lunedì 3 agosto 2020

Recensione Dispositivo Braun Silk Expert 5 IPL

Ciao a Tutti!
Dopo tanti mesi di utilizzo (ovviamente indispensabili per fare un'accurata recensione) finalmente posso parlarvi del dispositivo Braun – Silk Expert 5 per la Luce Pulsata casalinga.

Come vi avevo raccontato in occasione dell'Haul Natalizio del 2018, ho trovato un'offerta speciale per questo dispositivo Braun a Natale dell'anno scorso, io in realtà cercavo una versione precedente (non più in produzione da quanto ho capito), che avevo trovato recensita magnificamente da Altroconsumo, si trattava del Braun Silk Expert BD 3001 (generazione 3 insomma), ma ho trovato offerte solo dei Silk Expert della generazione 5.
Ho pensato quindi che questo kit doppio fosse particolarmente conveniente, dato che i kit senza spazzola esfoliante venivano a prezzo pieno più o meno come questo da scontato (sconto Black Friday).
In ogni caso la tecnologia che ha reso il Silk Expert 3 “vincitore” nei test di Altroconsumo è ancora presente nei nuovi dispositivi, si tratta della presenza dei sensori per la rilevazione del colore della pelle e dei peli, così da programmare una scarica ottimizzata fra efficacia e sicurezza.

Braun – Silk Expert 5 – BD 5009 – IPL Hair Removal System – Special Beauty Edition


300 € circa 
compreso nel prezzo Braun Body Exfoliator

Si tratta di un dispositivo per la luce pulsata tra i più “longevi” (almeno spero, ho guardato le specifiche, ma è difficile esserne sicuri se non quando si arriva a fine vita della lampada!), motivo per cui l'ho scelto, la lampada infatti è stata predisposta per erogare 300.000 impulsi di luce, secondo il produttore sono equivalenti a 15 anni di trattamenti su tutto il corpo.
Sinceramente non sono stata a farmi i calcoli, ma sono comunque un numero davvero enorme, e che sul mercato dei dispositivi casalinghi non ho visto frequentemente.

Il dispositivo ha una forma ergonomica, è monoblocco (alcuni dispositivi di questo tipo hanno la struttura a forma di “telefono” anni '90, con erogatore tipo cornetta), piuttosto leggero e maneggevole.
La luce pulsata viene erogata per 10 diversi livelli di energia, impostabili sia secondo la modalità scelta, sia tramite l'autoriduttore che rileva il colore della pelle.
Scegliendo uno dei tre programmi:

    • Normale
    • Delicato
    • Extra-delicato
      
Verrà erogato il livello di energia più adatto per bilanciare efficacia e sicurezza.
A seconda delle aree del corpo da trattare, è possibile utilizzare la Modalità Impulso Singolo per le piccole zone, e la Modalità Impulso a Scorrimento per quelle più ampie.
Per la prima basterà premere una volta il pulsante di erogazione una volta posizionata la lampada, per la seconda si può tenere premuto il pulsante di erogazione, e scorrere lungo l'area da trattare, verranno erogati impulsi cadenzati, ma continui.

Il prodotto è provvisto di un esauriente manuale d'uso, che descrive approfonditamente l'uso del dispositivo, oltre che chiarire le norme di sicurezza, le indicazioni su come programmare i trattamenti e le aree che è possibile trattare.
Viene anche allegata una tabella che riporta i colori di pelle trattabili dal dispositivo, e la loro efficacia prevista.

Nel manuale viene spiegato anche che il trattamento IPL NON è considerato definitivo, si parla di efficacia a lungo termine.
Ed effettivamente non posso che confermarlo, non ho sperimentato, nel corso di un anno, l'eliminazione completa dei peli, quanto una drastica riduzione, soprattutto nelle zone a maggiore densità, come ascelle e zona bikini.
Mentre il fidanzato, visto che abbiamo utilizzato entrambi il dispositivo, ha avuto solo una momentanea riduzione della crescita di peli, limitata al periodo d’uso del dispositivo, purtroppo appena abbiamo diradato i trattamenti nel suo caso il vantaggio è andato perso, non è tornato esattamente come prima, ma non ha avuto gli stessi vantaggi miei.

L’apparecchio specifica le aree del corpo su cui può essere usato, da donna o da uomo:

Donna: Gambe, braccia, ascelle, zona bikini e viso (sotto gli zigomi)
ATTENZIONE: Non utilizzare l'apparecchio vicino al contorno occhi e sulla fronte
Uomo: Spalle e parte bassa del corpo (torace, schiena, braccia, pancia, gambe)
ATTENZIONE: Non utilizzare l'apparecchio su viso, collo e genitali
L'utilizzo dell'apparecchio su barba e peli del viso maschile potrebbe portare a risultati permanenti o irregolari che modificherebbero le caratteristiche del viso in modo indesiderato

Per quanto riguarda l’uso devo ammettere che è stato molto pratico da utilizzare, anche se non lo definirei un trattamento economico in termini di tempo.
L’apparecchio garantisce certamente un certo risparmio rispetto al trattamento in centro estetico o studio medico, ma ammetto che il risparmio di costo si traduce in un maggior impegno in termini di tempo.
Il trattamento di aree piuttosto grandi, come il petto maschile, è un trattamento piuttosto lungo, e non è detto che i risultati vengano mantenuti nel tempo.
Nel mio caso ho mantenuto una riduzione dei peli sulle gambe che definirei quasi definitiva (almeno prendendo in considerazione l’ultimo anno e mezzo circa), mentre il mio ragazzo ha avuto una blanda riduzione “permanente” nelle zone trattate, con un trattamento più o meno costante si nota una riduzione dei peli, sia in termini di quantità, che nella velocità di ricrescita, ma il risultato è stato nettamente diverso.
Se io tendenzialmente ho già di mio pochi peli, e non devo starci dietro eccessivamente, col trattamento posso evitare cerette e rasoi ancora per più tempo, al contrario, il mio ragazzo ne ha molti, e deve rasarsi spesso visto che si rifiuta di fare la ceretta 😝, con il trattamento riesce a diradare un pochino la depilazione, ma se non si depila, più o meno la situazione torna quella pre-trattamento, nel mio caso invece non è bastato nemmeno il lockdown per ritornare com’ero pre-trattamento!

Insomma, tirando le somme il mio consiglio è:


1) se avete pelle molto chiara e peli molto scuri, ma non particolarmente folti vale la pena provare, il costo non è eccessivo, e qualche risultato tendenzialmente si può ottenere, anche senza continuare a ripetere il trattamento in eterno.

2) se già tendete ad avere una carnagione mediterranea e peli piuttosto consistenti… io vi consiglio di provare altre strade, piuttosto di risparmiare e cercare un trattamento definitivo valido, costa, ma forse nel vostro caso vale la pena pensare a quello.

In questo senso valutate anche l’area in cui andreste ad usare l’apparecchio, tendenzialmente aspettatevi risultati nelle zone dove i peli sono più spessi e visibili, anche per chi ne ha pochi, e li ha neri, è possibile che non venga percepito nessun effetto del trattamento, per esempio, sul viso, molti di questi peli sono troppo sottili per “catturare” la luce del dispositivo, e il trattamento potrebbe non essere molto efficace, anche se ripetuto costantemente.
Indicativamente io l’ho trovato piuttosto efficace nel mio caso su gambe e ascelle, dove già non avevo una situazione troppo problematica, già l’inguine si è rivelato meno reattivo, insomma, ha seguito un po’ la tendenza del petto del fidanzato, si riducono un pochino i peli, ma basta non fare più un intervento settimanale per tornare quasi alla situazione pre-trattamento.
Idem per le aree del viso, l’efficacia è stata limitata, e non facendo continui trattamenti, si finisce per tornare un po’ “indietro”, alla situazione precedente.

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Ecobiocontrol.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

lunedì 27 luglio 2020

Beauty Case delle Vacanze in Montagna!

Ciao a Tutti!
Anche quest'anno vi parlo e vi mostro il mio Beauty Case da viaggio, come ho fatto nelle estati 2019, 2018, 2017 e 2016, con la differenza che quest'anno... è tutto molto diverso!
Quest'anno ho in programma solamente una lunga vacanza in montagna, motivo per cui mi sono concentrata più sui prodotti specifici che utilizzo in montagna!

Anche quest'anno mi muoverò solamente in macchina, quindi non ho necessità di imballare in modo particolare i prodotti o di limitarmi nei formati e nelle quantità.

Come sempre i prodotti che porterò saranno sempre:
  1. Campioncini/Minisize che mi sono stati dati da diversi esercizi commerciali, che mi sono stati swappati, o che ho acquistato in box
  2. Prodotti commerciali che avevo già acquistato o che ho comprato specificatamente per il viaggio
  3. Spignatti

Come le altre volte vi elencherò sempre i prodotti in base alla tipologia:

Solari e Doposole:

Sono prodotti immancabili in un beauty case anche per quando si va in montagna, dato che c'è sempre la possibilità di prendere sole.
Chiaramente diventa maggiormente importante il solare per il viso, mentre quello corpo diventa un po' meno cruciale.

