostanziale differenza dai prodotti commerciali starà più nell'ecosostenibilità, non nella delicatezza.

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Biodizionario.it, Promiseland.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

lunedì 17 settembre 2018

Alcune Recensioni di Beauty & Make Up Tool

Ciao a Tutti!
Torno a parlarvi di qualche accessorio Beauty/Make Up che ho utilizzato negli ultimi periodi, tra cui alcuni prodotti che mi attendono davvero da un sacco di tempo!

Nevecosmetics – Pennello Ventaglio:

Anche se ne parlo seriamente solo ora, in realtà questo pennello mi è stato mandato tempo fa come omaggio dal sito... E ve lo avevo anche mostrato, solo che non avevo la minima idea di come usarlo... così è rimasto lì... in attesa per lungo tempo, ancora imbustato.
Non ha nemmeno avuto successo ai passati swap... così mi sono arresa... e ho deciso di provare ad usarlo, anche se è in setole sintetiche.
In teoria non ho proprio la pelle giusta per usare (e soprattutto abusare) di illuminante... ma ci sono state alcune occasioni in cui ho voluto buttarmi, fregandomene dell'effetto fragola dei miei zigomi visibile da vicino!
Ho così deciso di usarlo con ben due prodotti: un ombretto di Kiko piuttosto vecchio, e che avevo già riciclato da illuminante da tempo, anche se effettivamente non ha una resa favolosa... infatti a breve finirà nel sapone...
Il secondo prodotto... è stato il riciclo dell'Ombretto di Pupa che proprio non ho potuto usare sugli occhi.
Effettivamente come illuminante ha il suo perché, riesce ad essere abbastanza discreto, e segna molto meno la pelle, dato che sugli zigomi è ben più spessa che sulla zona delle palpebre.
Con questo pennello probabilmente non ottengo il massimo possibile, ma resta comunque un pennello abbastanza valido per l'uso che ne faccio, considerando che questi due prodotti sono entrambi molto discreti per l'uso che ne faccio.
Insomma, nessuno dei due ha un effetto olografico/perlato esagerato... quindi se anche capita di fare un po' di fall-out... non si nota in modo plateale.

The Body Shop – Temperino Maxi:


Ho riesumato questo prodotto nell'ultimo periodo, in realtà lo avevo, ma non lo uso da tantissimi anni, lo avevo acquistato parecchio tempo fa prima che chiudesse The Body Shop in zona Duomo a Milano.
Ai tempi mi avevano regalato un matitone ombretto e non sapevo come temperarlo, così l'ho portato con me e ho cercato il primo negozio che avesse temperini di queste dimensioni.
Ero piuttosto piccina, quindi il temperino è molto datato, ma è stato utile comunque, dato che il Chubby di Debby è automatico, è vero, ma diventa davvero scomodo da usare nel momento in cui la punta si appiattisce davvero tanto.
Così ho riciclato questo, ed effettivamente è stato comodo per appuntare un po' il prodotto.
Se ne perde un po', è vero, ma è necessario per poterlo usare per bene.
Come vi avevo già scritto, non riesco proprio a prelevare il colore con il pennello, è un prodotto troppo secco, e in questo modo fa delle macchie pazzesche.
In questo caso la recensione ha poco senso... ma la morale è: non buttate mai via accessori come questi che possono essere sempre utili! 😀

Pupa – Pennellino Eyeliner Mini:


A sorpresa mi sono trovata questo mini pennello da Eyeliner nell'Eyeliner colorato di Pupa che ho comprato in primavera.
Mi è piaciuto subito perché ha anche un comodo tappo, che se inserito sul fondo allunga il manico, così da rendere l'applicazione più agevole, se invece viene inserito sul pennello lo copre, evitando che macchi bustine e borse se lo si usa in viaggio/borsa.
Non facendo la normale applicazione a codina per l'Eyeliner (e poi vi ho spiegato in occasione dell'Haul, io non l'ho comprato per l'utilizzo canonico da Eyeliner), non mi serve assolutamente un pennello del genere.
Però, dato che l'ho trovato comodo e con le setole molto fini e sottili (insomma è un pennello obliquo con setole lunghe, ma poco oblique e anche di una fila bella sottile), io in realtà l'ho trovato valido per... le sopracciglia!

