giovedì 22 ottobre 2020

Alverde - Linea Rosa, come sono gli INCI?

Ciao a Tutti,
Torno anche oggi a parlare di qualche linea di prodotti di esclusiva dm, visto che ormai la distribuzione è sempre più capillare, non vedo perché non cominciare a parlarvene più spesso!
Oggi in particolare torno a parlare di una delle linee più ampie di Alverde, la linea con target ecobio!

Alverde – Bio-Rosen-Blütenwasser:

Aqua, Rosa Damascena Flower Water, Alcohol, Glycerin, Alcohol, Levulinic Acid, Sodium Levulinate, Sodium Hydroxide, Decyl Glucoside, Glycerin, Sodium Lactate, Lactic Acid, Parfum, Linalool, Geraniol, Limonene, Citronellol

100 ml
2,59 €

Questo prodotto non fa strettamente parte della linea, sono io che l'ho incluso in quanto molto simile, ma si nota già dal nome del prodotto, se non dagli ingredienti, visto che non viene usato lo stesso tipo di Rosa; qui si parla di Rosa Damascena (che penso sia la rosa a cui fa riferimento il nome Rosen), mentre nelle creme si utilizza più che altro la Rosa Canina.
Inoltre i nomi sono simili nel concetto, ma definiscono proprio due prodotti diversi.
Fondamentalmente quello che mi piace molto di questo primo prodotto è il formato spray, molto comodo per applicare il prodotto su tutto il viso rapidamente, e senza spreco di dischetti!
Quello che mi piace un po' di meno, invece, è la presenza di Alcol Etilico, anche se non proprio all'inizio dell'INCI, non per la presenza in sé, ma per l'uso in formato spray, mi fa un po' specie che in questo prodotto, che potenzialmente può finire negli occhi, venga inserito l'Alcol, mentre lo concepisco maggiormente nella versione non spray! 🤔

Alverde – Bio-Wildrose – Gesicht-Wasser:

Aqua, Rosa Damascena Flower Water, Alcohol, Glycerin, Alcohol, Rosa Canina Fruit Extract, Sodium Lactate, Glycerin, Lactic Acid, Levulinic Acid, Sodium Levulinate, Sodium Hydroxide, Citronellol

200 ml 
2,99 €

Quest'altro prodotto non si discosta particolarmente da quello precedente, fondamentalmente a cambiare sono più che altro formato e packaging.
Il primo è un prodotto spray, che intuitivamente dovrebbe essere utilizzabile su tutto il viso, contorno occhi compreso, mentre in questo caso abbiamo un prodotto che per forza di cose va applicato con un dischetto “modello Tonico” o con le dita “modello Essence”.
La differenza per quanto riguarda la formulazione sta solo nell'aggiunta dell'Estratto di Frutto di Rosa Canina, che caratterizza tutta la linea, non presente nel primo prodotto, e nell'assenza di determinati allergeni del profumo, dato che il primo prodotto è addizionato di fragranza, mentre questo è al naturale (dovrebbe quindi avvertirsi di più il profumo dell'Acqua di Rose, o almeno così si spera).
In entrambi i casi non parlerei di un prodottone, ma già sono contenta dell'aggiunta di Sodio Lattato alla formula, che rende entrambi i prodotti qualcosa di più della semplice acqua distillata di fiori, ad un prezzo quantomeno vantaggioso.

Alverde – Bio-Wildrose – Reinigungs-Milch:

Aqua, Glycine Soja Oil, Glycerin, Alcohol, Glyceryl Stearate Citrate, Myristyl Myristate, Cetearyl Alcohol, Helianthus Annuus Seed Cera, Rosa Canina Fruit Extract, Rosa Canina Fruit Oil, Macadamia Ternifolia Seed Oil, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Vitis Vinifera Seed Oil, Tocopherol, Butyrospermum Parkii Butter, Helianthus Annuus Seed Oil, Xanthan Gum, Sodium Citrate, Levulinic Acid, Sodium Levulinate, p-Anisic Acid, Sodium Hydroxide, Alcohol, Parfum, Linalool, Geraniol, Limonene, Citronellol, Eugenol, Citral

200 ml 
2,79 €

Questo è il primo prodotto, e l'unico, Rinse-Off, se escludo le salviettine, che considero un po' prodotto “ a sé”.
Si tratta di una formula piuttosto comune, la base è fondamentalmente un'emulsione a base di Olio di Soia, che permette di tenere basso il costo, come molte formule “alla tedesca” ha giusto lo svantaggio di contenere dell'Alcol in alta posizione, scelta che lo rende un po' meno delicato, ma d'altro canto dovrebbe anche renderlo un pochino più efficace come struccante, anche in assenza di tensioattivi.
Insomma, non è un tipo di formulazione che apprezzo fino in fondo, e non è per tutti i tipi di pelle, ma ha anche i suoi vantaggi, tenetene conto se la vostra pelle lo permette!

Alverde – Bio-Wildrose – Tagescreme


Si tratta del prodotto che vi ho già recensito in prima persona qui.

Alverde – Bio-Wildrose – Nachtcreme:

Aqua, Glycerin, Helianthus Annuus Hybrid Oil, Rosa Canina Fruit Oil, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Cetearyl Alcohol, Olea Europaea Fruit Oil, Persea Gratissima Oil, Sesamum Indicum Seed Oil, Acacia Decurrens/Jojoba/Sunflower Seed Cera/Polyglyceryl-3 Esters, Glyceryl Stearate, Alcohol, Saccharide Isomerate, Myristyl Alcohol, Sodium Hyaluronate, Helianthus Annuus Seed Oil, Myristyl Glucoside, Acacia Senegal Gum, Sodium Stearoyl Glutamate, Cetearyl Glucoside, Glyceryl Caprylate, Xanthan Gum, Tocopherol, Levulinic Acid, p-Anisic Acid, Phytic Acid, Sodium Levulinate, Citric Acid, Sodium Citrate, Sodium Hydroxide, Lavandula Angustifolia Oil, Citronellol, Linalool, Geraniol, Parfum

50 ml 
3,29 €

Questa è la versione notte della crema che vi ho già recensito l'anno scorso, e che mi ha “salvato la pelle” in un momento disastroso!
L'INCI parte più o meno come la versione giorno, quindi immagino che sia una versione della crema solo leggermente più consistente, ma tutto sommato ipotizzo che non sia molto diversa come texture.
Anche gli attivi sono più o meno gli stessi, solo qualche filmante e idratante, niente di che, ma per il prezzo direi che la crema è ottima!

Alverde – Bio-Wildrose – Augencreme:

Aqua, Glycine Soja Oil, Glycerin, Alcohol Denat., Cetearyl Alcohol, Dodecane, Isoamyl Laurate, Olea Europaea Fruit Oil, Potassium Cetyl Phosphate, Rosa Canina Fruit Extract, Rosa Canina Seed Oil, Pentylene Glycol, Xanthan Gum, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Ascorbyl Palmitate, Levulinic Acid, Parfum, Citronellol, Limonene, Benzyl Salicylate, Geraniol, Linalool

15 ml 
1,49 €

Ed ecco che vi presento anche il Contorno Occhi della linea, che ha una formulazione nettamente diversa rispetto alle creme viso, cosa effettivamente normale... ma che mi perplime fondamentalmente per un elemento: l'Alcol Denaturato in quarta posizione!
Sinceramente ho i miei trascorsi per quanto riguarda gli occhi, quindi non penso che rischierei mai comprando un Contorno Occhi con una percentuale di Alcol Denaturato così alta, diciamo che è un po' una delusione!
Il prodotto in sé non sembra male per il resto (comunque su pelli giovani e non particolarmente bisognose), ha una cascata di grassi piuttosto interessante, che mischia oli naturali ed esteri, Estratto di Rosa Canina oltre al corrispondente olio vegetale, e un paio di vitamine, diciamo un prodotto semplice, senza effetti specifici anti-age o drenanti, ma valido e ad un prezzo assolutamente concorrenziale... Peccato davvero per l'uso di Alcol come conservante!