Solari:




Doposole:


    • Latte Doposole 2017, di cui vi ho dato la ricetta all'ultimo aggiornamento già l'anno scorso, lo rifaccio ogni anno!
    • Acqua Idratante e Rinfrescante 2017, anche di questa vi ho dato l'ultima versione della ricetta, non sto più a farvi foto, visto che ormai sono i soliti due prodotti che si ripetono!


Detergenti Corpo:


Dato che anche per quest'anno non ho in programma di avere problemi di bagaglio, viaggiando solo in auto o treno, ho portato un po' tutto quello che mi sentivo di portare, in base poi ai giorni...
Solitamente, come già sapete, uso il normale sapone artigianale per mani e viso, 

  • Bottega Verde – Mandorle Dolci – Bagnodoccia Addolcente Setificante
  • Kiehl's – Creme de Corps Smoothing Oil-to-Foam Body Cleanser
  • L'Erbolario – Iris – Bagnoschiuma
  • Giorgio Armani – Acqua di Giò – Gel Doccia e Capelli
  • Ekos – ZeroPlastica – Detergente Intimo – Menta Bio (travasato in un contenitore mini)
  • Selex – Ego – Salviette Igiene Intima per ogni necessità fuori casa

Qualche campioncino per ogni evenienza (es. giornate in spa ecc...), sia per me, che per il fidanzato:

  • L'Erbolario – Sfumature di Dalia – Bagnoschiuma (x3)
  • L'Erbolario – Accordo di Ebano – Shampoo Doccia (x2)


Prodotti per Capelli:


Solitamente in montagna non lavo spesso i capelli, fa freddo, rischio di soffrire un po’ di cervicale, ma devo tenere conto di doverlo per forza fare, anche se cerco di tirare un paio di giorni in più rispetto al solito… Quindi non posso evitare di portare con me shampoo e balsamo o maschera, visto che, soprattutto su shampoo e balsamo, sono molto esigente, da quando lo shampoo Gabbiano dell’Esselunga non è più in produzione, lo shampoo “ufficiale” è diventato l’Alverde al Latte di Cocco, che porterò con me in un piccolo flacone:

  • Alverde – Feuchtigkeits Shampoo Bio-Kokosmilch, in un contenitore piccolo
  • Diego dalla Palma – Splendidosplendente – Shampoo Illuminante Effetto Glossy come unico campioncino di shampoo!
  • Garnier – Fructis – Hair Food – Aloe Vera – Idratante – Maschera
  • Gyada Cosmetics – Crema Modellante Ricci per lo styling



Beauty Routine Viso – Skincare Sottrattiva:


      

Campioncini e Minisize varie:

  • Fresh – Soy Face Cleanser


Beauty Routine Viso – Skincare Additiva:



Campioncini e Minisize varie:

  • Diego dalla Palma – Gold Infusion – Pozione di Giovinezza
  • Biotherm – Life Plankton – Elixir (alcune bustine)
  • Dr Jart+ – Cicapair – Derma Green Solution – Tiger Grass Cream
  • Vichy – Neovadiol – Rose Platinum – Crema Notte Rivitalizzante e Rimpolpante

Trattamenti che potrei avere l’occasione di utilizzare in giornate di maltempo:


  • 7th Heaven – Chocolate Mud
  • Kiko – Nourishing Face Mask
  • Balea – Tuchmaske – Kaktus
  • L’Erbolario – I Colori dell’Orto – Maschera Gel Viso Ultra Idratante
  • Balea Men – Active Care – Hydro-Boost Creme-Gel Maske
  • Balea Men – Hydro Tuchmaske


le ultime due per il fidanzato!

Prodotti specifici per il Corpo:


  • Bioetyc – Uomo – Deodorante 72h
  • Diego dalla Palma – Germinator – Gel Igienizzante Mani


Campioncini/minisize Creme Corpo:

  • Bottega Verde – Olivo – Burro Corpo Nutriente Intenso
  • L’Erbolario – Albero di Giada – Crema Fluida per il Corpo
  • L'Erbolario – Sfumature di Dalia – Crema Profumata per il Corpo

Campioncini/minisize varie specifiche:

  • Bottega Verde – Karité – Crema Mani Idratante e Nutriente
  • Dermaluna – Detergente Intimo pH 4.5 – Pubertà
  • Dermaluna – Detergente Intimo pH 3.5 – Vita Attiva
  • Dermaluna – Detergente Intimo pH 5.5 – Lenitivo
  • Dermaluna – Detergente Intimo pH 6.5 – Menopausa
  • Just – Lamelloderm – Crema Cardiospermum

Prodotti Labbra e Igiene Orale:


  • Dentifricio Biorepair classico, che come dico tutte le volte, è quello che usa di solito il mio ragazzo,  e portiamo sempre quello con noi durante i viaggi
  • Balsamo Labbra della Lola, ultima versione realizzata

Anche in questo secondo caso non sono stata a rifarvi la foto, si tratta sempre dei soliti due prodotti fissi ormai da parecchio! 😄

Anche per oggi ho finito!
Spero che il post vi sia stato utile per organizzare il vostro Beauty Case!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Ecobiocontrol.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

venerdì 24 luglio 2020

Linea Luly by Paola Maria di dm!

Ciao a Tutti!
Torno nuovamente a parlarvi di qualche prodotto che potete trovare da dm, oggi in particolare parlo della linea Lvly, realizzata in collaborazione con l’Influencer Paola Maria, che si basa, come ingrediente “specifico” sul Miele di Manuka, ad eccezione del prodotto a base oleosa, che contiene Estratto di Bacche di Goji.
La linea prevede una linea completa per la Beauty Routine viso, e visti gli ingredienti, mi pare pensata per pelli dal normale al secco.
L’intera linea prevede: un olio struccante, un detergente, un tonico, un siero, una crema giorno con SPF e una maschera viso che vi ho già recensito.
La linea completa comprende anche degli articoli non venduti in italia, quali il peeling, il contorno occhi, e il balsamo labbra.

Paola Maria by dm – Lvly – Cleansing Oil mit Gojibeeren-Extrakt:

Ethylhexyl Stearate, PEG-40 Sorbitan Isostearate, Helianthus Annuus Seed Oil, Glycine Soja Oil, Lycium Chinense Fruit Extract, Vitis Vinifera Seed Oil, Prunus Armeniaca Kernel Oil, Caprylic/Capric Triglyceride, Tocopherol, Parfum, Phenoxyethanol, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid

100 ml
2,95 €

Questo è un prodotto che mi ha sempre ispirato molto, se non fosse che lo potrei spignattare senza troppa difficoltà… lo avrei certamente provato e non posso che consigliarvi di provarlo, visto anche il costo!
La base del prodotto è un estere, a cui sono stati aggiunti oli vegetali e un emulsionante, così da renderlo “lavabile”, dovrebbe risultare nell'idea come il Cleanse Off Oil di MAC, ma con un costo decisamente più basso (la formula comunque è diversa, lo chiarisco subito, anche se l'idea di base è la stessa).
Non ho esperienza diretta sull’efficacia, ma visto l’INCI promette bene, e ad un prezzo davvero vantaggioso!
Lo consiglio assolutamente!
Ovviamente l’Estratto di Bacche di Goji è puramente decorativo, e viene un po’ usato per vendere il prodotto, cosmeticamente non ha senso in un prodotto simile, o comunque un qualsiasi prodotto a risciacquo.

Paola Maria by dm – Lvly – Soft Cleansing Foam mit Manuka-Honig-Extrakt:

Aqua, Glycerin, Coco-Glucoside, Cocamidopropyl Betaine, Sodium C14-16 Olefin Sulfonate, Panthenol, Lycium Barbarum Fruit Extract, Honey Extract, Citric Acid, Glyceryl Oleate, Tocopherol, Hydrogenated Palm Glycerides Citrate, Lecithin, Ascorbyl Palmitate, Parfum, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sorbic Acid

150 ml
1,95 €

Sono colpita anche da quest’altro prodotto, nonostante non sia 100% verde.
La base lavante è assolutamente delicata, sono stati inseriti tensioattivi molto delicati, oltre a un paio di surgrassanti e addolcenti.
Non sono una fan delle mousse, personalmente preferisco detergere il viso con altri mezzi, ma se come abitudine le usate, questo vale assolutamente la pena provarlo!
Poi per quel prezzo sembra davvero un ottimo prodotto! Vale assolutamente la pena di provarlo!
Anche in questo caso lo avrei sicuramente provato se non avessi già scorte di sapone da viso che faccio in casa!