Nelle occasioni in cui dovevo portare con me il Ka Brow, ma avevo il suo pennellino incluso sporco, e senza tempo per pulirlo... ho provato a portare con me (o in borsa) questo, e mi ci sono trovata benissimo!
Essendo molto sottile, ancora più del pennellino incluso nel Ka Brow, preleva poco prodotto per volta, e ci vuole molto tempo per fare le sopracciglia, però il risultato è notevole!
Effetto molto naturale (poco bold insomma), riesco a disegnare per bene i peletti uno per uno dove mancano, e riesco a uniformare abbastanza bene le aree dove invece ne ho, aggiungendo un po' di colore e uniformità.
Ovviamente c'è di meglio... ma per un pennellino incluso non è niente male! Nel caso non sappiate cosa farvene... questo è un ottimo riciclo!

Pennello viso flatbuki angolato:

Sono davvero estasiata da questo pennello che mi è stato ceduto!
L'ho trovato davvero meraviglioso!
Sicuramente è un pennello in setole sintetiche, ha quindi il limite di poter essere usato solo per i prodotti cremosi.
Il ventaglio dei possibili prodotti in realtà si riduce anche per il tipo di setola, effettivamente l'ho trovato funzionale solo per stendere determinati fondotinta... ma con quelli... che meraviglia!
mi è piaciuto davvero tantissimo l'effetto! 😍
Il tipo di setola non è particolarmente fitta, e non sono nemmeno fibre particolarmente rigide, quindi è un pennello che purtroppo non si presta particolarmente bene con fondotinta troppo liquidi, le setole se li bevono un po' troppo e non l'ho trovato il top nemmeno per sfumare prodotti cremosi per la base, come ad esempio blush in crema o contouring in stick, ma questo vale anche per la stessa forma, che proprio non si presta.
Resta comunque favoloso per stendere fondotinta intermedi (es. Touche Eclat Le Teint e Clinique Even Better Glow), efficace, ma un po' uno spreco, invece per fondotinta molto liquidi (come il Waterweight), perché serve tantissimo prodotto rispetto magari a pennelli più fitti (come per esempio quelli ovali).
L'ho trovato davvero favoloso anche per sfumare alla perfezione le zone concave del viso, come gli angoli del naso e la zona a confine con il correttore, il taglio delle setole l'ho davvero amato tantissimo proprio per questo motivo.
Mai con nessun'altro pennello mi è venuto così preciso il naso, con questo pennello posso tranquillamente evitare di ritoccare con la spugnetta umida.
Inoltre amo anche il fatto che questo pennello sia piuttosto compatto, il manico è corto e sottile, si rende perfetto anche per i viaggi, anche se forse c'è chi potrebbe trovarlo poco maneggevole, proprio per lo stesso motivo.
Purtroppo non so proprio che pennello sia, ma penso sia piuttosto riconoscibile dalla foto, non penso che venga prodotto per tante marche!

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

mercoledì 12 settembre 2018

Nuove Recensioni Fragranze Cosmetiche

Ciao a Tutti!
Dopo effettivamente tanto tempo, torno a parlarvi di qualche fragranza cosmetica e olio essenziale che ho utilizzato!
Vi ho fatto un post l'anno scorso e un altro due anni fa, purtroppo non riesco più a spignattare e a saponificare con la stessa frequenza degli anni passati, così quest'anno le recensioni sono meno, e mi limito a recensire la validità o meno dell'O.E. o della fragranza, per quanto riguarda la saponificazione non so dirvi se usarle o meno, perché non tutte le ho provate nel sapone.