Alverde – Bio-Wildrose – Gesicht-Öl:

Simmondsia Chinensis Seed Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Seed Oil, Prunus Persica Kernel Oil, Rosa Canina Fruit Oil, Caprylic/Capric Triglyceride, Pyrus Malus Seed Extract, Brassica Campestris Sterols, Tocopherol, Limonene, Citronellol, Linalool, Geraniol, Benzyl Benzoate, Parfum

15 ml 
3,99 €

Quest'altro prodotto è quello che completa la linea specifica per il viso, si tratta di un olio, e come sempre lo ricordo, è difficile che sia un prodotto adatto a tutti, anzi, è il contrario, un olio viso è proprio uno di quei prodotti che raramente risolve problemi di pelle, anzi, spesso li crea.
Il prodotto in sé mi piace, è anche ben formulato, usando come base l'Olio di Jojoba dovrebbe essere sufficientemente alleggerito, ma contiene lo stesso oli molto pesanti e filmanti, come Mandorla Dolce, Nocciolo di Pesca e Rosa Canina.
Insomma, come tipologia di olio resta comunque più sul versante consistente per il viso, perché non contiene esteri leggeri.
Lo valuterei per pelli nettamente secche, che decisamente non trovano sollievo nemmeno con creme molto corpose.

Alverde – Bio-Wildrose – Feuchte Reinigungs-Tücher 

Aqua, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Glycerin, Sodium Levulinate, Glyceryl Caprylate, Sodium Anisate, Prunus Armeniaca Kernel Oil, Sodium Citrate, Hydrolyzed Vegetable Protein, Tocopheryl Acetate, Xanthan Gum, Cyamopsis Tetragonoloba Gum, Alcohol, Citric Acid, Tocopherol, Rosa Canina Fruit Extract, Helianthus Annuus Seed Oil, Citronellol, Geraniol, Linalool

25 pz 
2,49 €

Ed ecco infine l'ultimo prodotto, l'ho lasciato per ultimo perché lo considero un po' “a sé”, non va valutato solo l'INCI, ma anche la qualità del tessuto, e quella purtroppo si può valutare solo con l'uso diretto.
Fondamentalmente si tratta di salviettine detergenti, prodotto che difficilmente viene prodotto, solitamente questo tipo di salviettine sono struccanti, queste non solo è praticamente impossibile che strucchino, ma ho qualche dubbio pure sulla detersione.
Contengono primariamente Acqua, Gel d'Aloe e Glicerina, il resto degli ingredienti è praticamente marginale, visto che il quarto ingrediente è già un conservante!
In sostanza sono più che altro un prodotto “rinfrescante”, che io userei giusto se si rende proprio necessario darsi una pulita leggera al viso durante il giorno, fuori casa, non per la detersione quotidiana, né per quella mattutina, né per quella serale.
Diciamo che per quanto siano abbastanza economiche, mi sembrano un po' uno spreco se non per questo motivo... ci sono molti prodotti più validi per la normale detersione di routine!

Anche per oggi è tutto!
A presto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Ecobiocontrol.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

martedì 13 ottobre 2020

Make Up Reviews di Settembre!

Ciao a Tutti!
Torno anche oggi a parlarvi di qualcuno dei prodotti Make Up che ho utilizzato nell’ultimo periodo, in particolare, parto col parlare di un prodotto “particolare”, perché si tratta di Make Up, ma specifico per il corpo!

Bottega Verde – Gel Corpo Tonalizzante Illuminante:

Aqua, Tilia Cordata Flower Water, Pentylene Glycol, Propanediol, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Mannitol, Phenoxyethanol, Cellulose, Aminomethyl Propanol, Lactose, PPG-26-Buteth-26, Threalose, Parfum, PEG-40 Hydrogenated Castor Oil, Mica, Talc, Caprylic/Capric Triglyceride, Acrylates Copolymer, Polybutylene Terephthalate, Citric Acid, Hydroxypropyl Methylcellulose, Aluminum Hydroxide, Tocopheryl Acetate, Ethylene/VA Copolymer, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Benzyl Salicylate, Hexyl Cinnamal
May Contain (+/-):
C.I. 77492, C.I. 77491, C.I. 77891, C.I. 77499, C.I. 12085

40 ml
6,99-17,99 €

Si tratta di un prodotto che ho ricevuto ad uno swap, faceva sicuramente parte di qualche kit promozionale, e la mia amica non aveva modo di usarlo, in effetti, di suo, è adatto a chi ha una discreta abbronzatura, lei è molto, molto chiara, e raramente si abbronza a sufficienza.
Il prodotto è un vero e proprio gel, dove sono disperse delle vescicole contenenti dei pigmenti, devo dire che come prodotto in sé è molto piacevole da usare, delicatamente rinfrescante, come un Gel d’Aloe per dire.
Ammetto che però non sono abituata ad usare prodotti del genere, ho provato a fare un tentativo per omogeneizzare il segno dell’abbronzatura delle spalline del reggiseno, ed effettivamente con un po’ di fatica si ottiene questo risultato, ma la difficoltà sta proprio nel gestire le vescicole di pigmento.
Il prodotto va fondamentalmente applicato con le mani, nasce per essere usato così, ma in alcune zone del corpo, come ad esempio le clavicole e il collo, risulta davvero difficile spalmarlo in modo omogeneo, le vescicole si spaccano in modo non uniforme, e non si ha “spazio” per girare bene il prodotto, come ad esempio sulle gambe, ho così provato ad aiutarmi usando un pennello grande, ma resta comunque laborioso e si rischia di lasciare delle strisce.
Ho cercato di finirlo fino a durata della mia abbronzatura, e l'ho trovato discretamente funzionale nel mimetizzare un pochino lo stacco di colore che ho fra viso-collo-décolleté, perché con l'ombra del mento... tendo ad essere un po' a strisce, décolleté e viso abbronzati... e collo chiaro in mezzo! 😅
Diciamo che un prodotto del genere è un po' una scorciatoia per non dover usare il fondotinta su tutto il collo... preferisco evitare anche solo per non dover consumare così tanto fondotinta in questi mesi dell'anno, almeno ora che ho questo prodotto sostitutivo!

Pupa – Unexpected Beauty – Highlighter – 001 – Rose Gold:

Talc, Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Aluminum Starch Octenylsuccinate, Dimethicone, Zinc Stearate, Polybutene, Caprylyl Glycol, Isostearyl Neopentanoate, Phenoxyethanol, Octyldodecanol, Petrolatum, Hexylene Glycol, Dehydroacetic Acid, Disodium EDTA, Aqua, Sorbitol, Lecithin, Tocopherol, Ascorbyl Palmitate, Glyceryl Oleate, Glyceryl Stearate, Citric Acid
May Contain (+/-):
Calcium Aluminum Borosilicate, Calcium Sodium Borosilicate, Mica, Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499), Carmine (C.I. 75470), Ultramarines (C.I. 77007), Bismuth Oxychloride (C.I. 77163), Chromium Oxide Greens (C.I. 77288), Ferric Ferrocyanide (C.I. 77510), Ferric Ammonium Ferrocyanide (C.I. 77510), Manganese Violet (C.I. 77742), Tin Oxide (C.I. 77861), Red 6 (C.I. 15850), Red 6 Lake (C.I. 15850), Red 7 (C.I. 15850), Red 7 Lake (C.I. 15850), Red 27 (C.I. 45410), Red 27 Lake (C.I. 45410), Red 30 (C.I. 73360), Red 40 Lake (C.I. 16035), Yellow 5 Lake (C.I. 19140), Yellow 6 Lake (C.I. 15985), Blue 1 Lake (C.I. 42090)

8,5 g
12,60-19,95 €

Questo è un altro prodotto Make Up che ho ricevuto in occasione di uno Swap, si tratta di una L.E. di Pupa, mi pare dell’anno scorso, ma è un prodotto che mi ha colpito molto!
Si tratta di un illuminante di ottima qualità, l’ho percepito di grana super-fine, e la cialda spolvera davvero pochissimo, è una gran qualità, soprattutto quando si parla di illuminanti!
La polvere molto ben compattata e fine infatti permette un’applicazione precisa, ma graduale, e lascia la possibilità di stratificare per bene il prodotto.
Di suo l’ho trovato un illuminante molto delicato, soprattutto se si usa un pennello in setole sintetiche non particolarmente fitto, può dare quindi un effetto estremamente naturale in questo caso.
Se invece si vuole osare con un look molto più glow, si può optare per un pennello in setole naturali e piuttosto fitte che vanno a “scavare” un pochino di più la cialda e depositano più prodotto.
Il colore devo dire che l’ho proprio apprezzato, si tratta davvero di un bellissimo tono di Rosegold.