Paola Maria by dm – Lvly – Skin Toner mit Manuka-Honig-Extrakt:

Aqua, Glycolic Acid, Glycerin, Sodium Hydroxide, Xanthan Gum, Polysorbate-20, Lycium Barbarum Fruit Extract, Honey Extract, Citric Acid, Parfum, Benzyl Alcohol, Linalool, Benzyl Salicylate, Hexyl Cinnamal, Sorbic Acid, Potassium Sorbate

200 ml
2,55 €

Questo è un prodotto un po’ controverso, sulla carta è ottimo come i precedenti, abbiamo sostanzialmente un prodotto analogo alla Essence di Caludalie, più che un tonico, si tratta di una vera e propria Essenza, in questo caso ad azione esfoliante, data dal Glicolico.
Oltre all’Estratto di Miele di Manuka (in INCI indicato solamente come Honey Extract, è il produttore a specificare che si tratta di Miele di Manuka) e all’Estratto di Bacche di Goji, due aggiunte vagamente poetiche, non abbiamo veri e propri attivi, questo non fa che confermare il ruolo principalmente esfoliante del prodotto.
L’unica perplessità deriva dal fatto che sull’etichetta aggiunta in italiano, mi è capitato di leggere l’indicazione d’uso anche nella zona del contorno occhi, ma sospetto che fosse un errore di traduzione.
L’alternativa è che si tratti di un prodotto che di Glicolico ne ha in minime percentuali, e questo renderebbe il prodotto piuttosto inutile in tutti i sensi, se non è esfoliante, non vale la pena usarlo, non contiene abbastanza di nient’altro di utile.
Il produttore purtroppo non specifica la percentuale d’uso del Glicolico, in questo senso non è possibile determinare quanto è esfoliante, ma è certo che per precauzione, lo userei con molta gradualità, e farei prima un test d’uso al lato della mascella prima di usarlo su tutto il viso. 
Assolutamente non lo avvicinerei nemmeno al contorno occhi, nonostante l’etichetta (non so se attualmente è stata corretta o comunque sono state aggiunte specifiche sulla percentuale di Glicolico).

Paola Maria by dm – Lvly – Day Cream SPF 15 mit Manuka-Honig-Extrakt:

Aqua, Dibutyl Adipate, Glycerin, Ethylhexyl Salicylate, Cetearyl Alcohol, Alcohol Denat., Butyl Methoxydibenzoylmethane, Glyceryl Stearate Citrate, Ethylexyl Triazone, Phenylbenzimidazole Sulfonic Acid, Xylityl Glucoside, Bis-Ethylhexyloxyphenol Methoxyphenyl Triazine, Anhydroxyxylitol, Honey Extract, Tocopheryl Acetate, Sodium Stearoyl Glutamate, Lycium Barbarum Fruit Extract, Xylitol, Terminalia Ferdinandiana Fruit Extract, Carbomer, Sodium Hyaluronate, Tetrasodium EDTA, Citric Acid, Sodium Hydroxide, Parfum, Benzyl Alcohol, Linalool, Benzyl Salicylate, Hexyl Cinnamal, Citronellol, Limonene, Alpha-Isomethyl Ionone, Phenoxyethanol, Caprylyl Glycol, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sorbic Acid

50 ml
4,95 €

Anche quest’altro prodotto non l’ho proprio trovato male.
Fondamentalmente è una crema tranquilla, con un blando SPF, non particolarmente ricca di attivi, ma anche con un prezzo più che abbordabile.
Insomma, abbiamo i filtri solari, il Carbomer e un chelante a pallini rossi, ma escludendo i filtri solari, che sono un discorso a parte, non è male nemmeno da quel punto di vista.
Il primo rosso è semplicemente un tensioattivo/emolliente, certamente se cercate un cosmetico 100% sostenibile per quanto riguarda l’impatto ambientale, questa crema non va bene, ma se cercate un buon compromesso fra funzione (e in questo rientra anche la texture, perché un prodotto spiacevole da usare è comunque un prodotto che probabilmente verrà sprecato perché usato poco e lasciato scadere), prezzo e INCI non male.
Sconsigliato solo se il fattore SPF non vi serve. Inutile usare una crema con un filtro solare se passate troppo poco tempo all’aperto durante la giornata lavorativa, e se invece avete necessità di usare un solare vero e proprio, perché lavorate all’aperto, vi consiglio di usare una crema solare con protezione più alta, e non mescolarla ad una con un filtro basso, come questa.
A parte queste “controindicazioni”, mi sembra una crema semplice, adatta ad una pelle piuttosto giovane, che necessita solo un po’ di idratazione. 

Paola Maria by dm – Lvly – Face Mask mit Manuka-Honig-Extrakt


Della maschera viso vi ho già parlato qui in prima persona

Questi altri prodotti li ho trovati in vendita sul sito tedesco di dm o online, ma non li ho mai visti in vendita da noi:

Paola Maria by dm – Lvly – Skin Peeling mit Manuka-Honig:

Aqua, Cellulose, Glycerin, Alcohol Denat., Microcrystalline Cellulose, Propylene Glycol, Honey Extract, Lycium Barbarum Fruit Extract, Xanthan Gum, Citric Acid, Parfum, Hydroxyacetophenone, 1,2 - Hexanediol, Caprylyl Glycol, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sorbic Acid

100 ml
2,95 €

Molti prodotti della linea li ho trovati davvero carini e validi, questo in particolare è piuttosto economico, ma sembra davvero sfizioso.
Non so prevedere quale sia l’effetto esfoliante/peeling, ho il sospetto che sia molto, molto delicato a giudicare dagli ingredienti, ma è il classico prodotto che potrei consigliare alle pelli a tendenza secca e molto delicate, che quindi devono proprio esfoliare poco.
L’unico dubbio è un po’ l’Alcol presente, non è tantissimo, visto che viene dopo alla Glicerina (un detergente con troppa Glicerina risulta estremamente appiccicoso, dubito che sia questo il caso, non sarebbe utilizzabile come prodotto da sfregare), ma alcune pelli potrebbero comunque non tollerarlo, in questo senso va provato se avete questa sensibilità.
Per il resto abbiamo sempre gli estratti poetici, sia di Miele di Manuka che di Bacche di Goji, ma con poco senso, essendo un prodotto a risciacquo.

Paola Maria by dm – Lvly – Hydration Serum mit Manuka-Honig-Extrakt:

Aqua, Glycerin, Cetearyl Isononanoate, Tocopheryl Acetate, Panthenol, Honey Extract, Lycium Barbarum Fruit Extract, Combretum Farinosum, Flower Nectar, Pectin, Xanthan Gum, Carrageenan, Fructose, Urea, Sodium Hyaluronate, Maltose, Sodium PCA, Sodium Chloride, Sodium Lactate, Trehalose, Allantoin, Alcohol, Glucose, Sodium Hydroxide, Citric Acid, Magnesium Oxide, Alumina, Parfum, Benzyl Alcohol, Linalool, Benzyl Salicylate, Hexyl Cinnamal, Citronellol, Limonene, Alpha-Isomethyl Ionone, Pentylene Glycol, Hydroxy Acetophenone, Phenoxyethanol, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sorbic Acid, C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499

30 ml
6,95 €

Quest’altro prodotto è un po’ particolare, si tratta effettivamente di un siero, e per il suo prezzo devo ammetterlo, visto così non sembra male!
Ha una formulazione un po’ particolare, perché non vedo dei veri e propri emulsionanti, contiene come ingredienti principali, dopo l’Acqua, Glicerina e un estere, il Cetearyl Isononanoate, ma non c’è ombra di emulsionanti nella formula.
Abbiamo sicuramente una gran parte degli attivi che sono normalmente solubili in acqua, quindi non ci sarebbero problemi… ma come fa a stare insieme questo prodotto?
Sicuramente c’è qualcosa che non mi torna, purtroppo mi sono basata sull'INCI che ho trovato indicato in rete, in quanto non ho mai visto fisicamente il prodotto nei negozi dm

Paola Maria by dm – Lvly – Eye Cream mit Manuka-Honig-Extrakt:

Aqua, Glycerin, Caprylic/Capric Triglyceride, Glyceryl Stearate, Cetearyl Alcohol, Cetearyl Olivate, Sorbitan Olivate, Butyrospermum Parkii Butter, Persea Gratissima Oil, Helianthus Annuus Seed Oil, Honey Extract, Camellia Sinensis Leaf Extract, Punica Granatum Extract, Caffeine, Sodium Hyaluronate, Tocopherol, Lactobacillus Ferment Lysate, Lycium Barbarum Fruit Extract, Lactobacillus Ferment, Dimethicone, Xanthan Gum, Citric Acid, Sodium Hydroxide, Parfum, Benzyl Salicylate, Linalool, Hexyl Cinnamal, Benzyl Alcohol, Phenoxyethanol, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sorbic Acid, C.I. 47005, C.I. 42090

15 ml
4,95 €

Questo contorno occhi mi ispira davvero molto!
Ultimamente non ne sto più usando, ho avuto problemi con alcuni di quelli che ho usato in passato, così ho smesso di acquistarne per il momento… ma questo mi attrae davvero molto!
Sembra un po’ più nutriente di quello che servirebbe a me, ma l’INCI è davvero invitante!
Un sacco di olietti vegetali, diversi estratti vegetali (oltre al solito Honey Extract), Caffeina, Sodio Ialuronato, Tocoferolo, fermenti vari e solo un goccio di silicone ad azione antischiuma.
Mi attira già! Chissà se lo venderanno da dm in Italia prima o poi!