Comincio parlandovi degli Oli Essenziali, anzi dell'unico in realtà:

Melaleuca (Tea Tree) – Glamour Cosmetics: 

In realtà ultimamente acquisto davvero poco di materie prime per lo spignatto... e questo è l'unico O.E. che ho ricomprato al momento.
Ho finito già da tempo il Tea Tree di AZ, usandolo quasi solamente per maschere viso e spignatti in cui se ne usa davvero poco come “attivo”... è durato davvero tantissimo!
Questo l'ho comprato di recente, a fine 2017, quando ne ho avuto assoluto bisogno.
Dato che spignatto poco ormai riordino poche materie prime, e non faccio quasi mai in tempo a inserirmi in ordini cumulativi.
Questo l'ho trovato molto più intenso e “concentrato” di quello di AZ, da una parte è più “appestante”, mi dà subito alla testa, ma dall'altra... è sicuramente più concentrato per l'uso cosmetico, quindi penso sia anche più efficace per l'uso che ne faccio io, che non è certo aromatico.
Comunque data l'intensità del prodotto mi regolo anche meglio con l'uso e probabilmente con meno prodotto ottengo pure un risultato migliore.
Non posso che consigliarvelo!

Ecco invece Fragranze:

Glamour Cosmetics – Fragranza Homme n° 07:

Si tratta della fragranza dupe di Acqua di Giò, che ho acquistato proprio per andare a realizzare la mia variante economica del profumo.
Vi avevo già mostrato la ricetta tempo fa.
Effettivamente mi sono ritrovata molto nella fragranza, e trovo che riproduca il profumo molto, molto bene.
Non solo il profumo è duraturo (e dato il mio utilizzo di materie prime molto basic per la profumeria è merito anche della fragranza stessa), ma è anche molto intenso e piuttosto fedele.
Io personalmente non ho un naso finissimo, lo ammetto, e non avverto differenze di sorta... quindi non posso che consigliarvi di provarla e vedere voi stessi!

Oltre ad alcuni acquisti che ho fatto, qualche tempo fa Glamour Cosmetics mi ha dato dei sample di alcune nuove fragranze (nuove in quel periodo), così ho potuto provare anche le seguenti:

Glamour Cosmetics – Fragranza Femme n° 38:

Guardando gli “indizi” sembra che sia la fragranza dupe di uno storico e famoso profumo Hermes (che io ovviamente non conoscevo), Calèche.
Si tratta di una fragranza storica perché risale addirittura al 1961, pochi profumi sono rimasti in commercio così tanto a lungo.
Ho faticato a trovarne l'originale da “snasare” in profumeria, perché la confezione è un po' cambiata negli anni, e non tutte le profumerie l'avevano.
Ma veniamo al dunque? di cosa sa?
Sinceramente appena aperto il campioncino di questa fragranza ho pensato sapesse di detersivo... Ha un odore agrumato molto, molto forte e pungente e sinceramente provando ad usare la fragranza in qualche prodotto... non ho avuto l'impressione che assomigliasse davvero al profumo che ho sentito in profumeria...
Non so se si tratta di qualche differenza emersa nella riformulazione del profumo originale (quando passano tutti questi anni può capitare), ma mi sembra troppa la differenza...
Ma ad essere sincera... ho pure preferito questo odore “da detersivo” al profumo originale, che ho trovato piuttosto pesante e nauseante (per fortuna poi era l'Eau de Toilette!), pur rimanendo sul versante agrumato.
Insomma... davvero poco apprezzata da me, l'ho buttata tutta dentro ad un lotto abbondante di bagnoschiuma per finirla!

Glamour Cosmetics – Fragranza Femme n° 48:

Quest'altra invece, sempre seguendo gli “indizi” dovrebbe essere la fragranza dupe dell'Armani – Sì, profumo di cui ho ricevuto di recente il campioncino, molto utile proprio per poter fare il confronto della fragranza, dato che non conoscevo questo profumo (lo avevo presente giusto in pubblicità).
Se la prima fragranza non la trovo proprio somigliante a quella a cui si ispira... questa a mio parere è parecchio fedele.
Il mio naso, lo ammetto, non è estremamente preciso, come non è estremamente esigente, quindi prendete questa valutazione con le dovute pinze... ma mi sembra che ci siamo, sembra che il profumo possa essere lo stesso, come è successo con la fragranza dupe per l'Acqua di Giò di cui vi ho appena parlato.
Va comunque considerato che la percentuale di fragranza può variare tanto la percezione del profumo, come avviene spesso per Eau de Toilette e Eau de Parfum, quindi la lievissima differenza che percepisco potrebbe essere dovuta alla concentrazione della fragranza.
Probabilmente azzeccando la giusta diluizione in Alcohol, il prodotto ottenuto sarebbe indistinguibile a livello olfattivo.
Non vado propriamente pazza per questo profumo, ve ne parlerò comunque a breve, quindi non starò a farne il profumo (anche perché il campioncino è proprio piccino), ma sicuramente non è male da usare nei prodotti viso e corpo, resta comunque una fragranza piacevole da usare.