Tendenzialmente preferisco il lato “gold”, perché l’unica pecca di questo prodotto sono le scenografiche “bolle” di colore, essendo una base dorata, con queste “bolle” color berry, a volte il colore esce un po’ troppo nettamente rosato, soprattutto per il periodo estivo, mentre a volte, facendo attenzione a dove si preleva, magari con un pennello più piccolo, si può ottenere una tonalità più bilanciata.
L’uso delle “bolle” di colore, resta comunque utile per fare un tipo di base che per me resta un po’ più complicato fare, ma di ottimo effetto, se si insiste prelevando una maggiore quantità di rosato, si può ottenere un prodotto che fa da perfetta transizione fra blush e illuminante.
Non è una transizione facilissima da realizzare, già quando si ha un prodotto pronto, perché se si esagera l’effetto è un po’ pacchiano, ma se si ha pazienza di studiarsela bene, e si hanno pennelli sottili per andarlo a fare… ripaga dello sforzo!
Insomma, che dire? Il prodotto ha una grande potenzialità! Speriamo che facciano qualche gamma simile nelle prossime collezioni!

Ed ecco i campioncini del periodo:

Giorgio Armani – Neo Nude – True-to-Skin Natural Glow Fundatiom – 5.5:

Aqua, Glycerin, Caprylyl Methicone, Propanediol, Dimethicone, Pentylene Glycol, Dimethicone/PEG-10/15 Crosspolymer, Alcohol Denat., Sodium Chloride, Triethoxysilyethyl Polydimethylsiloxyethyl Dimethicone, Isopropyl Titanium Triisostearate, Alumina, Caprylyl Glycol, Phenoxyethanol, Disodium EDTA, Dipropylene Glycol, Sodium Hyaluronate, Sodium Citrate, Tocopherol
May Contain (+/-):
Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499)

35 ml
31,20-39,00 €

Si tratta di un campioncino che ho subito pensato non potesse andare bene per me.
Si tratta del nuovo fondotinta lanciato da Armani, ma come sempre, la colorazione data col campioncino è scurissima! Praticamente arancione! E non ho un colorito particolarmente chiaro, non mi sembra che un colore di questo tipo rappresenti la media del colorito italiano!
Insomma, è davvero un peccato, perché per quel poco che ho visto... il prodotto sembra davvero molto, molto valido!
Ha una Texture molto fluida, sembra effettivamente un prodotto tipo il Nars, o forse qualcosa di appena appena più coprente, perché nonostante il prodotto appaia proprio aranciato sulla superficie, una volta applicato rimane abbastanza “in trasparenza”, e ne serve abbastanza per vedere nettamente il colore più scuro.
Nel mio caso l’ho utilizzato, come quasi tutti i prodotti che risultano troppo scuri su di me, come bronzer in crema, ed effettivamente posso confermare che non ho avuto un effetto bronzer pazzesco... in proporzione mi scurisce di più il fondo Naked di Urban Decay quando ossida!
L’effetto devo dire, mi è piaciuto di più rispetto a prodotti usati in passato, forse perché appunto, è più stratificabile e lavorabile, essendo molto fluido, ho provato ad applicarlo in diversi modi, per i primi tentativi ho usato poco prodotto, applicandolo con un pennello da viso piccolo, ma ho notato che non è il miglior modo di stendere questa texture quasi “gel”, ho quindi provato con le spugnette viso, quelle piatte classiche, ripiegate ad angolo, ed effettivamente mi ha soddisfatto di più, sono riuscita ad ottenere un effetto bronzer molto naturale, la tonalità è anche particolarmente “accesa”, ha proprio sfumature aranciate, e non risulta marrone/color mattone, decisamente una bella tonalità per il bronzer, soprattutto a fine estate, quando l'abbronzatura si spegne un po'.
Quello che non ho notato... è l'effetto glow, io sinceramente non l'ho trovato un fondo particolarmente luminoso, di certo non opaco, certo, ma forse appena appena glossy, lo avrei definito effetto glow!
Sono convinta che come prodotto non sia per niente male, penso che gli darò prima o poi una chance, magari avendo la possibilità di farmi fare un campioncino della giusta tonalità!

L’Erbolario – Acido Ialuronico – BBCream Crema Viso SPF 15:

Aqua, Titanium Dioxide (C.I. 77891), Diheptyl Succinate, Caprylic/Capric Triglyceride, Dicaprylyl Ether, Hydrogenated Ethylhexyl Olivate, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Polyglyceryl-2 Dipolyhydroxystearate, Capryloyl Glycerin/Sebacic Acid Copolymer, Hibiscus Sabdariffa Seed Oil, Magnesium Aluminum Silicate, Sodium Hyaluronate, Calluna Vulgaris Flower Extract, Hordeum Vulgare Seed Extract, Oryzanol, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Astrocaryum Murumuru Seed Butter, Jojoba Esters, Brassica Campestris Seed Oil, Rosmarinus Officinalis Leaf Extract, Hydrogenated Olive Oil Unsaponifiables, Cetearyl Glucoside, Xanthan Gum, Citric Acid, Sodium Stearoyl Glutamate, Polyhydroxystearic Acid, Silica, Propanediol, Parfum, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate, Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499)

50 ml
22,50 €

Parlo in quest'occasione anche di quest'altro prodotto, anche se è un prodotto un po' intermedio fra Skincare e Make Up....
Si tratta teoricamente di una crema colorata, vi avevo spiegato qui cosa significa, nella pratica sono rimasta un po' perplessa dal prodotto...
Non solo è particolarmente arancione come prodotto, ma è anche poco performante.
Colora poco per essere una crema colorata, e per fortuna, visto il colore un po' sballato... ma ha lo svantaggio di una texture “da fondotinta”, insomma, non si spalma per bene e in modo uniforme con le dita (cosa che tendenzialmente si riesce a fare con una crema colorata/BBCream), ma finisce per essere un prodotto poco coprente... ma con le necessità d'uso di un pennello, come un fondotinta... e ancora peggio... con l'applicazione della cipria il colore sfarina leggermente!
A prescindere dal bio o non... risulta proprio lampante... il Make Up è molto più difficile da realizzare della media dei prodotti di Skincare... Ho visto poche aziende non multinazionali rendere bene in entrambi (e non parlo di vendite, ma proprio in termini di assortimento di alta qualità in entrambi i campi), quindi non posso che consigliare di acquistare Make Up ai brand che si occupano principalmente di quello, anche quando si ha a che fare con un prodotto un po' ibrido, come la crema colorata/BBCream!
Anche in questo caso, a parte per la colorazione, particolarmente pescata per un qualsiasi prodotto uniformante, ma anche per la sua capacità di coprenza, mi sono trovata bene a riciclare il campioncino come Bronzer in crema!
Il prodotto sfuma quasi in un colore da blush su di me, ma con un minimo di correzione con le polveri (io al momento sto cercando di smaltire Kalahari di Nevecosmetics) l'effetto si normalizza, e riesco ad ottenere un effetto accettabile.
La stessa applicazione con la spugnetta mi soddisfa enormemente di più, sia nella resa cromatica (sempre come bronzer), che nella texture, che esce molto più omogenea e senza “sfarinare” all'applicazione della cipria!

Spero che il post sia stato interessante!
A presto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Ecobiocontrol.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione, ma soprattutto il gruppo di MUA e appassionati/e che mi ha aiutato con tantissimi consigli, in particolare un ringraziamento alla bravissima e pazientissima MUA MakeUp Pleasure!

martedì 6 ottobre 2020

Haul di Settembre!