Paola Maria by dm – Lvly – Lip Balm mit Manuka-Honig-Extrakt:

Ricinus Communis Seed Oil, Helianthus Annuus Seed Oil, Candelilla Cera, Hydrogenated Rapeseed Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Copernicia Cerifera Cera, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Tocopheryl Acetate, Helianthus Annuus Hybrid Oil, Theobroma Cacao Seed Butter, Aqua, Glycerin, Aroma, Linalool, Benzyl Alcohol, Honey Extract, Lycium Barbarum Fruit Extract, Tocopherol, Hydrogenated Palm Glycerides Citrate, Citric Acid, Sodium Benzoate, Lithospermum Erythrorhizon Root Extract

4,8 g
1,95 €

Anche questo prodotto davvero carino, abbiamo uno stick burrocacao piuttosto classico con Olio di Ricino come primo costituente, Cera Candelilla e Cera Carnauba, e poi un misto di oli vegetali e oli idrogenati/burri che vanno a comporre la cascata dei grassi.
Se non fosse che spignatto tranquillamente i prodotti labbra che mi servono lo avrei sicuramente voluto provare!
Non è particolarmente costoso (ma nemmeno proprio economico ecco), e la formulazione è davvero perfetta!

Proprio di recente ho notato che sono stati aggiunti nuovi prodotti della linea:

Paola Maria by dm – Lvly – Moisture Sheet Mask

Aqua, Glycerin, Alcohol Denat., Propylene Glycol, Xylitylglucoside, Anhydroxylitol, Honey Extract, Lycium Barbarum Fruit Extract, Xanthan Gum, Xylitol, Sodium Hyaluronate, Citric Acid, Parfum, Linalool, Benzyl Salicylate, Benzyl Alcohol, Hexyl Cinnamal, Hydroxyacetophenone, 1,2 - Hexanediol, Caprylyl Glycol, Sorbic Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate

1 pz
1,49 €

Questa è una maschera viso in tessuto che ero quasi quasi tentata di prendere, visto che ormai dm vende di media a quel prezzo tutte le maschere viso in tessuto… ho però avuto qualche remora rispetto alla percentuale di Alcol Etilico Denaturato, avevo provato la maschera in tessuto Alverde che utilizza l’Alcol Etilico in formula, e non mi è piaciuta particolarmente come texture…
Per il resto la formula sembra proprio carina, è molto ricca di umettanti e, Alcol e Propylene Glycol a parte è quasi tutta verde!

Paola Maria by dm – Lvly – Night Kit

30 ml + 100 ml + 200 ml
11,95 €

Quest’ultimo è un nuovo kit, che avevo già visto in arrivo durante l’ultima visita da dm, verso metà giugno!
Si tratta di una box comprendente tre prodotti:

Paola Maria by dm – Lvly – Face Oil:

Caprylic/Capric Triglyceride, Coco-Caprylate, Coco-Caprylate/Caprate, Helianthus Annuus Seed Oil, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Prunus Armeniaca Kernel Oil, Squalane, Lycium Chinense Fruit Extract, Tocopherol, Parfum, Linalool, Benzyl Salicylate, Hexyl Cinnamal, Citronellol, Limonene, Alpha-Isomethyl Ionone, Benzyl Alcohol

30 ml

Questo è un semplicissimo olio viso, mi piace perché è stata fatta la scelta di non usare esteri a pallino rosso, ma nello stesso tempo non sono stati usati come base oli vegetali, che per il viso risultano troppo pesanti.
Mi piace sia l’aggiunta di Squalano, che di Olio di Jojoba, che tendono ad alleggerire un pochino il prodotto.
Tendenzialmente non sono troppo incline all’uso di oli puri sul viso, ma se voi vi trovate bene questo almeno sembra ben fatto e anche quasi 100% ecobio!

Paola Maria by dm – Lvly – Body Mist:

Alcohol Denat., Aqua, Glycerin, Parfum, Panthenol, Lycium Barbarum Fruit Extract, Honey Extract, Allantoin, Citric Acid, Linalool, Benzyl Salicylate, Hexyl Cinnamal, Citronellol, Limonene, Alpha-Isomethyl Ionone, Geraniol, Benzyl Alcohol, BHT, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sorbic Acid

100 ml

Non capisco fino in fondo cosa sia il prodotto, o meglio l’ho capito solamente una volta letta la descrizione, ma dall’INCI poteva essere tante cose!
Insomma, l’idea che mi sono fatta, vedendo sia descrizione, che formula, è che si tratti di un prodotto “ibrido”, fra un profumo e un “tonico” per il corpo.
Insomma, un po’ un prodotto analogo a quello che preparo io ogni anno per l’estate, solo che questo è solamente idratante, e non rinfrescante come il mio, inoltre resta anche un po’ più “profumoso” per il fatto che il primo ingrediente è l’Alcol Denaturato.

Paola Maria by dm – Lvly – Body Mousse-To-Oil:

Aqua, Butane, Glycerin, C12-13 Alkyl Lactate, C12-15 Alkyl Benzoate, Caprylic/Capric Triglyceride, Dicaprylyl Carbonate, Propane, Cetearyl Alcohol, Potassium Cetyl Phosphate, Butyrospermum Parkii Butter, Cetearyl Glucoside, Stearic Acid, Palmitic Acid, Sorbitol, Parfum, Triethanolamine, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Sodium Benzoate, Tetrasodium EDTA, Xanthan Gum, Sclerocarya Birrea Seed Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Seed Oil, Helianthus Annuus Seed Oil, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Honey Extract, Helianthus Annuus Hybrid Oil, Lycium Barbarum Fruit Extract, Ethylhexylglycerin, Benzyl Salicylate, Citronellol, Hexyl Cinnamal, Limonene, Linalool, Alpha-Isomethyl Ionone

200 ml

Quest’ultimo prodotto mi ha confuso ancora di più del precedente!
Ho pensato che si trattasse di un detergente in mousse di quelli che stanno andando di moda ora, da usare sotto la doccia, invece si tratta di una semplice crema idratante, solo che al posto di essere in normale flacone/dispenser, viene erogata tramite spray a pressione.
Ecco, in questo senso dico la mia dal punto di vista ambientale, lasciamo perdere per un istante la questione INCI, per il quale sono piuttosto soddisfatta, è davvero necessario usare un prodotto del genere?
Non voglio giudicare, sarete voi a fare la vostra scelta liberamente, ma per quanto mi riguarda, io eviterò accuratamente prodotti di questo tipo, ora e in futuro perché:

  1. i prodotti “pressurizzati” durano enormemente meno dei loro correlati “normali”, buona parte dei 200 ml indicati in confezione sono formati dai gas propellenti, di conseguenza il prodotto “reale” è meno.
  2. questi prodotti implicano una lavorazione più “costosa” a livello di energie e materiali che sicuramente li rendono una scelta più impattante sull’ambiente.
  3. non noto nessun particolare vantaggio rispetto a normali prodotti fluidi, ma venduti in formati differenti, che non implicano l’uso del gas propellente
  4. non possono viaggiare in aereo, e nemmeno si possono “partizionare” per un eventuale viaggio, come accade per gran parte dei prodotti analoghi

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

martedì 21 luglio 2020

Recensioni Accessori Diego dalla Palma!


Ciao a Tutti!
Torno a parlarvi di qualche accessorio Beauty&Make Up, e in questo caso nulla può essere più considerato “ibrido” fra i due, se non questo assortimento di accessori dedicati alle sopracciglia!
Oggi infatti parlo dei tre prodotti che ho preso da Diego dalla Palma a marzo, durante il lockdown!

Diego dalla Palma – Pettinino Ciglia in Metallo:


13,90 €

Ecco, da come era presentato il prodotto, qui sono rimasta un pelo delusa!
Mi aspettavo un pettinino “monoblocco” di metallo, e invece niente, di metallo ci sono solo i denti del pettinino, mentre il manico e il corpo sono di plastica.
Resta comunque un prodotto molto utile, visto che i denti sono molto sottili, e permettono di sollevare solo i peletti che servono.
L'ha addirittura usato anche il fidanzato per aiutarsi nel mettere in ordine e pareggiare i baffi!
Ammetto che è stato un acquisto un pochino superfluo, per me non era di fondamentale necessità... ma ho proprio notato che fa la differenza!
Anche se ammetto, ormai lo usa anche più di me il fidanzato, dato che ogni 2-3 giorni si aggiusta i baffi, sia con la macchinetta, che, quando serve, con le forbicine (mi ruba anche quelle!).