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

venerdì 7 settembre 2018

Make Up Review di Agosto 2018

Ciao a Tutti!
Torno nuovamente a parlarvi di qualcuno dei prodotti di Make Up che ho utilizzato nell'ultimo periodo.
Ho un po' di arretrati, e sto cercando di utilizzare un po' tutto, anche se sono piuttosto fedele alle mie abitudini!
Comincio a parlarvi (come sempre ordino i prodotti come li userei truccandomi nella mia routine) dei due nuovi ombretti, come vi avevo detto, regalo di un'amica che ho ospitato, e che ha voluto sdebitarsi (Grazie ancora E. ❤️).

MAC – Eyeshadow – Satin – Orb:

Talc, Zinc Stearate, Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Isostearyl Neopentanoate, Tocopheryl Acetate, Caprylyl Glycol, Hexylene Glycol, Phenoxyethanol
May Contain(+/-):
Silica, Mica, Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77492, C.I. 77491, C.I. 77499), Bismuth Oxychloride (C.I. 77163), Blue 1 Lake (C.I. 42090), Carmine (C.I. 75470), Chromium Oxide Greens (C.I. 77288), Chromium Oxide Green (C.I. 77289), Ferric Ferrocyanide (C.I. 77510), Manganese Violet (C.I. 77742), C.I. 16035 (Red 40 Lake), Ultramarines (C.I. 77007), Yellow 5 Lake (C.I. 19140)
1,5 g
8,40-18,50 €

Viene classificato come Satin, in realtà MAC fa degli ombretti dalla luminosità così discreta... che non si nota la differenza nel momento in cui si applica il prodotto sulla pelle.
Nonostante la minima luminosità (perché resta sempre molto limitata), il prodotto è estremamente fine, quindi non segna assolutamente la pelle, a differenza di quello che può succedere con ombretti di minore qualità (es. il Pupa di cui vi ho parlato).
Non c'è storia... è un prodotto di alta qualità ed è innegabile!
In realtà il grado di “segno” sulla pelle è pari a quello di ombretti matte chiari, purtroppo quelli mi segnano un minimo le rughette delle palpebre.
Con gli ombretti scuri semplicemente si nota di meno perché assorbono meno luce visibile.
Rispetto ad un altro ombretto che io trovo di alta qualità (per quanto riguarda la realizzazione e compressione della polvere) Antique White di Nabla, questo segna un filino filino di più, ma resta ugualmente molto performante, e il colore è sicuramente più azzeccato, perché ha una base più rosata e meno giallina, che risulta più naturale su di me, soprattutto in inverno.
Insomma, è davvero il colore perfetto per uniformare la mia palpebra fissa, e quindi portare qualsiasi sfumatura dai toni naturali (perché è chiaro, per un trucco colorato o molto scuro è diverso) al mio colore di pelle, senza magari la drammaticità di una sfumatura molto più intensificata, e quindi con ombretti che vanno anche a schiarire ulteriormente le aree luminose.
Insomma, l'ho davvero adorato! Non posso che essere più che soddisfatta dall'effetto, era proprio quello che cercavo! 😍😍😍
Da solo (cioè, senza nessuna base cremosa sulla palpebra) il prodotto non ha la necessaria coprenza per uniformare, ovvero per agire da “fondotinta per palpebra fissa”, in realtà l'ho trovato favoloso in combo con il Lancôme – Effacernes Longue Tenue – 02, che uso come base.
Pensavo andasse bene solo per fare la rima inferiore, invece l'ho trovato favoloso anche come ombretto in crema, se lo stendo con il pennello in setole sintetiche e lo tiro bene copre ed uniforma il giusto, senza appesantire la palpebra, inoltre, lo trovo un prodotto piuttosto morbido e nutriente, non mi secca per nulla, quindi impedisce anche la formazione delle “rughette” sulla zona della piega, anche fissato con Hollywood di Nevecosmetics.
Usando quindi due ombretti dai toni naturali (uso Noisette di Neve su tutta la mobile e la piega, poi uso Orb su tutta la fissa, sfumando la piega fatta con Noisette) ottengo un perfetto MakeUp-Non-MakeUp sugli occhi e la coprenza della coppia di prodotti è perfetta!