Ciao a Tutti!
Anche questo mese vi parlo degli ultimi acquisti!
Questo mese in realtà mi sono limitata molto, e ho resistito ai numerosi sconti che ho visto qua e là!
Alla fine mi sono limitata alle “necessità”, specialmente a quelle dei capelli, e ho giusto voluto concedermi qualche piccola coccola, questa volta in particolare ho preferito Tigotà, piuttosto che dm, semplicemente perché alcuni dei miei prodotti preferiti di Ekos erano scontati:



Ammetto che sono rimasta un po’ delusa dalla nuova politica di Tigotà che vede la separazione totale degli acquisti online da quelli con ritiro sul posto, e non solo, non so come fosse prima del Lockdown, ma ho trovato anche eccessiva la nuova soglia da raggiungere per le spese gratuite di consegna!
Così niente, ho preferito recarmi io direttamente in negozio, ma ammetto che l’ho fatto solamente perché avevo realmente esaurito le scorte di prodotti (preferisco sempre avere i miei “prodotti di sicurezza” in casa quando ho qualcosa di nuovo da testare, es. in questo caso il Balsamo Alverde), ho anche visto che pure gli shampoo Noah erano in offerta, così ho ceduto anche su quello! Avevo provato la versione all'Olio di Argan l'anno scorso... vediamo se effettivamente sono simili!
Questo mese i miei acquisti sono incredibilmente già terminati!

Anche per oggi è tutto!
Al più presto le recensioni di tutto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

venerdì 2 ottobre 2020

Skincare/Haircare Reviews di Settembre!

Ciao a Tutti!
Torno anche oggi a parlare degli ultimi prodotti usati nell’ultimo periodo!
Non ho parlato subito di alcuni prodotti che ho utilizzato in vacanza, ad agosto, un po’ perché preferivo avere una valutazione più a lungo termine, un po’ perché alcuni prodotti/campioncini sono finita con l’usarli dopo le vacanze vere e proprie.

Comincio in particolare a parlarvi del solare che ho usato saltuariamente per tutta la stagione, non appena ho finito il prodotto che mi è stato mandato da Cantabria Labs:

Bilboa – Crema Solare Viso – Alta Protezione SPF 50 con Vitamina C:

Aqua, Homosalate, Ethylhexyl Salicylate, Butyl Methoxydibenzoylmethane, Ethylhexyl Triazone, Bis Ethylhexyloxyphenol Methoxyphenyl Triazine, Phenylbenzimidazole Sulfonic Acid, Dicaprylyl Ether, Glycerin, Arginine, Lauroyl Lysine, Cetearyl Alcohol, Polyacrylate Crosspolymer-6, Sodium Stearoyl Glutamate, Phenoxyethanol, Parfum, Xanthan Gum, Hydroxyacetophenone, Hydrolyzed Citrus Aurantium Dulcis Fruit Extract, Disodium EDTA

50 ml
10,90 €

Come vi avevo scritto, il fidanzato ha avuto necessità di comprarsi un solare mentre eravamo in giro, in una giornata calda, si era dimenticato di metterselo già al mattino!
In realtà è stato comunque utile come prodotto, visto che comunque avrei dovuto scegliere un solare per il viso da portarmi in montagna!
Sia io che il fidanzato abbiamo usato il solare durante le vacanze: sia per i brevi we fuori porta, che durante le giornate all’aperto, sia per le vacanze in montagna.
Come prodotto solare in sé lo abbiamo trovato efficace entrambi, su questo non ci piove, l’effetto della protezione è evidente, detto questo… io l’ho trovato piuttosto caro valutando la marca e la formulazione.
Il prodotto è una crema che ha l’aria “plasticosa”, insomma ha un po’ del solare “di vecchia generazione”, anche se non lascia esagerata scia bianca.
Il difetto principale però si evidenza nell’uso in grande quantità, soprattutto nella riapplicazione: sfarina!
Io sinceramente non so se poi la protezione viene comunque garantita, perché quello che “sfarina” non ha nulla a che fare con i filtri solari… ma resta il fatto che non è proprio una texture piacevole.
Insomma, è stato un acquisto di emergenza, funziona se usato in quantità moderate (ma anche qui… teoricamente il filtro SPF indicato ha valore con un’applicazione abbondante), ma non l’ho trovato un prodotto da consigliare o riacquistare, c’è assolutamente di meglio!
Calcolando che un solare viso “economico” si può trovare in diversi supermercati, oppure si può puntare ad una maggiore qualità spendendo di più.

Bioetyc – Uomo – Deodorante 72h:

Butane, Aqua, Propane, Aluminum Sesquichlorohydrate, Cyclopentasiloxane, Isobutane, Dimethicone, Parfum, C12-15 Alkyl Benzoate, Triethyl Citrate, Glycerin, Phenoxyethanol, Coumarin, Linalool, Ethylhexylglycerin, Alpha-Isomethyl Ionone, Limonene

200 ml
3,13-7,00 €

Questo è un prodotto che ha soddisfatto molto sia me che il fidanzato, si tratta di un prodotto che entrambi abbiamo trovato molto efficace, in una situazione sicuramente intensa, dato che abbiamo macinato km in alta montagna!
Se con me è un po’ vincere facile, perché sudo abbastanza, ma non ho un sudore molto problematico, col fidanzato è tutt’altro, ma l’ho trovato efficace anche sul suo sudore, che è molto resistente ed è stato anche messo alla prova con un clima piuttosto caldo e in situazioni di sforzo fisico non indifferente.
Il profumo non l’ho trovato particolarmente “riconoscibile”, l’ho un po’ identificato come una profumazione maschile piuttosto “tipica”, note un po’ asprigne, muschiate, ma niente che mi abbia fatto scattare impressioni definite.
Il prodotto ha un unico fondamentale difetto: dopo diversi giorni di utilizzo il foro si ottura un po’ e a volte non esce bene il prodotto.

Giorgio Armani – Acqua di Giò – Gel Doccia e Capelli:

Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Coco-Betaine, Glycerin, Parfum, Polysorbate-20, Sodium Chloride, PPG-5-Ceteth-20, Sodium Benzoate, Polyquaternium-10, Salicylic Acid, Chlorphenesin, Limonene, Linalool, Alpha-Isomethyl Ionone, C.I. 19140, Sodium Hydroxide, Citric Acid

75 ml
incluso nel cofanetto Profumo

Il viaggio in montagna è stato l’occasione per iniziare questo prodotto, ma ci sono voluti altri giorni, sia a casa, che in qualche we fuori porta, per poter utilizzare un po’ questo ennesimo detergente corpo!
L’ho trovato decisamente “commerciale” quanto a formulazione, e si può già notare dall’INCI, pochi ingredienti, non proprio i più tipici, ma con una formula abbastanza semplice, con giusto qualche additivo sintetico per migliorare la texture.
Il detergente però non ne esce “favoloso”, resta con i piedi per terra, è proprio un prodotto lavante e basta e non è proprio il massimo della delicatezza.
Diciamo che fra altri prodotti di questo tipo (es. il bagnoschiuma di CR7) questo ha un pizzico di qualità in più, ma è comunque un detergente piuttosto schiumogeno.
Ovviamente è ben profumato, ma ammetto che la profumazione sulla pelle è davvero poco persistente, ho visto detergenti con profumazione ben più duratura, delude un po’, dato che si tratta pur sempre di un prodotto associato ad un profumo.