Diego dalla Palma – Forbicine per Sopracciglia:


15,50 €

Vi parlo ora delle forbicine, le ho volute perché mi hanno consigliato di accorciare un po’ alcuni peletti delle sopracciglia, per facilitare la “messa in piega”, che purtroppo devo differenziare un pochino nelle due sopracciglia, dato che sono un pochino diverse.
Avrei potuto approfittare di qualche sconto prendendolein altri periodi… ma mi sono buttata alle soglie del lockdown, quando non erano presenti sconti, ma solo prodotti aggiunti in offerta e ho voluto prenderle, così, d'impulso!
Certamente non ho avuto dubbi sulla marca da acquistare per le forbicine, proprio perché il marchio Diego dalla Palma nasce dal nome di un noto parrucchiere, che poi si è reinventato nel trucco, ho immaginato di poter trovare delle forbicine di qualità.
Effettivamente la forma è comodissima, e le lame angolate seguono proprio la postura della mano nel tagliare i peletti, e anche la lunghezza del manico è perfetta per lavorare anche sul sopracciglio opposto alla mano dominante senza coprirsi gli occhi!
Le lame sono affilate e appuntite il giusto, anche se per mia limitata capacità, le avrei desiderate più sottili lateralmente, ma in sintesi, non posso che essere pienamente soddisfatta del prodotto!
Bisogna fare estrema attenzione a preservare la punta (delicatissima) delle lame perché continuino a funzionare, quindi consiglio di riporre sempre il tubicino di gomma una volta terminato l’uso, a protezione della punta!
Si è rivelata un acquisto talmente utile... che me le ruba persino il fidanzato per mettere in ordine i baffi!

Diego dalla Palma – Pinzetta di Precisione:

10,40-12,00 €

Questa pinzetta mi è stata inserita all'ordine grazie ad una promo specifica sui prodotti sopracciglia, avendo acquistato forbicina e pettinino mi è stata inserita di default nel carrello questa pinzetta di precisione.
Non l'ho vista fra i prodotti standard di Diego dalla Palma, né su Pinalli, né sul sito ufficiale sinceramente, non so se si tratta di un prodotto ormai fuori assortimento, quella che vedo mi sembra più simile a quella che uso normalmente, con bordi obliqui.
Questa invece è del tipo che ho visto maneggiare solamente dalla mia estetista, con le punte, che sicuramente migliorano enormemente la precisione... ma mi hanno sempre fatto un po' paura.
Ho provato ad usarla con una leggera diffidenza, perché i bordi obliqui normalmente mi aiutano a trovare il pelo giusto con un pochino più di possibilità almeno su un piano (ovviamente poi la ricerca va fatta in 3D), mentre con questa è vero, serve una mira più precisa, ma è assolutamente impossibile prendere per errore il pelo sbagliato o un pelo in più di quello che si voleva strappare, ad esempio è perfetta per pulire senza difficoltà la palpebra fissa, dove con la mia solita pinzetta ogni tanto mi capita di toccare appena (prima ancora di stringere) una micropieghetta di pelle.
L'ho trovata molto valida anche per la parte superiore delle sopracciglia, con giusto qualche difficoltà nella parte centrale, dove bisogna usare le punte in modo perpendicolare alla superficie del viso, e la precisione viene leggermente meno.
Assolutamente perfetta per l'uso parallelo, anche quando si fa il sopracciglio opposto alla mano dominante.
Inutile dirlo, non spezza un pelo nemmeno per sbaglio, si vede che la qualità è davvero alta!
Anche in questo caso, come con la forbicina, consiglio assoluta attenzione, infatti ripongo sempre il tubetto di plastica sulle punte non appena finisco di usarla, così da evitare che la punta si danneggi in caso di caduta accidentale!

Anche per oggi è tutto!
Alla prossima!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Biodizionario.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

giovedì 16 luglio 2020

Skincare/Haircare Reviews di Giugno!

Ciao a Tutti!
Torno anche oggi a parlare dei prodotti di Skincare e Haircare che ho utilizzato nel periodo!
Comincio col parlare dell’ultimo prodotto per capelli che ho utilizzato:

Ekos – ZeroPlastica – Balsamo Capelli – Avena Bio:

Aqua, Cetearyl Alcohol, Behenamidopropyl Dimethylamine, Glycerin, Lactic Acid, Butyrospermum Parkii Butter, Helianthus Annuus Seed Oil, Parfum, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Avena Sativa Kernel Extract, Dicaprylyl Ether, Lauryl Alcohol, Panthenol, Hydrolyzed Rice Protein, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Citric Acid, Linalool

280 ml
3,99 €

Valido come la versione in tubetto.
Non è identica, il prodotto è chiaramente meno “spumoso”, meno “cremoso”, ma ha più la consistenza di un latte corpo, ma lo scopo lo adempie perfettamente!
É un prodotto assolutamente districante e “setificante” come i suoi fratelli in tubetto, sia versione Aloe, che  versione Fiori d'Arancio e Miglio, ma ha l’aggiunta di essere maggiormente sostenibile grazie al packaging, fattore aggiunto che ho apprezzato, oltre all'efficacia.
Non risulta comodissimo l'uso nella bottiglietta di vetro, ma il prodotto è più liquido delle altre varianti, ricorda un po' la versione da dispenser per bambini, ma ho preferito versare il prodotto direttamente in un contenitore di plastica lavato e riutilizzabile più volte, le bottiglie se anche fossero inutili da riciclate, sono comunque più facilmente riciclabili come rifiuto, quindi penso ne valga comunque la pena.
Il profumo è piuttosto delicato, e ha un sentore vagamente “baby”, ma non saprei definirlo con maggiore precisione, sicuramente mi piace! E non lo avverto particolarmente dopo il risciacquo, quindi non è troppo invasivo, anche non piacesse particolarmente.

Cien Nature – Day Cream – Wild Rose:

Aqua, Helianthus Annuus Seed Oil, Dicaprylyl Ether, Glycerin, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Cetearyl Alcohol, Glyceryl Stearate Citrate, Rosa Canina Fruit Oil, Olea Europaea Fruit Oil, Glyceryl Stearate, Tocopherol, Xanthan Gum, Ubiquinone, Phytic Acid, Citric Acid, Parfum, Linalool, Geraniol, Citronellol, Limonene, Benzyl Salicylate, Citral, Benzyl Alcohol, Sodium Benzoate

50 ml
2,29 €

Ho pensato potesse un po’ ricordare la crema alla Rosa di Alverde, mi ero fatta un po’ quest’idea perché ho notato una certa similarità nei prodotti di alcune linee di dm, Balea e Alverde, e alcuni prodotti di Cien da Lidl.
In questo caso mi sono sbagliata, e abbastanza clamorosamente!
Come crema questa è nettamente più grassoccia e nutriente, diciamo che se devo associarla a un prodotto già usato, certamente non l’associo alla Crema Viso alla Rosa Selvatica di Alverde che avevo usato l’anno scorso.
Nonostante questo, le due creme hanno ingredienti piuttosto simili, la differenza principale però, è che nella crema Alverde viene usato l’Alcol Etilico come conservante, che ne altera anche la texture e l’effetto sulla pelle.
Questa invece ricorda un po’ di più una crema bio “classica”, non formulata alla tedesca, la cascata dei grassi è quasi completamente vegetale, con qualche tocco di estere per alleggerirla, ma globalmente, la definirei piuttosto nutriente.
Non avendo particolari attivi (il Coenzima Q10 lo vede col binocolo, dato che è proprio lattea, qui potete vedere il colore di una crema che ne contiene lo 0,1% circa), è più che altro una crema nutriente, adatta soprattutto a completare una beauty routine che concentra molti attivi negli altri prodotti, oppure adatta alle pelli molto giovani, che non necessitano particolari azioni.
Sicuramente è una crema che ho apprezzato per essere “tranquilla”, ovvero per quietare un po’ l’infiammazione tipica del cambio di stagione, che vede la mia pelle buttare fuori improvvisamente più unto!
Insomma, un buon rapporto qualità prezzo, che sicuramente ho considerato solamente per la mia mancanza di tempo per lo spignatto!