MAC – Eyeshadow – Matte – Espresso:

Talc, Zinc Stearate, Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Isostearyl Neopentanoate, Tocopheryl Acetate, Caprylyl Glycol, Hexylene Glycol, Phenoxyethanol
May Contain(+/-):
Silica, Mica, Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77492, C.I. 77491, C.I. 77499), Bismuth Oxychloride (C.I. 77163), Blue 1 Lake (C.I. 42090), Carmine (C.I. 75470), Chromium Oxide Greens (C.I. 77288), Chromium Oxide Green (C.I. 77289), Ferric Ferrocyanide (C.I. 77510), Manganese Violet (C.I. 77742), C.I. 16035 (Red 40 Lake), Ultramarines (C.I. 77007), Yellow 5 Lake (C.I. 19140)

1,5 g
8,40-18,50 €

Come vi avevo già detto in occasione dell'Haul, questi due refill di MAC mi sono stati regalati da una MUA a cui ho fatto un favore, lei stessa mi ha dato suggerimenti per la scelta.
Questo infatti è uno dei marroni più famosi di MAC per il trucco correttivo, è un marrone che sembra davvero fatto apposta per fare la bordatura.
Io personalmente la faccio raramente, ho davvero pochissimo spazio per farla, di solito faccio uno smoky, oppure una mezzaluna, e in questo caso utilizzo un marrone diverso in base al trucco occhi che vado a fare.


Questo trovo che sia invece il marrone perfetto per sfumare il nero della bordatura lasciando la giusta intensità di sfumatura e di contrasto, soprattutto a palpebra chiara, ovvero se non vado a ricreare un trucco molto strutturato sulla palpebra, ma mi limito a uniformarla con un colore chiaro, o comunque a ricreare un'ombreggiatura leggera, con pochi ombretti azzeccati.
Come definirvi questo colore? Io non riesco davvero a coglierne la temperatura, mi sembra un marrone ricco di giallo, che quindi definirei caldo... eppure non mi sembra così caldo, altrimenti scalderebbe molto di più la bordatura.
Sicuramente è un colore molto versatile, questo si, penso sia adatto per tante (escludendo magari occhi con forme molto particolari da correggere e stagioni assolute), ed è uno dei pochi marroni che effettivamente non viene sostituito abbastanza dall'assortimento di marroni della KVD.
Insomma, non posso che consigliarlo, perché effettivamente la qualità della cialda è innegabile, e il colore secondo me è la tonalità giusta per garantire la massima versatilità.
L'ho trovato davvero perfetto per la bordatura nera, andando quindi a scaldarla, ma senza andare a realizzare una mezzaluna completa, anche quando al posto di una classica mezzaluna correttiva opaca, mi lascio andare a qualche “Strappo Shimmer o Glitter”, come in questo caso:



MAC – Pro Longwear Lip Pencil – Ms. Diva:

Isododecane, Synthetic Wax, Hydrogenated Polycylopentadiene, Polybutene, Nylon-12, Perfluorononyl Dimethicone, Polyglyceryl-4 Diisostearate/Polyhydroxystearate/Sebacate, Copernicia Cerifera Cera, Pentaeryhrityl Tetra-Di-T-Butyl Hydroxyhyrocinnamate
May Contain(+/-):
Mica, Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499), Bismuth Oxychloride (C.I. 77163), Blue 1 Lake (C.I. 42090), Carmine (C.I. 75470), Manganese Violet (C.I. 77742), Red 6 (C.I. 15850), Red 7 (C.I. 15850), Red 21 (C.I. 45380), Red 30 Lake (C.I. 73360), Red 7 Lake (C.I. 15850), Red 28 Lake (C.I. 45410), Yellow 5 Lake (C.I. 19140), Yellow 6 Lake (C.I. 15985)