Kiehl's – Creme de Corps Smoothing Oil-to-Foam Body Cleanser:

Zea Mays Germ Oil, Ricinus Communis Oil Seed Oil, Diethylhexyl Sodium Sulfosuccinate, Cocamide MIPA, Parfum, Propylene Glycol, Persea Gratissima Oil, Vitis Vinifera Seed Oil, Cocos Nucifera Oil, Oryza Sativa Bran Oil, Coumarin, Tocopherol, Benzyl Alcohol, Helianthus Annuus Seed Oil, Rosmarinus Officinalis Extract 

30 ml
incluso nel Kit This is not a Pizza Box


Questo prodotto, uno degli ultimi della Box che avevo comprato di Kiehl's, l'ho proprio adorato!
Si tratta di un prodotto che effettivamente è molto caro, come gran parte dei prodotti della marca purtroppo, ma il punto è che, a differenza di gran parte dei prodotti commerciali, si tratta di un vero e proprio olio lavante!
A parte pochi prodotti farmaceutici, è difficilissimo trovare prodotti di questo tipo in commercio, molti sono semplicemente bagnoschiuma normalissimi con molti surgrassanti, o dei prodotti simili al latte detergente, ma usati per il corpo...
Questo invece è meraviglioso! Ha proprio una texture “oleosa”, ha proprio la consistenza di un olio quando maneggiato, liquido, ma unto, e soltanto dopo la manipolazione compare una schiuma discreta e delicatissima!
Si nota questa abissale differenza di consistenza, caratteristica dei prodotti dove il componente principale è l'olio, anche dalla spalmabilità, è proprio più difficile da spalmare rispetto ad un detergente classico, tira leggermente sulla pelle umida, e si ha come la sensazione di applicare davvero un olio, non un detergente!
Eppure lava, molto delicatamente, rispettando anche la pelle delicata o irritata, ma lava! L'ho trovato una manna quando l'ho usato sulla pelle leggermente scottata dal sole (avevo messo la crema, ma il fidanzato ha mancato dei punti 😤)
Mi piace tantissimo anche il profumo, dalla boccetta non si avverte, sembra quasi inodore, ma una volta maneggiato e spalmato fra le dita, si sprigiona un sentore di mandorla dolce, molto naturale, non ad effetto chimico come il prodotto Bottega Verde, quasi di mandorla vera, al naturale, “da pasta di mandorle”, ma da latte di mandorla fresco, addolcito appena appena!

Just – Lamelloderm – Crema Cardiospermum:

Aqua, Caprylic/Capric Triglyceride, Glycerin, Pentylene Glycol, Dicaprylyl Carbonate, Hydrogenated Phosphatidylcholine, Argania Spinosa Kernel Oil, Butyrospermum Parkii Butter, Tocopheryl Acetate, Dicaprylyl Ether, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Glycyrrhetinic Acid, Berberis Vulgaris Bark Extract, Glycyrrhiza Glabra Root Extract, Cardiospermum Helicacabum Seed Extract, Cetyl Alcohol, Stearyl Alcohol, Nigella Sativa Seed Oil, Squalane, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Arginine, Xanthan Gum, Ceramide NP

5 ml
omaggio

Questo è un campioncino che è stato lasciato a mia mamma dopo la visita di un'incaricata Just, lei compra abbastanza di frequente un integratore, ogni tanto cercano di invogliarla a comprare qualche cosmetico... ma lei gira tutto a me, visto che non usa praticamente nulla di cosmetici (non c'è verso di convincerla 😔).
Viste le indicazioni d'uso, che parlano di pelle irritata, ho pensato di utilizzarla come alternativa al mio Latte Doposole, su zone anche un po' irritate dallo sfregamento, oltre che dalle ore al sole (con protezione solare ovviamente).
Io sinceramente l'ho trovato efficace come crema idratante, ma niente di più, non so quale dovrebbe essere la straordinaria proprietà del Cardiospermum Helicacabum, ma non ho notato niente di così sorprendente.
Certo, come crema non sembra male, Just ha rivisto qualche sua formula, dato che ricordo benissimo le creme balsamiche piene di petrolati, in questo caso abbiamo una formulazione quasi del tutto verde, addizionata di Fosfatidilcolina, Acido Glicirrizico, Arginina, una Ceramide e diversi estratti vegetali, niente male!
Insomma, costerà molto come prodotto in proporzione (purtroppo in internet non ho potuto verificare il prezzo), ne sono quasi certa, ma almeno ora posso pensare che Just lavori anche con buone formulazioni, e non solo con creme “pronte” (intendo basi  di crema già emulsionata come ad esempio quelle che si usano per realizzare i farmaci in crema, si parte dalle basi, e si aggiunge il principio attivo) a cui vengono fatte massive aggiunte di estratti vegetali!

Balea – Tuchmaske – Kaktus:

Aqua, Glycerin, Butylene Glycol,  Opuntia Streptacantha Stem Extract, Portulaca Oleracea Extract, Panthenol, Sodium Hyaluronate, 1,2-Hexanediol, Pentylene Glycol, Erythritol, Diethoxyethyl Succinate, Diglycerin, Hydroxyacetophenone, Sclerotium Gum, Phenoxyethanol, Saccharide Isomerate, Polyglyceryl-10 Myristate, Dipotassium Glycyrrhizate, Polyglycerin-3, Ectoin, Threalose, Tapioca Starch, Beta-Glucan, Hyalurontic Acid, Citric Acid, Sodium Citrate, Ethylhexylglycerin, Parfum

1 pz
1,49 €

Questa maschera intessuto mi è piaciuta davvero tantissimo, sia dal primo utilizzo, che ho fatto ancora in montagna, sia al secondo, fatto ormai in città, al rientro.
L’ho trovata davvero meravigliosa! 🥰
Si tratta di una classica maschera in tessuto, ma fa parte di quelle che hanno una certa qualità, il tessuto della maschera mi sembra nettamente più corposo di quello delle linee economiche di Balea (es. Aqua) e il prodotto che impregna la maschera è leggermente più liquido del solito, anzi, la maschera è anche bella inzuppata, molto valida!
La sensazione sulla pelle è molto rinfrescante e idratante, si ha proprio una sensazione di “rigenerazione” della pelle.
Incredibilmente trovo che non odori di nulla in particolare, sembra vagamente “inodore”, ma è meravigliosamente “liquida”, e si presta perfettamente per essere usata anche prima della Beauty Routine Viso.

Balea Men – Active Care – Hydro-Boost Creme-Gel Maske:

Aqua, Coco-Caprylate, Glycerin, Alcohol Denat., Zea Mays Germ Oil, Butyrospermum Parkii Butter, Panthenol, Urea, Serine, Sodium Hyaluronate, Helianthus Annuus Seed Oil, Tocopherol, Algin, Pullulan, Magnesium Aspartate, Zinc Gluconate, Copper Gluconate, Phenoxyethanol, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Glyceryl Polyacrylate, Trehalose, Parfum, Ethylhexylglycerin, Xanthan Gum, Pentylene Glycol, Sodium Hydroxide, Disodium EDTA, Caprylyl Glycol, Disodium Phosphate, Limonene, Pantolactone, Sodium Benzoate, Lactic Acid, Potassium Phosphate, Linalool, Citric Acid, C.I. 42090

2x8ml 
0,79-0,99 €

Questa è la maschera che avevo scelto per il fidanzato, come alternativa a quelle in tessuto, sicuramnete più comode da applicare, ma anche limitanti... La linea uomo ne prevede una sola!
Questa poi era pure scontata... così ho voluto proporgliela!
Ha usato la prima dose già in montagna, durante le vacanze di agosto, mentre la seconda dose l'ha usata questo mese, quando ci siamo concessi un trattamento rilassante durante un we tranquillo a casa!
Il fidanzato l’ha proprio adorata! L'ha trovata una maschera molto rinfrescante, e gli ricorda un po’ il gel che usa quotidianamente, in versione più setosa e meno “asciutta”.
Unico difetto: la quantità è un po’ risicata per fare un’applicazione fatta bene, ma al contempo, in alcune zone, i residui sfarinano un pochino, nonostante sia indicato sulla confezione di non essere un prodotto rinse-off.
Insomma, bisogna rimuovere più prodotto, non è proprio una maschera che può dare inizio alla beauty routine serale, ma più un sostituto della crema viso, un po' come usavo io la Lvly.