Rilastil – Lipofusion – Fluido per Contrastare gli Inestetismi della Cellulite – Formula Potenziata:

Aqua, Alcohol Denat., Dimethicone, Bis-Stearyl Dimethicone, Butylene Glycol, Cyclopentasiloxane, Diethylhexyl Carbonate, Glycerin, Methyl Lactate, PEG-12 Dimethicone, TEA-Hydroiodide, Carbomer, Glycine Soja Extract, Curcuma Zedoaria Root Oil, Menthol, Zingiber Officinale Root Oil, Aesculus Hippocastanum Extract, Eugenia Caryophyllus Flower Oil, Escin, Sodium DNA, Decapeptide-2, Tripeptide-3, Cyanocobalamin, Lecithin, Dimethiconol, Xanthan Gum, Sodium Hydroxide, Phenoxyethanol, Benzyl Salicylate, Eugenol, Coumarin, Ethylhexylglycerin, Geraniol, Citronellol, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Limonene, Linalool, Pentaerythrityl Tetra-di-t-butyl Hydroxyhydrocinnamate, Disodium EDTA, Citral, Parfum

250 ml
19,74-37,00 €

Rilastil – Lipofusion – Fluido per Contrastare gli Inestetismi della Cellulite – Formula Potenziata:

Aqua, Alcohol Denat., Dimethicone, Bis-Stearyl Dimethicone, Diethylhexyl Carbonate, Butylene Glycol, Cyclopentasiloxane, PEG-12 Dimethicone, Glycerin, Methyl Lactate, TEA-Hydroiodide, Carbomer, Glycine Soja Extract, Curcuma Zedoaria Root Oil, Menthol, Zingiber Officinale Root Oil, Aesculus Hippocastanum Extract, Eugenia Caryophyllus Flower Oil, Escin, Sodium DNA, Decapeptide-2, Tripeptide-3, Cyanocobalamin, Lecithin, Bis-PEG/PPG-20/5 PEG/PPG-20/5 Dimethicone, Methoxy PEG/PPG-25/4 Dimethicone, Caprylic/Capric Triglyceride, Dimethiconol, Xanthan Gum, Sodium Hydroxide, Phenoxyethanol, Eugenol, Ethylhexylglycerin, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Limonene, Linalool, Pentaerythrityl Tetra-di-t-butyl Hydroxyhydrocinnamate, Disodium EDTA, Citral, Parfum

250 ml
19,74-37,00 €

Ho indicato i due differenti INCI, si tratta di campioncini che mi sono stati dati in farmacia nella stessa occasione, ma ho notato che sono di due lotti di produzione diversi, così li ho valutati come se fossero due diversi.
In realtà i prodotti mi sono sembrati assolutamente indistinguibili.
Effettivamente l’unica differenza in formula sono le posizioni di alcuni ingredienti, la presenza di Caprylic/Capric Triglyceride e di più allergeni del profumo nella prima versione.
Insomma, considererei che siano lo stesso prodotto.
Si tratta (in entrambi i casi come ho detto) di una cremagel piuttosto leggera ed evanescente, con un deciso odore alcolico, e un leggero effetto freddo, dato dalla presenza di Mentolo e Mentil Lattato.
La crema si assorbe quasi immediatamente, tanto che è difficile massaggiarla più a lungo di uno o due minuti (a meno di metterne a chili penso), sull’azione anticellulite… boh!
Effettivamente ho fatto 4-5 applicazioni nella stessa zona: l’interno coscia, ma ammetto che è comunque difficile una valutazione con così poche applicazioni.
In contemporanea ho sempre fatto una discreta (anche se forse altalenante) attività fisica, quindi considero l’eventuale azione del prodotto quel 10% massimo di azione in più, che aiuta sì, ma non fa molto.

Balea – Augen Tuch Maske:

Aqua, Dipropylene Glycol, Glycerin, Betaine, Laminaria Japonica Extract, Cocos Nucifera Water, Sodium Hyaluronate, Maris Aqua, Persea Gratissima Oil, Butylene Glycol, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Xanthan Gum, Phenoxyethanol, Ethyl Hexanediol, Polyglyceryl-4 Caprate, Caprylic/Capric Triglyceride, Rosa Canina Fruit Oil, Tocopheryl Acetate, Olus Oil, Dipotassium Glycyrrhizate, Sodium PCA, Hordeum Vulgare Leaf Extract, Nelumbo Nucifera Flower Extract, Oenanthe Javanica Extract, Magnesium PCA, Zinc PCA, Potassium Sorbate, Sodium Ascorbyl Phosphate, Sodium Dehydroacetate, Manganese PCA, Tocopherol

1 pz 
0,95 €

Ho voluto provare questa alternativa ai pads, dato che ero rimasta un po’ scottata dai Pads al Q10 di Balea, e non trovavo niente che fosse simile ai pads Sephora, ma in versione lowcost (i Primark hanno lo svantaggio di non essere imbustati singolarmente e comunque non sempre riesco a trovarli, dato che non ci capito spesso).
Alla fine sono rimasta davvero delusa dal prodotto, mi è sembrato proprio scomodo e anche inutile!
Purtroppo sono stata anche un po’ sfortunata, l’etichetta con la traduzione italiana ha bloccato l’apertura della busta lungo la traccia per l’apertura… così ho dovuto usare le forbici.
Il risultato è che ho tagliato la mascherina a metà (ovviamente non potevo sapere da che lato stava il “mezzo” della mascherina)!
Ma devo essere sincera, nonostante la scomodità di tenere due “C” senza l’appoggio sul naso, ho trovato il prodotto in sé proprio inutile…
Non solo si abbina per bene solo a determinate maschere viso in crema (ovviamente ha poco senso usare questa maschera e metterne sopra una in tessuto o hydrogel), insomma, se devo fare un trattamento specifico per la zona occhiaia tanto vale usare i normali pads in tessuto o hydrogel, anche perché la pelle di quella zona ha poco in comune con quella del contorno occhi superiore, considerando che la “mascherina” a me aderisce comunque solo sulle sopracciglia… a quel punto farei direttamente una maschera viso in tessuto, così da trattare l’intero viso!
Per il resto la maschera è bella imbevuta, e ha una buona azione, simile a quella dei pads Sephora…  

Bioetyc – Uomo – Doccia Shampoo Relax:

Aqua, MEA-Lauryl Sulfate, Sodium Laureth Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Cocamide DEA, Quaternium-22, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Commiphora Myrrha Extract, Hedera Helix Extract, Arginine, Leucine, Lysine, Valine, Parfum, Propylene Glycol, Imidazolidinyl Urea, Phenoxyethanol, Sodium Chloride, Glycerin, Methylparaben, Propylparaben, Tetrasodium EDTA, Ethylparaben, Magnesium Nitrate, Methylchloroisothiazolinone, Magnesium Chloride, Methylisothiazolinone, Coumarin, Linalool,  Citric Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, C.I.  28440, C.I. 16255, C.I. 19140

150 ml
4,50-5,95 €

Nonostante l’INCI è piuttosto “cremoso” e delicato come bagnoschiuma, mi ha sorpreso in effetti!
Resta un prodotto ovviamente non green, e non pensato per esserlo, ma nonostante tutto, ammetto che l'impressione è che sia una bella formula, per quanto carente a sostenibilità.
Il detergente è insomma ben formulato, adeguatamente addolcito, chiaramente con ingredienti a pallino rosso, ma non per questo inefficaci.
Insomma, come tipologia di detergente non sarà orientato al segmento green, ma è di buona qualità: fa una bella schiuma, è sufficientemente delicato, deterge il giusto, e ha anche una texture molto setosa al tatto, davvero molto piacevole da usare.
Purtroppo sinceramente non posso dire che lo consiglio, proprio per la presenza di diversi ingredienti, si tratta di ingredienti assolutamente sostituibili con corrispondenti più verdi.
Tra l'altro, è palese che non sia un prodotto nuovissimo, infatti contiene ancora Methylchloroisothiazolinone, che ora non può più essere usato come conservante (ma ovviamente è permesso vendere ancora i prodotti già in commercio al momento), quindi è possibile sperare in un miglioramento generale della formula.
Il prodotto comunque è stato regalato al fidanzato a Natale, non abbiamo voluto che andasse sprecato e abbiamo provato ad usarlo entrambi, diciamo che per quanto non ne consigli l'acquisto (non è nemmeno propriamente economico), non mi sono fatta problemi ad usarlo.