1,2 g
24,20 €

Questa è la matita che in teoria ho acquistato da usare con Dare You, rossetto di MAC purtroppo “orfano” di matita.
In realtà è una matita più berry di Dare You, essenzialmente non è la più adatta che avrei potuto prendere, ma di meglio non ne ho trovate. Un'alternativa poteva essere He Said, She Said, ma mi è stato detto che potrebbe tirare troppo arancione. Ed effettivamente anche da swatch fatto sulla mano, risultava un tratto più caldo di Dare You, che è estremamente neutro.
Però Ms Diva ha però il vantaggio di essere una matita Berry, ma non particolarmente fredda, anzi! È di un rosso berry molto, molto neutro, che anche se non rende al top con Dare You, mi lascia tante alternative d'uso.
Si presta bene ad essere usata sia con rossetti leggermente più chiari, che con rossetti berry piuttosto neutri. Insomma, fra i rossetti che ho si presta bene ad essere usata con tanti!
Un difetto però lo devo proprio dire, se In Control, sempre una Pro Longwear, è una matita di una qualità straordinaria e ineguagliabile (almeno fino ad ora), purtroppo quest'altra matita mi ha un po' deluso.
Non sbava e tiene comunque bene eh, però l'ho trovata un po' troppo disomogenea per essere una matita di questa fascia di prezzo, ho voluto mostrarvi proprio i grumi che tende a fare quando faccio il contorno delle labbra prima di applicare il rossetto:


Se con In Control non ho problemi a fare più passate per ottenere la sbordatura migliore possibile, andando piano piano ad aggiungere un tratto di colore in più, con questa devo per forza fare un tratto unico e il più possibile uniforme, in velocità e direzione.
Ripassare un punto delle labbra diventa difficile, il colore comincia a fare grumi disomogenei, e il risultato quindi ne risente.
Insomma, da una matita di questa fascia di prezzo mi aspetto una lavorabilità maggiore.
Io ho ovviato in parte questo problema procedendo “all'inverso”, ovvero applicando prima il rossetto sulle labbra, e solo dopo andando a rilavorare il contorno con la matita.
In questo modo la presenza di rossetto, un prodotto più cremoso e meno secco, va a limitare i grumi che si formano col tratto di matita quando ripasso su una stessa zona del contorno per correggere il tratto precedente.

Pupa – I'm Lipstick – Rossetto Colore Puro – n° 111:

Polybutene, Hydrogenated Polyisobutene, Octyldodecanol, Polyethylene, Caprylic/Capric Tryglyceride, Hydrogenated Poly(C6-14 Olefin), Cera Microcristallina, Synthetic Wax, Stearalkonium Bentonite, Dicalcium Phosphate, Propylene Carbonate, Aroma, Pentaerythrityl Tetra-Di-T-butyl Hydroxyhydrocinnamate
May Contain(+/-):
Calcium Aluminum Borosilicate, Calcium Sodium Borosilicate, Silica, C.I. 77019 (Mica), C.I. 77891 (Titanium Dioxide), C.I. 77491/C.I. 77492/C.I. 77499 (Iron Oxides),  C.I. 75470 (Carmine), C.I. 77163 (Bismuth Oxychloride), C.I. 77861 (Tin Oxide), C.I. 15850 (Red 6, Red 7, Red 7 Lake), C.I. 45380 (Red 21, Red 21 Lake, Red 22 Lake), C.I. 45410 (Red 27, Red 27 Lake, Red 28 Lake), C.I. 73360 (Red 30, Red 30 Lake), C.I. 16035 (Red 40 Lake), C.I. 19140 (Yellow 5 Lake), C.I. 15985 (Yellow 6 Lake), C.I. 47005 (Yellow 10 Lake), C.I. 42090 (Blue 1 Lake), C.I. 45379 (Orange 5)