Selex – Ego – Salviette Igiene Intima:

Aqua, Rosa Centifolia Water, Lauryl Glucoside, Chlorhexidine Digluconate, Glycerin, Parfum, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin

20 pz
1,29 €

Queste sono le ultime salviettine che ho avuto modo di usare, sono state estremamente utili, sia durante la vera e propria vacanza in montagna, che dopo, quando ho continuato ad usarle per qualche gita fuori porta.
Le ho trovate piuttosto ben imbevute per essere un prodotto della marca del supermercato, le ho trovate anche piuttosto delicate, puliscono il giusto, e anche il tessuto l'ho trovato molto morbido.
Hanno una profumazione che non saprei definire con chiarezza, sicuramente un profumo fresco, leggermente aldeidico, ha proprio quel classico “profumo di pulito”.
Unico difetto: la confezione!
Purtroppo sono salviettine molto imbevute, e con la semplice chiusura “a colla” l'adesivo tende a perdere effetto, così che in borsa si può finire con il trovarle aperte.
Io ho uno scomparto della dimensione perfetta per il pacchettino delle salviettine, quindi non mi sono trovata umido in giro, o l'adesivo volante a sporcare il resto del contenuto della borsa... ma se tendenzialmente non usate borse molto compartimentate... considerate che la chiusura potrebbe non tenere a lungo...
Penso che basti investire davvero poco in più per una confezione a maggiore tenuta, questo difetto non mi è mai capitato con altre salviettine intime da borsetta!

Campioncini del periodo:

Shiseido – Waso – Quick Matte Moisturizer Oil-Free:


Aqua, Dipropylene Glycol, Cyclohexasiloxane, Betaine, Alcohol Denat., Glycerin, Silica, PEG/PPG-14/7 Dimethyl Ether, Dipeptide-15, Erythritol, Butylene Glycol, Trehalose, PEG-240/HDI Copolymer Bis-Decyltetradeceth-20 Ether, PEG-6, PEG-32, Phenoxyethanol, Cyclopentasiloxane, Carbomer, PEG/PPG-17/4 Dimethyl Ether, Caffeine, Parfum, Potassium Hydroxide, Disodium EDTA, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Aminopropyl Dimethicone, Sodium Metabisulfite, Phytosteryl/Octyldodecyl Lauroyl Glutamate, Saxifraga Sarmentosa Extract, Limonene, Hexyl Cinnamal, Butylphenyl Methylpropional, Eriobotrya Japonica Leaf Protoplasts, Benzyl Benzoate, Linalool, Paeonia Albiflora Root Extract, Lamium Album Flower/Leaf/Stem Extract, Citrus Junos Seed Extract, Eriobotrya Japonica Leaf Extract, BHT, Benzoic Acid, Tocopherol

75 ml
37,30-48,13 €

Anche questo è un altro campioncino che mi sono obbligata a finire prima della partenza, proprio perché ho pensato di avere a che fare con un prodotto simile all'Acquasource di Biotherm, e che quindi non me ne sarei fatta molto in montagna!
In realtà sono stata piacevolmente sorpresa, più che Acquasource di Biotherm, ho avuto l'impressione di avere a che fare con un siero, tipo il Lancôme – Advanced Génifique o il Biotherm Life Plankton, il prodotto è un gel semitrasparente, ma dalla texture davvero fondente come questi ultimi!
L'effetto è chiaramente più asciutto dopo l'applicazione, non si ha la stessa persistenza di “umidità” sulla pelle, ma all'applicazione il prodotto è sembrato simile!
Insomma, ammetto che mi è anche piaciuto come prodotto... ma come prezzo siamo sempre su un target di prezzo un pochino troppo alto per me, anche se il prodotto ha effettivamente una taglia grande, e quindi un rapporto formato/prezzo notevolmente più basso dei sieri che ho nominato, e probabilmente potrebbe anche essere considerato mediamente economico per essere un prodotto da profumeria, effettivamente un siero mediamente costa lo stesso, ma il formato è meno della metà, solitamente 30 ml.

L'Erbolario – Sfumature di Dalia – Crema Profumata per il Corpo:

Aqua, Glycerin, Tripelargonin, Rosa Centifolia Flower Water, Cocos Nucifera Oil, Glyceryl Behenate, Stearic Acid, Hydrogenated Farnesene, C15-19 Alkane, Parfum, Helianthus Annuus Seed Oil, Dahlia Variabilis Flower Water, Dahlia Variabilis Flower Extract, Passiflora Edulis Seed Oil, Butyrospermum Parkii Butter, Tocopherol, Olea Europaea Fruit Oil, Hydrogenated Vegetable Oil, Hydrogenated Lecithin, Rosmarinus Officinalis Leaf Extract, Brassica Campestris Seed Oil, Xanthan Gum, Caesalpinia Spinosa Gum, Glyceryl Stearate Citrate, Glyceryl Oleate, Sodium Olivoyl Glutamate, Behenyl Alcohol, Citric Acid, Alpha-Isomethyl Ionone, Benzyl Benzoate, Benzyl Salicylate, Cinnamyl Alcohol, Citral, Citronellol, Geraniol, Hexyl Cinnamal, Hydroxycitronellal, Limonene, Linalool, Sodium Phytate, Benzyl Alcohol, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate,  Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77499)

300 ml
20,90 €

Crema piuttosto corposa, ma non troppo pesante in sé, lascia giusto un po’ la sensazione di appiccicoso sulla pelle, un po’ tipico delle creme naturali che fanno una leggera scia bianca.
Non ne fa effettivamente troppa, ma va spalmata con attenzione perché non si assorbe proprio all’istante.
La profumazione è proprio floreale “acidulo”, diciamo che si sente proprio una profumazione che sembra “naturale” per nulla chimica e per nulla “addolcita” in modo artificiale.
Ha anche una punta di “verde”.
Sulla pelle comunque si sente davvero poco, è più mentre si applica solamente.

Diego dalla Palma – Gold Infusion – Pozione di Giovinezza:

Simmondsia Chinensis Seed Oil, Crambe Abyssinica Seed Oil, Helianthus Annuus Seed Oil, Oenocarpus Bataua Fruit Oil, Caprylic/Capric Triglyceride, Vanilla Planifolia Fruit Extract, Vanilla Tahitensis Fruit Extract, Passiflora Edulis Seed Oil, Mauritia Flexuosa Fruit Oil, Argania Spinosa Kernel Oil, Orbignya Oleifera Seed Oil, Euterpe Oleracea Fruit Oil, Nymphaea Alba Flower Extract, Hibiscus Sabdariffa Flower Extract, Gardenia Tahitensis Flower Extract, Citrus Tangerina Peel Extract, Citrus Aurantium Dulcis Peel Extract, Citrus Nobilis Peel Extract, Citrus Grandis Fruit Extract, Citrus Clementina Fruit Extract, Gold, Lavandula Angustifolia Flower/Leaf/Stem Extract, Elettaria Cardamomum Seed Extract, Fagraea Berteroana Flower Extract, Plumeria Rubra Flower Extract, Cananga Odorata Flower Extract, Cocos Nucifera Oil, Gardenia Tahitensis Flower, Prunus Armeniaca Fruit Extract, Pyrus Malus Fruit Extract, Hedychium Spicatum Extract, Plumeria Alba Flower Extract, Oryza Sativa Bran Oil, Tocopherol, Limonene, Hydroxycitronellal, Linalool, Benzyl Alcohol