Ed ecco i campioncini del mese:

L'Erbolario – Uomo – Fluido Dopobarba Emolliente:

Aqua, Glycerin, Glyceryl Stearate Citrate, Coco-Caprylate/Caprate, Helianthus Annuus Seed Oil, Olea Europaea Oil Unsaponifiables, Cetearyl Alcohol, Adansonia Digitata Seed Oil, Orbignya Oleifera Seed Oil, Adansonia Digitata Fruit Extract, Coffea Arabica Seed Extract, Avena Sativa Kernel Extract, Tocopherol, Menthyl PCA, Menthol, Adansonia Digitata Seed Extract, Adansonia Digitata Pulp Extract, Citrus Aurantifolia Peel Extract, Citrus Nobilis Peel Oil, Citrus Limonum Oil, Citrus Aurantium Dulcis Fruit Extract, Eugenia Caryophyllus Bud Extract, Copaifera Reticulata Balsam Oil, Pogostemon Cablin Leaf Oil, Brassica Campestris Seed Oil, Rosmarinus Officinalis Leaf Extract, Xanthan Gum, Parfum, Alpha-Isomethyl Ionone, Benzyl Salicylate, Citral, Citronellol, Geraniol, Limonene, Linalool, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate

120 ml
16,00 €

Visto che ormai ho cominciato ad usare i campioncini ignorati dal fidanzato... ho usato anche l'ultimo!
Si tratta anche qui di un prodotto molto simile ad una crema viso fluida, insomma, a me pare proprio uguale agli altri, se non nella profumazione e nell'effetto freddo.
La texture non l'ho avvertita differente, si tratta sempre di un prodotto piuttosto fondente, anche se, continuo a dirlo, un po' troppo cicciotto per essere dopobarba.
Questo, rispetto agli alti, ha un leggero effetto freddo, penso dovuto al Mentil PCA e forse anche a qualcuno degli oli essenziale inseriti in formula.

Bottega Verde – Barberia Toscana – Bagnodoccia:

Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Glycerin, Sodium Chloride, Parfum, Hydrolyzed Wheat Protein, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Phenoxyethanol, PEG-7 Glyceryl Cocoate, PEG-120 Methyl Glucose Trioleate, Propylene Glycol, Caprylyl Glycol, Benzyl Alcohol, Benzoic Acid, Disodium EDTA, Citric Acid, Limonene, Linalool

200 ml
4,99-6,99 €

Ecco infine l'ultimo campioncino di cui vi parlo!
Si tratta di un bagnoschiuma ormai lì da secoli! 😅
Ho finalmente ricordato al fidanzato di usarlo durante il primo we fuori porta che siamo riusciti a fare dopo il lockdown.
Come azione lavante non si differenzia dagli altri bagnoschiuma BV, ve ne ho recensiti diversi negli anni, anche grazie a qualche box omaggio, e tendenzialmente sono tutti abbastanza lavanti, ma non quanto quelli di fascia economica del supermercato.
L'attenzione di BV va sempre alla profumazione, in questo caso devo essere sincera, non mi ha colpito particolarmente.
Ha una profumazione maschile più che classica, anzi, che definirei un pelino âgée... sinceramente non mi è piaciuta molto, ma per essere presente... lo è! Direi che è abbondantemente presente, come appunto capita spesso con i prodotti BV.

Anche per oggi è tutto!
A presto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Ecobiocontrol.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

martedì 14 luglio 2020

Haul di Giugno!

Ciao a Tutti!
Anche questo mese vi parlo degli ultimi acquisti!
Questo mese in particolare si sono concentrati nella seconda metà… cominciando dallo sconto Kiko 3x2:

  • Kiko – Water Eyeshadow – n° 20
  • Kiko – Smart Colour Mascara – 04
  • Kiko – Precision Eyeliner


Alla fine ero passata per guardare le nuove collezioni… ma non sono stata colpita… così ho deciso di prendere alcuni prodotti basic che in qualche modo so che utilizzerò.
In primis da quando ho buttato la Naked mi mancava un bell’ombretto shimmer per fare una mezzaluna non troppo dorata, ma nemmeno troppo dorata… insomma il colore che userei come illuminante viso su di me!
Dopo aver scelto quello… la strada era in discesa! Ho voluto dare una chance all’eyeliner “standard” per fare la parte più vicina alle ciglia di bordatura (vi farò sapere come andrà), e ho preso nuovamente il mascara marrone… perché fondamentalmente ho trovato quel colore più azzeccato per le mie sopracciglia dei mascara per sopracciglia di Kiko! 😅

Il secondo giro di acquisti è stato un “pacco” recapitatomi da un’amica, lei aveva avuto modo di passare da Muji durante le primissime restrizioni… e poi non abbiamo più avuto modo di fare lo scambio!

  • Muji – Moisturising Milk
  • Muji – Face Lotion Sheet – Compressed

Ho voluto provare le maschere compresse in tessuto, per provare a farmi da sola questo tipo di maschera, che effettivamente resta un po’ costoso… e la cremina viso effetto glass skin (chissà cosa esce fuori dalla mia pellaccia bruttina!).
In ogni caso vi aggiornerò!

  • Bilboa – Crema Solare Viso – Alta Protezione SPF 50 con Vitamina C

Questo non è stato un acquisto previsto… ma il fidanzato si è dimenticato la crema solare in uno dei giorni più caldi… sapendo di dover restare fuori tutto il giorno… gli ho imposto di comprare una crema viso nel posto più vicino… in questo caso era l’OVS, e questa purtroppo era l’unica che ho trovato!
Ci sono rimasta male… speravo in qualche minisize o nello spray Garnier che è diventato introvabile!

Ecco infine il bottino cosmetico dello swap:

  • Becca – Hydramist Set&Refresh Powder
  • Essence – Pure Skin – Puryfing Nose Strips
  • Meow Cosmetics – IdealEyes – Cats in the Cradle (free sample)
  • Meow Cosmetics – ModernEyes – Kitty Litter (free sample)
  • Meow Cosmetics – VIP Blush – Ingenue (free sample)
  • Meow Cosmetics – WildChild – ROFLMAO (free sample)
  • Nevecosmetics – Cipria Minerale – Illuminismo
  • Pupa – Unexpected Beauty – Highlighter – 001
  • Pads Occhi (marca ignota)


Anche per oggi è tutto!
Al più presto le recensioni di tutto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Promiseland.it, Ecobiocontrol.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione

giovedì 9 luglio 2020

Make Up Reviews di Giugno!

Ciao a Tutti!
Torno anche oggi a parlarvi di qualche prodotto di Make Up che ho avuto modo di usare nell’ultimo periodo!
Comincio col parlarvi di qualche ombretto che ormai utilizzo da un po’:

Mulac – Eyeshadow – Refill – Milli:

Talc, Silica, Zinc Stearate, Neopentyl Glycol Diethylhexanoate, Tocopherol, Triethylhexanoin, Heptyl Undecylenate, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid
May Contain (+/-):
Mica, Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499), Yellow 5 Lake (C.I. 19140), Red 7 (C.I. 15850), Red 27 (C.I. 45410), Ferric Ferrocyanide (C.I. 77510), Blue 1 (C.I. 42090)

1,5 g
5,52-6,90 €

L’ho comprato d’impulso, come vi avevo raccontato, in quel momento volevo una coccola… così ho sperato che non fosse una copia sputata dell’ombretto Teal che mi era stato appena ceduto, quello di Inglot di cui ho parlato due mesi fa.
In effetti come prodotti potrebbero sembrare molto simili, ma nella pratica hanno una resa piuttosto differente.
Se il prodotto Inglot è effettivamente di alta qualità, decisamente pigmentato e “coprente”, noto che Milli non è un suo pari.
Se come colore, specialmente sulla cialda, risulta leggermente più scuro e meno “pastellato”, all’uso risulta invece un pochino più slavato.
Funziona bene usato insieme all’Inglot in realtà, non dico che non sia “valido”, ma ovviamente hanno ruoli diversi.
L’ho trovato più che altro un complemento all’uso del teal di Ingolt, infatti Milli risulta perfetto per una resa ancora più tridimensionale della mezzaluna sul teal.
Mi riesce bene usarlo per “contornare” la zona che si fuma sul color pelle, in parte perché leggermente più scuro come colore, in parte perché un filo meno pigmentato, e quindi permette una migliore gestione della sfumatura.