3,5 g
12,00-16,50 €

Anche questo è un rossetto che mi è stato swappato, e come spesso accade... agli swap si trovano tesori!
L'ho trovato davvero stupendo!
Come rossetto mi è subito saltato all'occhio per il colore, è un rossetto “tranquillone”, non un MLBB, ma qualcosa di più, però è molto neutro, è un rosino che però non vira ne al troppo rosa/berry, ne all'aranciato/pescato.
Insomma è un rossetto molto, molto tranquillo, e su di me è un colore portabilissimo, ma piuttosto che essere il solito rosino, ha più del “rosso” come base, pur molto smorzato.
Diciamo che lo trovo il corrispettivo più chiaro di Plum Perfect, che tanto mi ha colpito.
Come finish però è caratterizzato da una maggiore luminosità, non lo definirei un rossetto glossato, ma oltre ad essere molto cremoso come texture, ha un finish leggermente più lucido di un normale rossetto cremoso, quasi avesse delle particelle di luce simil frost (che però non ha! È proprio un effetto della lucidità del prodotto).
Nonostante sia un rossetto morbido e lucido, ho però notato un'ottima performance, non si spalma facilmente in giro, e anche toccandosi accidentalmente le labbra, non viene proprio via una macchia di colore pieno, e non sbava facilmente!
Insomma, un rossetto di prezzo accessibile, e di ottime performance!
Super consigliato davvero!

Kiko – Enigma Lipstick – N° 03 – Graphic Mauve:

Dipentaerythrityl Pentaisononanoate, Triisodecyl Trimellitate, Cera Microcristallina, Diisostearyl Malate, Dimer Dilinoleyl Dimer Dilinoleate, Propylene Glycol Diricinoleate/IPDI Copolymer, Caprylic/Capric Triglyceride, Hydrogenated Styrene/Methyl Styrene/Idene Copolymer, Ethylene/Propylene Copolymer, Stearalkonium Bentonite, Mica, Propylene Carbonate, Aroma, Pentaerythrityl Tetra-di-t-butyl Hydroxyhydrocinnamate, Passiflora Edulis Seed Oil, Dicalcium Phosphate, Tin Oxide, BHT, Tocopherol
May Contain(+/-):
Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77492, C.I. 77491, C.I. 77499), Red 6/Red 7 Lake (C.I. 15850), Yellow 5 Lake (C.I. 19140), Blue 1 Lake (C.I. 42090), Red 28 Lake (C.I. 45410)

3,5 g
11,90 €

Anche questo è un rossetto che mi è stato swappato, come sempre sono enormemente attratta da questi colorini freddi...
Dato che non aveva pretendenti... l'ho adottato!
Resta un colorino non 100% armocromatico su di me, lo “salvo” nella stagione fredda (ora infatti è già troppo freddo per me), con una matita leggermente più calda, la matita Malva della Fall 2.0, che per quanto sia malva, non è gelida, o ancora con la mia matita jolly per i chiari, la Kiko Creamy Colour 315. Ma anche lui effettivamente non è nettamente freddo e malva su di me, sicuramente risulta leggermente più caldo di quanto sembrerebbe dallo stick.


Tenuta, Finish e Comfort direi che non si allontanano dall'altra variante del rossetto che vi avevo recensito l'estate scorsa, la variante Magnetic Rust, uno dei miei rossetti preferiti per l'estate, quando si accorda alla perfezione con la mia moderata abbronzatura.

Ed ecco invece i Campioncini del periodo:

Deborah Milano – Formula Pura – Fondotinta SPF 15:

Aqua, Coco-Caprylate/Caprate, Undecane, Talc, Polyglyceryl-3 Diisostearate, Isoamyl Laurate, Propanediol, Tridecane, Titanium Dioxide, Silica, Sodium Chloride, Magnesium Sulfate, Lauroyl Lysine, Hydrogenated Castor Oil, Glycerin, Taraxacum Officinalis Extract, Acacia Decurrens Flower Cera, Helianthus Annuus Seed Cera, Helianthus Annuus Seed Oil, Jojoba Esters, Hydrogenated Lecithin, Magnesium Stearate, Phenoxyethanol, Tocopherol, Ethyl Vanillin, Caprylyl Glycol, Aluminum Hydroxide, Polyglycerin-3, Ethylhexylglycerin, C.I. 77891, C.I. 77492, C.I. 77491, C.I. 77499