30 ml
65,00 €

Sono stata proprio incuriosita da questo prodotto, tendenzialmente è un prodotto che avrei usato nei mesi più freddi in inverno, e avrei dato precedenza all’olietto Kiehl’s, che ancora attende di essere aperto, ma ho voluto dargli una chance per la montagna, proprio perché in formato mini, comodo da portare via!
Effettivamente ci sono state giornate in cui ho avuto bisogno di maggiore emollienza, così ho aggiunto questo prodotto dopo la crema viso, circa due gocce, ma solo nelle aree più bisognose (nel mio caso naso e zigomi).
Per applicare il prodotto ho riciclato questo micro-contagocce, così ho potuto dosare il prodotto al meglio, una bustina classica avrebbe significato lo spreco di gran parte del campioncino, e comunque la difficoltà a riporlo.
Ammetto che mi sono trovata davvero bene, e sono sorpresa di come un olio vero e proprio sia stato apprezzato dalla mia pelle, nonostante di solito li rifiuti!
Non posso dire che sia un prodotto valido sul lungo termine, dopo diversi giorni di utilizzo continuativo qualche brufoletto mi è comparso a tratti, ma l'ho trovato molto valido per gestire una secchezza momentanea, o nel mio caso, come integrazione nel momento in cui si cambia clima.
L'ho sfruttato anche al rientro, durante i primi segnali dell'arrivo dell'autunno, in questo senso non ero ancora pronta a cambiare tutta la skincare, mi è bastato fare questa piccola integrazione, non per forza tutti i giorni, ma almeno nei giorni più freschi.
Sono stata doppiamente sorpresa, nel momentaneo abbassamento delle temperature di inizio mese, a verificare come il prodotto abbia funzionato anche quando ho percepito di avere un po' di impurità, ogni tanto mi capita nel cambio di stagione, la pelle impazzisce, e in questo caso, visto l'abbassamento delle temperature, l'ho percepito come maggiore secchezza, il prodotto ha prontamente rimediato!
Insomma, il costo è un po' altino, ma è anche vero che la quantità di prodotto da usare quotidianamente è minima, dura nettamente di più di un siero a base acquosa, in caso di pelle secca lo valuterei, l'ho davvero trovato valido, ed è pure quasi 100% verde!

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Ecobiocontrol.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

lunedì 21 settembre 2020

Alcuni aggiornamenti INCI MD e Noah!

Ciao a Tutti!
Torno nuovamente a parlarvi di qualche prodotto reperibile da MD, che ha ormai riassorbito anche la LD.
L'ultima volta ho visto che è stata aggiunta una linea “bio”, anche se solo per la presenza di Olio di Argan biologico immagino.

Botanika – Argan-Bio – Crema Viso Antietà:

Aqua, Caprylic/Capric Triglyceride, Ethylhexyl Stearate, Cetearyl Alcohol, Cetearyl Glucoside, Cetyl Alcohol, Stearic Acid, Dimethicone, Glyceryl Stearate SE, Glycerin, Sodium Cetearyl Sulfate, Argania Spinosa Kernel Oil, Parfum, Fagus Sylvatica Bud Extract, Helianthus Annuus Seed Oil, Meadowfoam Estolide, Butyrospermum Parkii Butter, Carbomer, Sodium Hydroxide, Tocopheryl Acetate, Retinyl Palmitate, Benzoic Acid, Tocopherol, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin

50 ml 
1,89 €

Non è una super crema viso, ma visto il costo, ammetto che posso tranquillamente consigliarla per budget limitati!
Si tratta di una crema viso che è un compromesso accettabile per quanto riguarda i due soli pallini rossi (che agiscono solo per la texture), che contiene un paio di ingredienti di origine vegetale interessanti: Estratto di Faggio ed Estratto di Limnanthes Alba (Meadowfoam Estolide) e un paio di vitamine: Vitamina E e Vitamina A.
Non è chiaramente dato da sapere in che percentuale sono inseriti questi attivi, ma visto il prezzo, considererei già buona la presenza!
La texture mi sembra di intuire che possa essere abbastanza corposa, vista anche l’aggiunta di Acido Stearico, penso che si configuri abbastanza bene come crema per pelli da normali a secche, ma conterei poco sull’effetto Antiage.

Botanika – Argan-Bio – Crema Mani:

Aqua, Ethylhexyl Stearate, Hydrogenated Polyisobutene, Glycerin, Glyceryl Stearate Citrate, Butyrospermum Parkii Butter, Argania Spinosa Kernel Oil, Sorbitan Stearate, Cetearyl Alcohol, Prunus Amygdalus Dulcis Seed Oil, Parfum, Limnanthes Alba Seed Oil, Yogurt Powder, Dimethicone, Carbomer, Xanthan Gum, Tocopheryl Acetate, Sodium Hydroxide, Disodium EDTA, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin

100 ml
0,90 €

Anche in questo caso tendo a ripetermi, considererei anche questa come una crema più che accettabile visto il target di prezzo, si tratta di una crema che associo un po’ a quelle di Bottega Verde nella formulazione: un mix abbastanza verde di oli ed esteri, con giusto un goccino di silicone per aumentare la persistenza della crema e gelificazione sintetica.
Qui poi apprezzo anche la presenza di Olio di Limnanthes Alba e di Yogurt in polvere, sono ingredienti carini e anche abbastanza inconsueti!
Magari non sarà una crema mani “bomba”, ma sicuramente è un prodotto che almeno per tamponare va benissimo, e ha un prezzo davvero economico!

Botanika – Argan-Bio – Crema Viso-Corpo:

Aqua, Ethylhexyl Stearate, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Caprylic/Capric Triglyceride, Glyceryl Stearate, Parfum, Butyrospermum Parkii Butter, Argania Spinosa Kernel Oil, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Sodium Polyacrylate, Sodium Stearoyl Glutamate, Xanthan Gum, Citric Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Disodium EDTA, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin, Caramel, Yellow 5 Lake (C.I. 19140)

150 ml
2,99 €

Anche in questo caso si ripete sempre la stessa valutazione, il prodotto mi piace anche più degli altri, e anche il prezzo effettivamente è un po’ più alto.
La formula è ancora più verde della crema viso e della crema mani della stessa linea, gli unici pallini rossi sono il gelificante sintetico, il chelante e un colorante, tutti ingredienti usati a piccolissime percentuali.
Insomma, vista una formula quasi del tutto verde, non mi farei problemi a provarla!
Il costo è contenuto, e la formula sembra anche abbastanza carina, penso sia un prodotto adatto alla pelle normale, idratante nella media, sinceramente non so se potrei considerarla una crema viso-corpo come indicato, è più probabile che vada bene solo per una delle zone, o alternativamente potrebbe essere valida per il viso d'inverno, e per il corpo d'estate, dato che solitamente il viso necessita sempre di un prodotto nettamente più leggero rispetto al corpo.

Botanika – Acqua Micellare – Detergente Viso:

Aqua, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Decyl Glucoside, Cocamidopropyl Betaine, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Parfum, Glycerin, Citrus Grandis Seed Extract, Citrus Aurantium Dulcis Peel Extract, Myrtus Communis Leaf Extract, Sodium Chloride, Deceth-7, PEG-40 Hydrogenated Castor Oil, PPG-26-Buteth-26, Citric Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Disodium EDTA, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin

125 ml
2,99 €

Non è un prodotto propriamente economico, soprattutto se confrontato con gli altri prodotti di cui ho parlato, soprattutto all’inizio, ma è piuttosto carino, e vedo che è in commercio da parecchio.
Si tratta più che altro di una mousse, non propriamente di una micellare come dichiarato, infatti lo stesso flacone è uno schiumatore.
Non si tratta di un prodotto che userei come struccante, ma come viene definito, come detergente, dovrebbe essere anche abbastanza delicato, ma deve comunque piacervi il genere, io ad esempio non vado matta per le mousse detergenti, preferisco il classico sapone solido, ovviamente specifico per il viso, come quello che preparo io.

Botanika – Shampoo Purificante per Capelli con Forfora:

Aqua, Ammonium Laureth Sulfate, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Potassium Undecylenoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Sodium Chloride, Sodium Myristoyl Glutamate, Disodium Capryloyl Glutamate, C12-13 Alkyl Lactate, Propylene Glycol, Citrus Medica Limonum Peel Extract, Lactic Acid, Triethylene Glycol, Propylene Glycol, Magnesium Nitrate, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Magnesium Chloride, Parfum, Linalool

300 ml
1,29 €

Quest’altro è un prodotto piuttosto economico, che ho voluto inserire in lista non perché particolarmente valido, ma perché accettabile visto il suo prezzo.
Non penso si tratti di uno shampoo particolarmente delicato, ma visto il target di vendita, posso consigliarlo a chi cerca un prodotto nettamente lavante e che solitamente trova poco lavanti gli shampoo medi.
Il sistema lavante è “classico”, anche se con la variante all’Ammonio, rispetto al Sodio, per il resto contiene delle proteine rilavorate e una minima quantità di surgrassante, niente di ché, è un prodotto piuttosto basic.