Nabla – Eyeshadows – Extravirgin:

Talc, Mica, Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Cetearyl Ethylhexanoate, Cobalt Titanium Oxide, Caprylyl Glycol, Argania Spinosa Kernel Oil, Tocopheryl Acetate, Tin Oxide, Synthetic Fluorphlogopite
May Contain (+/-):
Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499), Titanium Dioxide (C.I. 77891)

2,5 g
6,23-8,90 €

Nabla – Eyeshadows – Aurum:

Mica, Talc, Diisopropyl Sebacate, Squalane, Zinc Stearate, Tocopherol, Prunus Armeniaca Kernel Oil, Macadamia Ternifolia Seed Oil, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid
May Contain (+/-): 
Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499), Ferric Ferrocyanide (C.I. 77510), Ultramarines (C.I. 77007), Chromium Oxide Greens (C.I. 77288), Chromium Oxide Green (C.I. 77289), Manganese Violet (C.I. 77742), Red 7 Lake (C.I. 15850), Yellow 5 Lake (C.I. 19140), C.I. 74260

2,5 g
6,23-8,90 €

Parlo una sola volta di entrambi, dato che sono tonalità piuttosto simili e con resa paragonabile, nonostante abbiano differente INCI e colore leggermente diverso.
Sono due ombretti shimmer dalla tonalità molto particolare, sono entrambi dei dorati, ma se il primo, Extravirgin, è piuttosto verdastro (ha effettivamente proprio il colore dell'Olio di Oliva, ma di tipo commerciale, mica troppo Extravergine 😂!), il secondo, Aurum, è già più vicino al dorato, ma ha comunque una sfumatura che contiene decisamente del verde, non è insomma il classico ombretto dorato molto “giallo”, caldo e pieno, ma ha appunto una puntina di verde che lo avvicina un po' a Extravirgin.
Ho pensato che rendessero splendidamente in una mezzaluna realizzata con i due verdi della Chocolate Chips, ma sono rimasta un po' delusa, rimane tutto un po' troppo piatto, dello stesso “verde marcio”, un insieme un po' troppo soft e con poco contrasto cromatico.
Ho provato quindi a destreggiarmi in qualche alternativa, e sono rimasta davvero sorpresa di come siano due ombretti perfetti per una mezzaluna in stagione!
Ovvero, si abbinano molto meglio, e in modo più armonico ai marroni neutro/caldi della palette rispetto a molti crema/dorati!
Insomma, ho provato a fare diverse prove facendo una normale mezzaluna, o un normale Halo Smoky con i marroni “da correttivo”, magari evitando giusto i marroni che vanno verso il rame, e ho utilizzato sulla palpebra mobile questi due colori.
Il risultato mi ha davvero sorpreso!
Tendenzialmente utilizzo Extravirgin sul centro della mobile quando faccio la mezzaluna, mentre utilizzo Aurum nell’angolo interno, essendo leggermente più chiaro, quando faccio invece l’Halo, tendo ad usare solo Extravirgin, o a usare una puntina di Aurum solo al centro della mobile, essendo il punto di massima luce dell’Halo.
La resa degli ombretti la trovo in entrambi i casi ottima, mi sembrano di grana non esageratamente sottile, ma neanche grossolani come molti shimmer in commercio, insomma, non sono al pari dei MAC, ma direi che per il prezzo che hanno il rapporto qualità/prezzo è favorevole.
Qui vi lascio un Make Up che ho provato a fare con loro:


Kiko – Magical Holyday – Highlighting Drops – 02 – Liquid Happiness:

Hydrogenated Didecene, Isododecane, Hydrogenated Polyisobutene, Mica, Hydrogenated Polycyclopentadiene, Hydrogenated Styrene/Isoprene Copolymer, Triethoxycaprylylsilane, 1,2-Hexanediol, Caprylyl Glycol, Pentaerythrityl Tetra-di-t-butyl Hydroxyhydrocinnamate
May Contain (+/-):
Iron Oxides (C.I. 77491), Titanium Dioxide (C.I. 77891)

13,5 ml
6,00-11,99 €

Come vi avevo accennato durante l'Haul, mi sono buttata su questo prodotto non appena ho saputo dello sconto 50% su tutto del Cyber Monday!
Ci ha messo molto ad arrivare, ma ne sono stata proprio soddisfatta!
Tra le due tonalità proposte ho avuto molta fortuna, ho azzeccato quella giusta per me! L'altra era piuttosto scura, probabilmente non sarebbe proprio andata bene, nemmeno d'estate.
Si tratta infatti di un illuminante con le stesse caratteristiche di quello dell'Edizione Limitata dell'anno scorso (e penso anche della linea di illuminanti liquidi permanenti, i Metal Fusion), ma tra i toni proposti a questo Natale c'erano una tonalità leggermente più rosata e scura, e una molto vicina, ma con un sottotono più dorato.
Quest'ultima è quella che ho preso (ma andando a tentoni sul sito, perché mi ero dimenticata il numero giusto da prendere!), ed effettivamente, l'unica differenza nel prodotto è proprio questo tono leggermente più doratino!
Ma il colore è proprio bello, mi è piaciuto già durante l'inverno, ma visto che ha una punta di giallo in meno rispetto alla limited dell’anno prima, l’ho visto meglio per la bella stagione.
Prendendo un pochino di colore la punta giallina già sembra meno “artefatta” per quanto non disarmonica, tanto che con la primissima abbronzatura l’ho visto perfetto! 
Visto il lockdown purtroppo la primissima abbronzatura e il colorito “primaverile” sono arrivati molto tardi, e anche l’uso che ho fatto del prodotto è stato limitato, vista la necessità d’uso della mascherina.
Tendenzialmente ho fatto un trucco completo solamente quando avevo del tempo libero a disposizione in previsione di una videochiamata, altrimenti aveva poco senso truccarmi per poi trovarmi metà del trucco spatasciato all’interno della mascherina!
In ogni caso il prodotto l'ho amato, proprio come il suo corrispettivo dell'anno precedente, hanno entrambi una grana estremamente sottile, e si fissano alla perfezione!
Questo forse ha una tonalità leggermente meno versatile di quella dell'anno scorso, più neutra, ma per le calde/neutrocalde e forse anche per alcune olivastre neutro fredde penso sia comunque un'opzione più che valida!

Pupa – Miss Pupa – Velvet Matt Lipstick – n° 403:

Coco Caprylate/Caprate, Isostearyl Neopentanoate, Octyldodecanol, Euphorbia Cerifera Wax, Microcrystalline Wax, Bis-Diglyceryl Polyacyladipate-2, Ozokerite, Kaolin, Methoxy PEG-17/Methoxy PEG-11/HDI Crosspolymer, Ethyl Vanillin, Lecithin, Tocopherol, Ascorbyl Palmitate, Citric Acid
May Contain (+/-):
Titanium Dioxide (C.I. 77891), Iron Oxides (C.I. 77491, C.I. 77492, C.I. 77499), Red 6 (C.I. 15850), Red 6 Lake (C.I. 15850), Red 7 (C.I. 15850), Red 7 Lake (C.I. 15850), Red 27 (C.I. 45410), Red 27 Lake (C.I. 45410), Red 28 Lake (C.I. 45410), Yellow 5 Lake (C.I. 19140), Yellow 6 Lake (C.I. 15985), Blue 1 (C.I. 42090)
3,5 g
10,85-12,90 €

Questo è stato un rossetto che ho fatto molta fatica ad inquadrare, mi è stato swappato in autunno, ma ci ho messo molto a trovare il contesto giusto in cui inserirlo.
Ammetto che negli ultimi mesi ho approfondito di più l’argomento “abbinamento fra trucco occhi e trucco labbra”, così ho lasciato da parte per un po’ i miei amati “cuponi”, lasciando molto più spazio ai rossetti nude/MLBB.
Ecco, è un peccato che io purtroppo incupisca gran parte dei rossetti, perché fondamentalmente questo rossetto in sé non dovrebbe essere così cupo…
Purtroppo su di me tutti i rossetti tirano fuori un lato più grigio-cupo della media… finisce quindi che su di me questo è un bel rossettone!
Ho provato ad usarlo con diverse matite berry, ma ho faticato a trovare l’accostamento giusto, questo è un rossetto molto particolare, per certi versi mi ricorda abbastanza Bruise, lo stick ha qualcosa in comune, e ha un comportamento simile, appare molto più scuro di quanto sia effettivamente il rossetto allo swatch e applicato sulle labbra, e anche lui è piuttosto neutro, tanto che non sono riuscita a capire per parecchio se su di me tirasse troppo marrone o troppo viola!
Insomma, alla fine ne sono uscita capendo che non fa esattamente per me, rispetto a Bruise resta un filo meno trasparente, e di conseguenza incupisce un po’ di più.
Ho realizzato che di rossetti di questo tipo ne ho davvero fin troppi! Probabilmente non finirò mai, in tutta la vita, nemmeno quelli che avevo già! 😁
La cosa bella di questo rossetto è che è estremamente confortevole, ha un finish che definirei satinato, con un leggero effetto sheer, mi ricorda un po’ i Cremesheen di MAC insomma.
Anche la tenuta è davvero buona per il tipo di finish, resiste piuttosto bene ai pasti, non come un Velvet Ink di Maybelline o un Double Touch di Kiko ovvio, ma per essere un rossetto non opaco si fissa piuttosto bene, e senza seccare le labbra.

Spero che il post sia stato interessante!
A presto!

Rasmus

Si ringraziano il Forum di Lola, il Forum di Sai Cosa Ti Spalmi, Ecobiocontrol.it, e la fondazione Wikipedia inesauribili fonti di informazioni e di ispirazione, ma soprattutto il gruppo di MUA e appassionati/e che mi ha aiutato con tantissimi consigli, in particolare un ringraziamento alla bravissima e pazientissima MUA MakeUp Pleasure!