30 ml
10,99-13,99 €

Vi avevo parlato di questo prodotto parlandovi solo dell'INCI, per confrontarlo con il Deborah Perfect & Natural che avevo comprato, perché pensavo avessero una resa piuttosto simile.
Questo come vedete è il nuovo prodotto in vendita, purtroppo con soli 4 toni, al posto dei 6 previsti nella linea precedente.
Mi è stato dato un pottino di questo prodotto da un'amica che non ci si è trovata, e che al contrario, preferisce la versione Perfect & Natural, che ha preso uguale a me (e che infatti le ho passato quando mi ha detto che lei ci si trovava benissimo, mentre io proprio no).
Con questo non si trova per qualche motivo.
Ha quindi smezzato il prodotto con tutte le amiche interessate a provarlo, ha fatto più o meno 3 pottini con la confezione che aveva.
Dato che io sono sempre curiosa, e che qualche mese fa mi sono trovata con una pelle esageratamente schiarita dall'inverno... ho provato anche questo!
Effettivamente mi piace enormemente di più la resa, rispetto all'altro, che su di me seccava davvero troppo.
Questo sostanzialmente fa un po' più “BBCream”, ma almeno il finish rende meglio, non facendo effetto “polveroso” o cipriato, insomma è un prodotto poco coprente, ma almeno non secca (la mia pelle ovviamente, come vedete è tutto soggettivo) pur coprendo pure poco come l'altro.
Come colore in realtà pensavo che non potesse andare bene, perché pensavo che questa linea mancasse del “mio colore”.
Questo se non ricordo male dovrebbe essere il n° 02, la mia amica ha già dato via il dispenser e non si ricorda con sicurezza, dovrebbe essere il più chiaro fra i colori giallini (non rosati insomma), e come colore penso sia leggerissimamente più chiaro e un filo filo meno giallo dello 03 della linea Perfect&Natural, di cui vi avevo parlato, e infatti è stato perfetto su di me fino a quando non ho preso un po' di abbronzatura.

Erborian – Korean Skin Therapy – CC Créme à la Centella Asiatica:

Aqua, Cyclomethicone, Ethylhexyl Methoxycinnamate, Dipropylene Glycol, Glycerin, Titanium Dioxide, PEG-10 Dimethicone, Methyl Trimethicone, C12-15 Alkyl Benzoate, Ethylexyl Salicylate, Zinc Oxide (nano), Dimethicone, Titanium Dioxide (nano), C.I. 77492, Disteardimonium Hectorite, Magnesium Sulfate, Vinyl Dimethicone/Methicone Silsesquioxane Crosspolymer, Centella Asiatica Extract, Mel Extract, Mica, Talc, Trihydroxystearin, Butylene Glycol, Polyester-1, Aluminum Hydroxide, Silica Dimethyl Silylate, Palmitic Acid, Stearic Acid, Tocopheryl Acetate, Ethylhexylglycerin, Phenoxyethanol, Methicone, Dimethicone/Vinyl Dimethicone Crosspolymer, Parfum, Hexyl Cinnamal, Alpha-Isomethyl Ionone, Linalool, Citronellol, Geraniol, Eugenol, Limonene, C.I. 77491, C.I. 77499

1,5 ml

Non pensavo che si trattasse di un prodotto così tanto colorato, pensavo potesse al limite essere uniformante (in fondo è una CCCream, non un fondotinta)... invece... copre più di diversi fondotinta che ho!
Quando si apre la busta, ne esce un prodotto moderatamente fluido, ma particolare, infatti ricorda il primer di UD che vi ho recensito l'anno scorso: il prodotto infatti sembra una pasta bianca, e lavorandolo sulla pelle sprigiona piano piano il colore, in questo caso, purtroppo, un bel colore da bronzer!
Secondo me innaturale persino per chi è scura davvero!
Peccato, perché il prodotto sembra davvero valido, e a differenza del Primer UD, non ha problemi di incompatibilità con i fondotinta.
Sono riuscita tranquillamente ad usarlo sia sotto i fondotinta normali (siliconici), sia con il Waterweight, che invece è a base d'acqua, e non è compatibile con i primer siliconici, ma ovviamente ho fatto solo delle prove in giorni in cui ero in casa (con il maltempo fuori), visto il colore non ho potuto proprio usarlo fuori di casa!

Spero che il post sia stato interessante!
A presto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione, ma soprattutto il gruppo di MUA e appassionati/e che mi ha aiutato con tantissimi consigli, in particolare un ringraziamento alla bravissima e pazientissima MUA MakeUp Pleasure!