Cliosan – Albicocca – Shampoo Nutriente per Capelli Delicati:

Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Sodium Chloride, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Benzoate, Parfum, Di-C12-13 Alkyl Tartrate, C12-13 Alkyl Lactate, Potassium Sorbate, Panthenol, Tocopheryl Acetate, Linalool, Polyquaternium-7, Citric Acid, Geraniol, Yellow 6 Lake (C.I. 15985)

300 ml
0,99 €

Cliosan – Mela Verde – Shampoo Riequilibrante per Capelli Grassi:

Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Sodium Chloride, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Benzoate, Parfum, C12-13 Alkyl Lactate, Potassium Sorbate, Panthenol, Lysine Carboxymethyl Cysteinate, Lysine Thiazolidine Carboxylate, Benzyl Benzoate, Tocopheryl Acetate, Citric Acid, Yellow 5 Lake (C.I. 19140), Blue 1 Lake (C.I. 42090)

300 ml
0,99 €

Anche in questo caso parlo di due prodotti livello budget, che quindi consiglio solo per impossibilità a trovare qualcosa di meglio.
Restano comunque due prodotti basic, il mix di tensioattivi è quello classico, low cost, ma abbiamo giusto qualche aggiunta a pallino rosso, ma solo come surgrassante/agente di texture.
Insomma, se volete spendere poco, e non avete capelli particolarmente problematici può anche andare bene.
Li sconsiglio solo per capelli tendenti al secco.

Cliosan – Shampoo e Balsamo 2in1:

Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Sodium Chloride, Cocamidopropyl Betaine, Glycerin, Parfum, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Polyquaternium-7,  Styrene/Acrylates Copolymer, Sodium Cocoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Citric Acid, Hexyl Cinnamal, Benzyl Salicylate, Linalool, Citronellol, Butylphenyl Methylpropional

300 ml
0,99 €

Questo è un prodotto di cui vi avevo parlato qualche anno fa, l’INCI è stato modificato a seguito delle più recenti normative, visto che conteneva Methylisothiazolinone e Methylchloroisothiazolinone, oltre a cambiare i conservanti sono state fatte alcune modifiche marginali, ma nel complesso direi che è lo stesso prodotto.
Comunque confermo il mio vecchio parere, si tratta più che altro di un normale shampoo un po’ surgrassato, non di un vero e proprio Shampoo&Balsamo, ma questo è quello che preferisco fra tutti, a meno che non abbiate capelli decisamente grassi.
Non è un prodotto top, ma considerato il prezzo, non l'ho trovato male, non ha siliconi, ma solo qualche condizionante sintetico che in altri prodotti personalmente non mi impacca particolarmente i capelli.

Cliosan – Balsamo Condizionante – Frutti Esotici:

Aqua, Stearyl Alcohol, Cetyl Alcohol, Cetrimonium Chloride, Parfum, Citric Acid, Triethylene Glycol, Propylene Glycol, Magnesium Nitrate, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Magnesium Chloride, Yellow 10 Lake (C.I. 47005), Hexyl Cinnamal, Linalool

300 ml
0,99 €

Cliosan – Balsamo Condizionante – Cocco:

Aqua, Stearyl Alcohol, Cetyl Alcohol, Cetrimonium Chloride, Parfum, Citric Acid, Triethylene Glycol, Propylene Glycol, Magnesium Nitrate, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Magnesium Chloride

300 ml
0,99 €

Anche di questi altri balsami vi avevo già parlato l’ultima volta, e le modifiche sono sempre le stesse di cui parlavo prima, vanno a ricreare un nuovo sistema conservante, che evita l’uso di Methylisothiazolinone e Methylchloroisothiazolinone, dato che il primo può essere usato solo in determinati prodotti a risciacquo, mentre il secondo è stato vietato del tutto.
In questo caso penso che le modifiche si siano proprio limitate al sistema conservante, rispetto allo Shampoo&Balsamo di cui vi ho appena parlato qui sopra.
Ribadisco anche qui che si tratta certamente di prodotti di fascia economica, che considererei per un budget ridotto, ma ora è anche meglio, visto il nuovo sistema conservante!

Noah – Anti Pollution – Shampoo Detossinante:

Aqua, Sodium Coco-Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Sodium Cocoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Sodium Olivamphoacetate, Moringa Oleifera Seed Extract, Myristyl Lactate, Glycerin, Decyl Glucoside, Dicaprylyl Ether, Glyceryl Oleate, Parfum, Sodium Chloride, Citric Acid, Phenoxyethanol, Dehydroacetic Acid, Tetrasodium Glutamate Diacetate

250 ml
5,99 €

Questa è l'ultima linea “nuova” che ho visto da Tigotà prima del lockdown.
Ho aspettato a parlarne perché speravo di avere occasione di trovare anche il balsamo, visto che però continuo a non trovarlo... ho deciso di parlarvene direttamente, magari in altri punti vendita si trova!
Per quanto riguarda lo shampoo, lo immagino piuttosto simile agli altri, quelli delle linee “canoniche”, dopo aver provato personalmente quello per capelli secchi, propendo per pensare che la differenza fra le varianti non sia abissale.
Mi piace come sempre la formulazione, tutta verde e di alta qualità a livello di tensioattivi, ma non posso ovviamente avvalorare l’idea dell’effetto “Detossinante”, perché è solo marketing, ma il prodotto lo trovo molto carino, lo proverei, ma non ha senso parlare di tossine quando si ha a che fare col capello, che è solamente una fibra proteica!

Noah – Anti Pollution – Balsamo Idratante:

Aqua, Cetearyl Alcohol, Distearoylethyl Hydroxyethylmonium Methosulfate, Behenamidopropyl Dimethylamine, Coco-Caprylate, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Moringa Oeifera Seed Oil, Glycerin, Moringa Oleifera Seed Extract, Coco-Glucoside, Glyceryl Oleate, Dicaprylyl Ether, Citric Acid, Parfum, Phenoxyethanol, Lauryl Alcohol, Ethylhexylglycerin

250 ml
7,49 €

Nel caso del balsamo abbiamo a che fare con una formulazione piuttosto classica, tipica dei prodotti ecocompatibili, infatti viene usato principalmente l'Esterquat, a cui viene aggiunta Behenamidopropyl Dimethylamine.
La formula è piuttosto semplice, ma io personalmente trovo queste formule molto efficaci, rispondono alle mie esigenze, senza troppe aggiunte strane.
L'effetto idratante sicuramente viene accentuato dal Gel d'Aloe, aggiunta che piace molto anche a me nei balsami!
Se mai avrò occasione di trovarlo in offerta penso che lo proverò, effettivamente mi ispira molto! Non posso che consigliarlo anche a voi visto così sulla carta!

Noah – Anti Pollution – Fluido Protettivo:

Aqua, Coco-Caprylate, Cetearyl Alcohol, Cetearyl Glucoside, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Moringa Oleifera Seed Oil, Moringa Oleifera Seed Extract, Pullulan, Glycerin, Dicaprylyl Ether, Parfum, Lauryl Alcohol, Cetyl Alcohol, Potassium Cetyl Phosphate, Citric Acid, Ethylhexylglycerin, Phenoxyethanol

150 ml
7,95 €

Questo è già un prodotto più difficile da valutare, a spanne vedo che è praticamente un simil-balsamo Leave-In, abbiamo una formulazione che contiene sia Acqua che grassi in emulsione, oltre a qualche attivo che io conoscevo più per l’uso di Skincare, ma non penso vada male qui, anzi!
Penso possa funzionare un po’ come funziona un Balsamo Leave-In, se è un tipo di prodotto che su di voi funziona, valutatelo, se avete già verificato che i vostri capelli non ne beneficiano, lasciate stare!
Non penso abbia tutta questa grande efficacia come protettivo oltre a quella in sé di filmante, funziona se il capello ha effettivamente bisogno di uno strato protettivo in più, se il capello è già grasso, non viene protetto di più, al massimo risulta eccessivamente unto.

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Biodizionario.it, Promiseland.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione